ARI Coyotes
4
STL Blues
7
fine
(1-1 : 1-5 : 2-1)
ARI Coyotes
4
STL Blues
7
fine
(1-1 : 1-5 : 2-1)
nel-nuovo-stadio-con-lo-spirito-dell-ambri
Nella nuova stagione con Fora di nuovo capitano. Zwerger, Bianchi e Grassi i suoi assistenti (Ti-Press/Golay)
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
Iselis Punktebuebe
3381
2
HCB 2416
3165
3
SPARTAK JACK
3154
4
TrigoAce1
3152
5
Metallurg Bangitonov
3133
6
HC Aspi Capitals
3120
7
Chochyeta Berson
3104
8
Cam-s
3074
9
DamianOMacho
3016
10
Maxim la biere
2990
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Basket
2 ore

Nba: in palio c’è l’anello del 75esimo, le stelle lo vogliono

I campioni in carica Milwaukee Bucks saggiano subito la forza dei Brooklyn Nets nel match che inaugura la stagione del giubileo della lega
CALCIO
10 ore

Primo gol in Turchia per Mario Gavranovic

Il ticinese protagonista di una bella prova (ha fornito anche due assist), nonostante la sconfitta 6-3 del suo Kayserispor ad Alanyaspor
Tennis
11 ore

Di male in meglio: la stagione ‘folle’ di Rémy Bertola

Il ticinese di 23 anni racconta il suo anno a più facce: una prima parte ‘tutta storta’, la ripresa, la classifica più alta mai raggiunta, l’infortunio
Tennis
13 ore

Il Master a Melide ha chiuso il sesto Memorial Gandini

Ai dieci tornei in calendario quest’anno per il Circuito ArTT dedicato ai seniores, hanno partecipato in totale 149 tesserati
Hockey
14 ore

‘Ora sì che mi sento nuovamente parte del gruppo’

Un gol e un assist nel weekend del ‘comeback’ in National League dopo un anno di stop. D’Agostini: ‘È stata lunga, ma il peggio è dietro di me’
TIRO
14 ore

A Roberto Facheris e Marco Zimmermann il 23º Trofeo Raiffeisen

Ottimi risultati a Taverne per la gara federativa che ha proposto competizioni nel match olimpionico e nelle 2 posizioni
CALCIO
14 ore

La U21 si fa preferire, ma alla fine è 3-0 per il Winterthur

Ticinesi battuti nonostante la buona prestazione sul piano del gioco. Importanti vittorie per la U18 e per la U15 Academy
AUTOMOBILISMO
14 ore

Secondo posto per Marciello sul circuito di Indianapolis

Trasferta positiva, nonostante qualche problema logistico per il mancato arrivo nei tempi prestabiliti di vettura e materiale
Hockey
15 ore

È Lauri Korpikoski il quinto straniero del Bienne

Il 35enne attaccante finlandese, che nel 2019 aveva vinto il titolo con i Lions, giocherà con i Seeländer fino al termine della stagione
HOCKEY SU PRATO
16 ore

Contro lo Stade Losanna, il Lugano si impone 2-1

Buona prestazione della compagine ticinese nella prima partita della seconda fase di campionato, al cospetto di una squadra proveniente dall’élite elvetica
ROLLER
16 ore

Al Biasca non basta la partenza lampo

La compagine ticinese a segno due volte nei primi due minuti, ma poi il Ginevra torna in partita e si impone 3-2
Corsa d’orientamento
18 ore

Nel Mendrisiotto conferme e sorprese

A Rovio Noemy Cerny batte la nazionale Elena Pezzati, che però si rifà nello sprint. Tobia Pezzati firma invece la doppietta in campo maschile
Hockey
26.08.2021 - 19:350
Aggiornamento : 21:36

‘Nel nuovo stadio con lo spirito dell'Ambrì’

Presentata a Locarno la nuova rosa allargata a 31 giocatori, in attesa del quinto straniero. Duca: 'Puntiamo ai pre-playoff e a una Spengler da protagonisti'

Nuova stagione, nuova pista. Ad Ambrì, però, gli obiettivi sono quelli di sempre. "Siamo entrati nel quinto anno di questa gestione, e la nostra strategia non cambia, malgrado l'innesto di qualche giocatore più esperto: rimaniamo club formatore con forte identità nel nostro territorio» spiega il direttore sportivo biancoblù Paolo Duca, da Locarno, sede della presentazione ufficiale ai media. 
Anche se stavolta, agonisticamente parlando, l'asticella s'è un po' spostata verso l'alto: «Puntiamo ad arrivare ai pre-playoff, e a una Coppa Spengler da protagonisti».

Pur se, lo dice Duca, ma tacitamente lo sottoscrivono tutti, «ancor più importante per noi è portare anche nel nuovo stadio lo spirito combattivo, e tutti altri valori che hanno ci hanno contraddistinti da sempre. Per noi è questo l'obiettivo più importante in assoluto».

Per provare a fare un passo in più rispetto alla scorsa stagione, Luca Cereda avrà a disposizione una rosa allargata di 31 giocatori rosa allargata, con ben 13 ticinesi («e di questi, 11 sono formati nel nostro settore giovanile: quindi più di un terzo è cresciuto in casa, e per me è motivo di vanto» aggiunge Duca), con cinque stranieri. Pur se il quinto e  ultimo non c'è ancora («lo stiamo ancora cercando: lavoriamo intensamente con obiettivo temporale inizio campionato», sottolinea il direttore sportivo). «Indubbiamente faremo di tutto per raggiungere gli obiettivi citati da Paolo – dice, dal canto suo, Luca Cereda –. Puntiamo a disputare i pre-playoff, il che significa lasciare tre squadre dietro di noi, obiettivo fattibile ma per nulla scontato. Per riuscirci dovremo essere una squadra, dall'inizio alla fine. Tutti assieme, dai tifosi, che siamo entusiasti di ritrovare nella nuova pista, ai giocatori, dallo staff tecnico ai dirigenti».

Una nuova pista che a poco più di due settimane dalla prima partita casalinga, contro il Friborgo, sabato 11 settembre, è ancora un cantiere aperto. «Abbiamo cominciato con i lavori poco piu due anni fa, nel luglio del 2019, e ora possiamo dire che praticamente la pista ora è quasi finita – dice Massimo Frigerio, vicepresidente Hcap e presidente della Valascia immobiliare Sa –. Giornalmente vediamo degli sviluppi: 140-150 operai sul cantiere fino alle nove di sera, è un formicaio, per una struttura imponente e complicata, gestita da persone capaci per la realizzazione di questo nostro sogno. Una casa multifunzionale, realizzata a misura nostra, ma stiamo comunque parlando di uno stadio da 50 milioni. E, non dimentichiamolo, noi siamo un'azienda privata. Ciò che abbiamo fatto secondo noi dovrebbe infondere fiducia a tutti, giocatori, dirigenti e tifosi. Ed è una dimostrazione di cosa può fare l'Ambrì». «Anche se, è chiaro – aggiunge Frigerio –, e scrivetelo pure, la pista non sarà finita al 100%: ci saranno ancora recinzioni provvisorie, per esempio mancherà la ventilazione in un bar al piano di sopra, che quindi dovrà restare chiuso, ma il nostro obiettivo è giocare quella partita nella nuova pista. È una sfida, ma le sfide fanno parte del nostro dna».

E quel giorno, a differenza di un anno fa, sugli spalti tornerà a esserci il pubblico. Quello delle grandi occasioni. «Ma ci saranno delle regole che si dovranno rispettare – dice il Ceo biancoblù, Nicola Mona –. Proprio oggi dal Cantone abbiamo ricevuto l'approvazione del piano protezione anti Covid. La parte più importante è senz'altro che potremo giocare davanti ai nostri tifosi, senza restrizioni né di numero, né di separazioni, né di mascherine. Siamo tornati alla liberta che conoscevamo, insomma. Ma, beninteso, c'è un obbligo ben preciso: per assistere alle partite servirà un certificato Covid, ovvero vaccinazione completa, guarigione dal virus o test Pcr o antigenici. È fondamentale, per evitare frustrazioni e inutili attese ribadiamo che entrerà allo stadio entra solo chi è in possesso di Certificato Covid svizzero o Ue, con codice Qr, più ovviamente un documento, i cui dati non verranno né verranno trasmessi né registrati, ma serviranno soltanto a verificare l'identità».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved