08.06.2021 - 16:08
Aggiornamento: 18:33

'Troppe imprevedibilità'. La Champions taglia i bielorussi

Ritirata la wildcard allo Yunost di Minsk per l'edizione 2021/2022, a cui partecipa anche il Lugano. ‘La sicurezza di viaggi e soggiorni è un prerequisito’

troppe-imprevedibilita-la-champions-taglia-i-bielorussi
Niente festa, stavolta, per lo Yunost di Minsk (Keystone)

Niente Champions per i bielorussi dello Yunost di Minsk. A deciderlo è il board della rassegna hockeistica continentale, a cui quest'anno partecipa anche il Lugano (nel girone E, con i tedeschi degli Eisbären di Berlino, gli svedesi dello Skelleftea e i finlandesi del Tappara Tampera), riunito in una teleconferenza al termine della quale è stato deciso il ritiro della wild card che era stata accordata al club della capitale bielorussa. «La partecipazione della Bielorussia a quest'edizione di Champions (la cui fase a gironi inizierà il 26 agosto, ndr) allo stato attuale delle cose presenta troppe imprevedibilità».

Alla base della decisione, spiegano dal board della Champions hockey league, «gli ultimi incidenti in Bielorussia e le relative reazioni: hanno effetti imprevedibili sui viaggi da e per Minsk, che sono diventati difficili: diverse interruzioni di voli sono già state annunciate o attuate, alcune delle quali rimarranno in vigore almeno fino alla fine di ottobre, mentre è un prerequisito per una competizione paneuropea che squadre, tifosi, funzionari, sponsor, partner e fornitori di servizi possano volare e soggiornare in sicurezza». Naturalmente, la mente non può che andare all'ultimo incidente di fine maggio, quando un volo Ryanair partito da Atene e diretto a Vilnius, in Lituania, era stato dirottato dal governo bielorusso, e dopo che l'apparecchio era atterrato a Minsk le autorità locali avevano arrestato uno degli oppositori al regime di Lukashenko, il giornalista Roman Protasevich, e la sua fidanzata.

Ringraziando sia lo Yunost Minsk, sia la Federhockey bielorussa «per i loro sforzi durante questi tempi difficili», i dirigenti di Champions annunciano di non aver ancora deciso a chi attribuire il 32esimo posto rimasto vacante per la nuova edizione. «Diverse opzioni saranno esaminate e discusse nelle prossime settimane, e non appena sarà presa una decisione la comunicheremo», conclude la nota.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved