HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
EHC Rofels
6276
2
HC Aspi Capitals
6155
3
HC Kaski Male
6145
4
GregBeaud
6058
5
LucHC Lions
6037
6
Team Belozoglu
6022
7
Chop
5931
8
TrigoAce1
5924
9
HC TUT-TUT
5884
10
SV Rokaner
5882
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
1 ora

Il sogno di Zeman, da Praga a Foggia via Cornaredo

Uscita da poco ‘La bellezza non ha prezzo’, autobiografia dell’allenatore ceco con capitoli dedicati pure all’Fc Lugano e al calcio di casa nostra
il dopopartita
6 ore

Ambrì punito ‘oltre misura’ dal Ginevra

I Leventinesi tengono testa alle Aquile con una prova generosa e un po’ sfortunata, ma pagano la tripletta di Teemu Hartikainen nel periodo centrale
IL DOPOPARTITA
6 ore

Riecco i tre punti, nonostante Asselin. ‘Prova di carattere’

I bianconeri chiudono le quattro trasferte di fila espugnando la Raiffeisen Arena di Porrentruy. Samuel Guerra: ‘In queste settimane abbiamo imparato’
QATAR 2022
7 ore

Alla fine la spunta l’Argentina, Olanda beffata dopo la rimonta

In avanti con Molina e Messi, l’Albiceleste si fa riprendere nel finale dalla doppietta di Weghorst. Dagli undici metri i ‘gauchos’ sono più precisi
hockey
8 ore

Ambrì generoso ma sconfitto dal Ginevra

In casa della capolista i biancoblù sono stati sconfitti 5-2.
Hockey
8 ore

Il Lugano espugna Porrentruy e torna a sorridere

I ragazzi di Luca Gianinazzi tornano al successo nell’ultima traferta della serie, piegando i giurassiani con il punteggio di 5-2
QATAR 2022
11 ore

I rigori premiano la Croazia, il Brasile fa le valigie

In vantaggio al 105’ con Neymar, i sudamericani si fanno rimontare a pochi minuti dal traguardo e dal dischetto pagano gli errori di Rodrygo e Marquinhos
Tennis
12 ore

Wawrinka sconfitto da Medvedev

L’avventura dello svizzero nel torneo d’esibizione in Arabia Saudita si conclude in semifinale, con il doppio 6-4 in favore del russo
Basket
14 ore

Lugano-Olympic, all’Elvetico arriva un po’ d’Europa

Mentre la Sam stasera va in campo per ricevere lo Swiss Central, i Tigers si preparano a sfidare l’eterno nemico, il club meglio gestito di tutto il Paese
QATAR 2022
15 ore

L’Africa chiede al Marocco di scrivere la storia

La selezione magrebina potrebbe essere la prima del Continente nero a raggiungere le semifinali di un Mondiale
SCI NORDICO
16 ore

Nadine Fähndrich trionfa nello sprint classico a Beitostölen

In Norvegia la 27enne lucernese ha colto il terzo successo in Coppa del mondo, precedendo la norvegese Weng e la finlandese Matintalo
roller hockey
17 ore

Il Biasca asfalta il Wimmis e accede ai quarti di Coppa

La partita finisce su un perentorio 9-3, grazie al poker di Gregorio Boll e alla tripletta di ‘Timo’ Devittori
Atletica
18 ore

A Biasca poker per Sam Massagno e Sab Bellinzona

Alle finali regionali dell’Ubs Kids Cup Team ci saranno anche Virtus Locarno e Sfg Biasca
27.05.2021 - 17:36

Svizzera, la reazione ha il gusto della goleada

I rossocrociati si riprendono dopo la scoppola con la Svezia. Strapazzata la Slovacchia: il match finisce con un perentorio 8-1

svizzera-la-reazione-ha-il-gusto-della-goleada
Ritrovata la giusta via (Keystone)
+2

Ci pensa Pospisil a rimettere la Svizzera sulla buona strada dopo la scoppola di martedì contro la Svezia. Perché l'attaccante slovacco è il protagonista della scena sul fronte della formazione di coach Craig Ramsay nei primi venti minuti del confronto dell'Olympic sport center. Al secondo cambio, dopo un minuto e spiccioli di partita, riguadagna a fatica la panchina di riposo della sua squadra, sorretto dai compagni, dopo una discata sul ginocchio sinistro. Quando decide di rientrare nella mischia, al sesto minuto abbondante di gioco va poi a caricare duramente alla balaustra Ambühl, costringendo i suoi a giocare i successivi cinque minuti con l'uomo in meno e guadagnandosi la doccia anticipata per la susseguente penalità di partita. Il primo minuto di powerplay inizia con una Svizzera abile a far girare il disco, ma non arrivano le reti. Anzi, sull'altro fronte, la Slovacchia si crea una grossa occasione su un errore dietro la porta di Berra, ma fortunatamente Sukel non riesce a mandare il disco in fondo al sacco. Sulla ripartenza, Diaz prova a sorprendere Hudacek con un tiro dalla distanza, riuscendoci con la complicità del bastone di Studenic, che si spezza nell'impatto col disco, deviandone la traiettoria. Gli slovacchi cercano di rimediare subito alla situazione, rendendosi minacciosi in particolare con Gernat, senza tuttavia pervenire al pareggio. Alla prima pausa a fare la differenza è dunque il gol di Diaz.

Allungo decisivo nel periodo centrale

E alla seconda opportunità di giostrare con l'uomo in più, eredità del primo tempo, gli elvetici si portano sul 2-0. Segna Andrighetto, che con una fucilata non dà scampo a Hudacek. In un terzo tempo in cui la Svizzera fa quasi tutto ciò che vuole arrivano anche le reti numero tre e quattro, che permettono agli uomini di Fischer di archiviare la pendenza Slovacchia. Il 3-0 lo firma il bianconero Romain Loeffel su retropassaggio dall'angolo di Scherwey. Dopo un palo colpito da Untersander, direttamente al rientro dalla panchina dei penalizzati, arriva anche il 4-0, trovato da Hofmann con un polsino a salire da distanza ravvicinata che batte il portiere avversario sul primo palo. Il grosso, a quel punto, è fatto.

Ma prima di mollare la presa, i rossocrociati vanno addirittura sul 6-0. La quinta rete la trovano subito in apertura di terzo tempo, con Maier (e ancora una volta a 5 contro 4), seguito a ruota da Kurashev, al suo primo centro in un Campionato del mondo. Punta nell'orgoglio, la Slovacchia a quel punto rovina la festa a Berra, trovando a sua volta la via del gol. E non è finita per la Svizzera, perché sulla penalità di partita di Rosandic, Hofmann e Loeffel trovano il modo di concretizzare la doppietta personale, portando a otto le reti per la squadra di Fischer.

Svizzera - Slovacchia (1-0 3-0 4-1) 8-1

Reti: 9'47" Diaz (Hofmann, Andrighetto/esp. Pospisil) 1-0. 20'25" Andrighetto (Diaz, Hofmann/esp. Holesinsky) 2-0. 25'17" Loeffel (Scherwey, Bertschy) 3-0. 36'11" Hofmann (Corvi, Loeffel) 4-0. 40'38" Meier (Alatalo, Kurashev/esp. Gaculinec) 5-0. 44'34" Kurashev (Untersander, Ambühl) 6-0. 45'12" Kristof (Cehlarik) 6-1. 52'39" Hofmann (Ambühl, Andrighetto/esp. Rosandic) 7-1. 54'03" Loeffel (Moser, Bertschy/esp. Rosandic) 8-1.

Svizzera: Berra; Diaz, Geisser; Untersander, Moser; Loeffel, Siegenthaler; Alatalo; Simion, Corvi, Hofmann; Ambühl, Hischier, Kuraschew; Meier, Vermin, Andrighetto; Herzog, Bertschy, Scherwey; Mottet.

Slovacchia: Hudacek; Rosandic, Gernat; Nemec, Daloga; Knazko, Janosik; Gachulinec, Ivan; Lantosi, Hrivik, Cehlarik; Holesinsky, Kristof, Pospisil; Studenic, Roman, Kelemen; Liska, Sukel, Skalicky.

Arbitri: Frano (Cec), Gouin (Can); Constantineau (F), Oliver (Usa).

Note: Penalità: 4 x 2’ contro la Svizzera; 5 x 2' più 2 x 5' e p.p. (6'53" Pospisil, 51'44" Rosandic) contro la Slovacchia. Tiri in porta: 28-26 (4-11, 12-7, 12-8). Svizzera senza Müller (infortunato), Heldner, Müller, Nyffeler, Praplan, Rod (soprannumero) e Frick (non ancora iscritto); Slovacchia priva di Buc, Bucko, Fasko-Rudas, Grman, Konrad e Slafkovsky (soprannumero). Pali: 34'06" Untersander; 43'01" Lantosi.

Classifica del girone A: 1. Svizzera, Slovacchia e Russia 4/9; 4. Danimarca 4/5; 5. Gran Bretagna 4/4; 6. Bielorussia 4/4; 7. Svezia 3/3; 8. Repubblica Ceca 3/2.

Girone B: Stati Uniti - Lettonia 4-2. Classifica: 1. Germania e Stati Uniti 4/9; 3. Finlandia 3/7; 4. Kazakistan 4/7 e Lettonia 4/7; 6. Canada 4/3; 7. Norvegia 4/3; 8. Italia 3/0.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved