HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
EHC Rofels
5585
2
HC Aspi Capitals
5490
3
HC Kaski Male
5443
4
HC TUT-TUT
5387
5
AmStars
5236
6
LucHC Lions
5235
7
Artemisia
5199
8
ASIA TEAM
5199
9
Team Belozoglu
5196
10
GregBeaud
5183
ULTIME NOTIZIE Sport
TIRI LIBERI
22 min

Hervé Coudray, il nuovo factotum del basket elvetico

Il francese è stato nominato responsabile tecnico nazionale. Possiede un importante curriculum nella formazione e una filosofia che si ispira agli Usa
Calcio
1 ora

Gianluca Ferrero nuovo presidente della Juve

L’uomo d’affari 59enne scelto dall’azionista principale per succedere ad Andrea Agnelli
Formula 1
3 ore

Mattia Binotto si è ufficialmente dimesso dalla Scuderia Ferrari

Il Team Principal lascerà il suo ruolo il 31 dicembre. ‘Giusto compiere questo passo, per quanto sia stata per me una decisione difficile’
Qatar 2022
5 ore

L’ombra delle minacce alle famiglie dei giocatori dell’Iran

La Cnn cita una fonte della sicurezza interna: decine di Pasdaran in Qatar per controllare i giocatori ed evitare proteste e contatti con stranieri
atletica
7 ore

Del Ponte si opera ‘per evitare questo infortunio in futuro’

La ticinese è vittima di una frattura da stress. Coach Meuwly detta i tempi di recupero: ‘Allenamento a pieno regime da metà marzo, gare in estate’,
SERIE A
14 ore

Il CdA della Juve si è dimesso in blocco: lascia anche Agnelli

Il dirigente 46enne saluta il club bianconero dopo più di dodici anni: decisive le contestazioni sulle plusvalenze.
Qatar 2022
15 ore

La doppietta di Bruno Fernandes porta il Portogallo agli ottavi

Ottima prestazione che si meritano a pieno merito i tre punti con l’Uruguay, dopo la Corea ci sarà la seconda classificata del girone della Svizzera
volley
15 ore

Bellinzona chiaramente sconfitto dal Therwil

Le basilesi passano all’Arti e Mestieri con un secco 3-0. Valentina Mirandi: ‘Ci siamo fatte sopraffare dalle difficoltà’.
Qatar 2022
15 ore

Yakin: ‘Col Brasile serviva più coraggio’

Freuler: ‘Sapevamo che la gara decisiva sarebbe stata quella coi serbi’
volley
16 ore

Sesta vittoria consecutiva per il Lugano

Kanti Sciaffusa sconfitto al tie break, dopo aver sprecato un match point nel quarto set. Bianconere sempre terze in classifica.
QATAR 2022
17 ore

Il gol di Casemiro infrange il sogno della Svizzera

Elvetici battuti all’83’ di una sfida giocata con ordine e sacrificio e che avrebbero meritato di chiudere in parità. Ora si decide tutto contro la Serbia
Calcio
18 ore

Sanzionato Balotelli, assolto Constantin

L’attaccante del Sion aveva paragonato la Lega svizzera di calcio alla mafia: multa di 5mila franchi
Qatar 2022
18 ore

Incerto l’immediato futuro dell’interista Onana

Escluso dalla rosa prima di Camerun-Serbia, il portiere africano starebbe per lasciare il Qatar
27.05.2021 - 17:36

Svizzera, la reazione ha il gusto della goleada

I rossocrociati si riprendono dopo la scoppola con la Svezia. Strapazzata la Slovacchia: il match finisce con un perentorio 8-1

svizzera-la-reazione-ha-il-gusto-della-goleada
Ritrovata la giusta via (Keystone)
+2

Ci pensa Pospisil a rimettere la Svizzera sulla buona strada dopo la scoppola di martedì contro la Svezia. Perché l'attaccante slovacco è il protagonista della scena sul fronte della formazione di coach Craig Ramsay nei primi venti minuti del confronto dell'Olympic sport center. Al secondo cambio, dopo un minuto e spiccioli di partita, riguadagna a fatica la panchina di riposo della sua squadra, sorretto dai compagni, dopo una discata sul ginocchio sinistro. Quando decide di rientrare nella mischia, al sesto minuto abbondante di gioco va poi a caricare duramente alla balaustra Ambühl, costringendo i suoi a giocare i successivi cinque minuti con l'uomo in meno e guadagnandosi la doccia anticipata per la susseguente penalità di partita. Il primo minuto di powerplay inizia con una Svizzera abile a far girare il disco, ma non arrivano le reti. Anzi, sull'altro fronte, la Slovacchia si crea una grossa occasione su un errore dietro la porta di Berra, ma fortunatamente Sukel non riesce a mandare il disco in fondo al sacco. Sulla ripartenza, Diaz prova a sorprendere Hudacek con un tiro dalla distanza, riuscendoci con la complicità del bastone di Studenic, che si spezza nell'impatto col disco, deviandone la traiettoria. Gli slovacchi cercano di rimediare subito alla situazione, rendendosi minacciosi in particolare con Gernat, senza tuttavia pervenire al pareggio. Alla prima pausa a fare la differenza è dunque il gol di Diaz.

Allungo decisivo nel periodo centrale

E alla seconda opportunità di giostrare con l'uomo in più, eredità del primo tempo, gli elvetici si portano sul 2-0. Segna Andrighetto, che con una fucilata non dà scampo a Hudacek. In un terzo tempo in cui la Svizzera fa quasi tutto ciò che vuole arrivano anche le reti numero tre e quattro, che permettono agli uomini di Fischer di archiviare la pendenza Slovacchia. Il 3-0 lo firma il bianconero Romain Loeffel su retropassaggio dall'angolo di Scherwey. Dopo un palo colpito da Untersander, direttamente al rientro dalla panchina dei penalizzati, arriva anche il 4-0, trovato da Hofmann con un polsino a salire da distanza ravvicinata che batte il portiere avversario sul primo palo. Il grosso, a quel punto, è fatto.

Ma prima di mollare la presa, i rossocrociati vanno addirittura sul 6-0. La quinta rete la trovano subito in apertura di terzo tempo, con Maier (e ancora una volta a 5 contro 4), seguito a ruota da Kurashev, al suo primo centro in un Campionato del mondo. Punta nell'orgoglio, la Slovacchia a quel punto rovina la festa a Berra, trovando a sua volta la via del gol. E non è finita per la Svizzera, perché sulla penalità di partita di Rosandic, Hofmann e Loeffel trovano il modo di concretizzare la doppietta personale, portando a otto le reti per la squadra di Fischer.

Svizzera - Slovacchia (1-0 3-0 4-1) 8-1

Reti: 9'47" Diaz (Hofmann, Andrighetto/esp. Pospisil) 1-0. 20'25" Andrighetto (Diaz, Hofmann/esp. Holesinsky) 2-0. 25'17" Loeffel (Scherwey, Bertschy) 3-0. 36'11" Hofmann (Corvi, Loeffel) 4-0. 40'38" Meier (Alatalo, Kurashev/esp. Gaculinec) 5-0. 44'34" Kurashev (Untersander, Ambühl) 6-0. 45'12" Kristof (Cehlarik) 6-1. 52'39" Hofmann (Ambühl, Andrighetto/esp. Rosandic) 7-1. 54'03" Loeffel (Moser, Bertschy/esp. Rosandic) 8-1.

Svizzera: Berra; Diaz, Geisser; Untersander, Moser; Loeffel, Siegenthaler; Alatalo; Simion, Corvi, Hofmann; Ambühl, Hischier, Kuraschew; Meier, Vermin, Andrighetto; Herzog, Bertschy, Scherwey; Mottet.

Slovacchia: Hudacek; Rosandic, Gernat; Nemec, Daloga; Knazko, Janosik; Gachulinec, Ivan; Lantosi, Hrivik, Cehlarik; Holesinsky, Kristof, Pospisil; Studenic, Roman, Kelemen; Liska, Sukel, Skalicky.

Arbitri: Frano (Cec), Gouin (Can); Constantineau (F), Oliver (Usa).

Note: Penalità: 4 x 2’ contro la Svizzera; 5 x 2' più 2 x 5' e p.p. (6'53" Pospisil, 51'44" Rosandic) contro la Slovacchia. Tiri in porta: 28-26 (4-11, 12-7, 12-8). Svizzera senza Müller (infortunato), Heldner, Müller, Nyffeler, Praplan, Rod (soprannumero) e Frick (non ancora iscritto); Slovacchia priva di Buc, Bucko, Fasko-Rudas, Grman, Konrad e Slafkovsky (soprannumero). Pali: 34'06" Untersander; 43'01" Lantosi.

Classifica del girone A: 1. Svizzera, Slovacchia e Russia 4/9; 4. Danimarca 4/5; 5. Gran Bretagna 4/4; 6. Bielorussia 4/4; 7. Svezia 3/3; 8. Repubblica Ceca 3/2.

Girone B: Stati Uniti - Lettonia 4-2. Classifica: 1. Germania e Stati Uniti 4/9; 3. Finlandia 3/7; 4. Kazakistan 4/7 e Lettonia 4/7; 6. Canada 4/3; 7. Norvegia 4/3; 8. Italia 3/0.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved