Losanna
0
Young Boys
4
2. tempo
(0-2)
S.Gallo
Basilea
20:30
 
SC Kriens
0
Yverdon-sport Fc
2
2. tempo
(0-1)
Xamax
FC Stade Ls Ouchy
20:30
 
Salernitana
1
Verona
2
2. tempo
(1-2)
Spezia
2
Juventus
1
2. tempo
(1-1)
JANVIER M. (FRA)
0
STRICKER D. (SUI)
0
1 set
(2-4)
Losanna
0
Young Boys
4
2. tempo
(0-2)
S.Gallo
Basilea
20:30
 
SC Kriens
0
Yverdon-sport Fc
2
2. tempo
(0-1)
Xamax
FC Stade Ls Ouchy
20:30
 
Salernitana
1
Verona
2
2. tempo
(1-2)
Spezia
2
Juventus
1
2. tempo
(1-1)
JANVIER M. (FRA)
0
STRICKER D. (SUI)
0
1 set
(2-4)
la-favola-di-pius-suter-sapevo-di-poter-segnare-ma-cosi
Keystone
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
EHCB
1523
2
Iselis Punktebuebe
1511
3
HC Contone
1490
4
Microsoft Excel
1446
5
The Fragno team
1440
6
DuMolesonOnYVoitMaMaison
1439
7
Robin.B
1431
8
TrigoAce1
1425
9
Stephane_Combe
1388
10
Chelsea HC
1388
ULTIME NOTIZIE Sport
Ciclismo
1 ora

Crono a squadre miste dal sapore amaro per la Svizzera

Il sestetto rossocrociato si ritrova ai piedi del podio iridato, preceduto di cinque centesimi dall’Italia
Ciclismo
1 ora

Nel 2022 un Tour de Romandie anche al femminile

In attesa della pubblicazione del calendario agonistico per la prossima stagione (prevista il 1° ottobre), lo anticipa l’Uci
Pallavolo
2 ore

Passo dopo passo, verso il vertice delle gerarchie nazionali

Al via della nuova stagione, il Volley Lugano si presenta con una rosa rimaneggiata. E con un taglio più professionale
Hockey
2 ore

La fine dell’era Fasel: ‘Non ho mai pensato di mollare’

Ultime ore alla presidenza dell’Iihf per l’ex dentista friborghese, che lascia dopo 27 anni. ‘Canadesi e nordeuropei non avevano vissuto bene la mia elezione’
Calcio
2 ore

Spazio al Lugano di Croci-Torti, aggressivo e coraggioso

Domani i bianconeri ricevono a Cornaredo il Grasshopper: ‘Avversario solido, ben impostato e duttile. Dovremo mettere in campo le nostre migliori qualità’
Hockey
4 ore

Daniel Vukovic dice basta: fine della carriera

Rimasto senza contratto al termine della passata stagione, il difensore (ex Rapperswil e Ginevra) appende i pattini al chiodo
Hockey
5 ore

Kovar non si sposta da Zugo. Fino al 2025

Il ceco, miglior realizzatore del campionato nella passata stagione, prolunga il contratto con i campioni svizzeri
CALCIO
7 ore

Young Boys - Lugano si giocherà il 1º dicembre

La partita, prevista in un primo momento il 21 agosto, era stata posticipata per permettere ai gialloneri di preparare il ritorno dei playoff di Champions
HOCKEY
10 ore

Merzlikins prolunga per 5 anni con Columbus

Il portiere lettone con licenza svizzera, formatosi nelle giovanili dell’Hc Lugano, è ormai stabilmente il numero uno in maglia dei Blue Jackets
Swimrun
14 ore

Per Sabina Rapelli un argento mondiale che vale oro

Ötillö: la ticinese e Alexis Charrier secondi con un tempo più basso dei vincitori 2019. “Felicissimi così: al primo tratto a nuoto pensavo fosse finita”
Hockey
10.03.2021 - 16:570

La favola di Pius Suter. 'Sapevo di poter segnare, ma così...'

Il 24enne zurighese, quinto miglior marcatore a Chicago, parla della sua esperienza a fianco di Kane. 'Lui ha tutti gli occhi addosso, e io ho più spazio'

Non ci ha messo molto a mettersi a suo agio nel campionato più bello del mondo. Anche perché Pius Suter alle dimensioni ridotte delle piste nordamericane aveva avuto tempo di abituarsi da ragazzino, tra il 2013 e il 2015, quando decise di dare una prima occhiata oltre oceano nei campionati giovanili, in Ontario hockey league, con la maglia dei Guelph Storm. Tantomeno il ventiquattrenne talento di Wallisellen, mai draftato da nessuna parte in Nhl, ha faticato a trovare il modo di ambientarsi sul ghiaccio dello United Center, siccome quando segnano i Blackhawks gli altoparlanti sparano le note di Chelsea Dagger, canzone del gruppo scozzese The Fratellis che è la medesima scelta dagli Zsc Lions per celebrare i loro gol all'Hallenstadion. Quel brano, pubblicato nell'ormai lontano 2006, a Chicago è già risuonato ben otto volte per merito di Pius Suter, che in totale tra reti e assist di punti ne ha già collezionato tredici in 27 partite, ciò che fa di lui il quinto marcatore dei Falchi, sette in meno dell'ex bomber dell'Ambrì Dominik Kubalik ma già a distanze siderali da sua maestà Patrick Kane, che di punti ne ha praticamente accumulati il triplo (38). Del resto, dalla quarta partita in poi Suter gioca proprio con la trentaquattrenne stella nata a Buffalo, e che molti ricorderanno con i colori del Bienne durante il lockout Nhl del 2012, in una linea completata da Alex DeBrincat che è semplicemente la più efficace di tutte. «È una cosa pazzesca, ritrovarsi in linea uno come lui – dice Pius Suter –. È incredibilmente bravo quanto a tecnica di bastone, e si vede che gli avversari ne hanno particolare rispeto. Grazie a questo, gli occhi sono tutti su di lui, e io posso beneficiare di un po' di spazio in più».

Ciò non toglie che in questa prima parte di stagione il talento zurighese è semplicemente uno dei migliori 'rookie' di tutta la Lega. «Sapevo di poter segnare delle reti anche qui, ma non mi aspettavo certo di poter giocare un simile ruolo...».

In gol già alla sua sesta partita, autore pure di una tripletta (prima di lui, in Nhl gli unici svizzeri a riuscirvi sono stati Nino Niederreiter e TImo Meier), a Chicago Pius Suter ha avuto anche il vantaggio di ritrovare nello staff tecnico quel Marc Crawford che oggi fa l'assistente sulla panchina dei Blackhawks, nonostante abbia ormai 60 anni, ovvero quasi il doppio del trentaseienne headcoach Jeremy Colliton, e che un tempo – tra il 2012 e il 2016 – fu suo allenatore all'Hallenstadion. «Ha un sacco di conoscenze e di esperienza – aggiunge Suter –, e quando Marc ti spiega qualcosa, lo stai ad ascoltare».

Soprattutto in tempo di pandemia, le giornate di Pius Suter sono soprattutto consacrate all'hockey, in un periodo in cui i giocatori vengono testati tutti i giorni, anche due volte al giorno quando ci sono le partite. Dopo aver trascorso un meso in albergo, lo zurighese ora ha trovato casa al nord della città, sulle rive di uno degli innumerevoli laghi che circondano Chicago («È perfetto», aggiunge), e passa buona parte del tempo con il ventunenne attaccante bernese Philipp Kurashev, tornato negli States dopo la parentesi autunnale a Lugano, e che ha a sua volta collezionato 6 gol e 4 assist. «È un bravo ragazzo, lo conosco da tempo – conclude Suter –, e sono felice di poter condividere tutto questo con lui».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved