Zugo Academy
GCK Lions
19:00
 
Zugo Academy
GCK Lions
19:00
 
servette-a-forza-cinque-l-ambri-si-deve-arrendere
Eric Fehr non lascia scampo a Ciaccio: è il gol del 4-0 (Keystone)
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
9490
2
Maxim la biere
9472
3
25 Francs trop cher
8877
4
Iselis Punktebuebe
8868
5
Team Gobbi
8826
6
ADTC
8720
7
Wild Hogs
8704
8
BalaBala
8638
9
TrigoAce2
8630
10
Matterhorn1
8629
ULTIME NOTIZIE Sport
L'ANGOLO DELLE BOCCE
1 ora

Buona la prima per Eichenberger-Gianinazzi

Grande inizio di stagione per la coppia dell’Ideal Coldrerio. A Cavergno ha battuto 12-0 Rossi - Lorenzetti (Torchio)
Gallery
Tennis
1 ora

Australian Open, Nadal-Berrettini in semifinale

Rafa ha sconfitto Shapovalov in cinque set, l’azzurro ha fatto lo stesso contro il francese Monfils. Donne, avanti Ashleigh Barty e Madison Keys
sci alpino
3 ore

Sara Hector vince il gigante a Plan de Corones

Male le elvetiche: la rossocrociata meglio piazzata è Andrea Hellenberger, 19esima
tiri liberi
4 ore

3x3 in rampa di lancio. Quali ripercussioni sulle Nazionali?

Nelle selezioni delle squadre 3x3 tanti giocatori nel giro anche della Nazionale maggiore. A quali competizioni dare la priorità?
Nuoto
4 ore

Mondiali di Fukuoka rinviati al 2023

La rassegna iridata avrebbe dovuto svolgersi lo scorso anno, ma venne posticipata per la vicinanza con i Giochi e per l’emerganza sanitaria
calcio
4 ore

Eray Cömert passa dal Basilea al Valencia

Il difensore centrale dei renani e della Nazionale rossocrociata ha firmato un contratto con gli spagnoli fino al 2026
SCI ALPINO
6 ore

Plan de Corones, prima manche: Vlhova avanti, Gisin 11esima

La slovacca ha dato 34 centesimi di distacco alla leader della classifica di specialità, la svedese Sara Hector, terza l’americana Shiffrin
HOCKEY
20 ore

Daniel Carr alle Olimpiadi con la maglia del Canada

L’attaccante del Lugano convocato da Claude Julien assieme a Desharnais (Friborgo), Winnik (Ginevra) e Noreau (Zsc Lions)
CICLISMO
1 gior

Incidente a Egan Bernal durante un allenamento in Colombia

Il vincitore del TdF 2019 è stato trasportato all’ospedale. La prima diagnosi parla di frattura del femore e della rotula. Intervento chirurgico a ore
09.03.2021 - 22:010
Aggiornamento : 23:46

Servette a forza cinque, l'Ambrì si deve arrendere

Prima sconfitta stagionale per i leventinesi contro le Aquile di Ginevra, trascinate da un Omark in grande spolvero. Decidono le situazioni speciali.

Stavolta nulla da fare per i biancoblù contro il Ginevra. In un martedì sera in cui l'Ambrì si presenta alle Vernets con una formazione molto simile a quella dello scorso derby. L’unica modifica di rilievo è la presenza in porta di Ciaccio al posto di Conz. Dal Pian subentra invece a Neuenschwander in qualità di tredicesimo attaccante. Sempre out Nättinen. Il Ginevra è orfano di Tömmernes e Maurer.  

La sfida inizia subito in salita per l’Ambrì, costretto a capitolare dopo nemmeno 5’. Le Couiltre, abilmente servito da Omark, fa secco l’incolpevole Ciaccio, La sfida è equilibrata, ma gli ospiti non riescono quasi mai a rendersi pericolosi dalle parti di Descloux, Il miglior spunto è di Perlini, autore di una bella azione personale non coronata però dal successo Il Ginevra al 18’ in doppia superiorità numerica raddoppia con Asselin, alla sesta rete in quattro partite con la maglia delle Aquile. Nella circostanza la seconda penalità, inflitta a Ngoy, appare oltremodo fiscale, ma a nulla servono le proteste biancoblù.  

La siutazione precipita ulteriormente nella frazione centrale. Il Ginevra non fa moltissimo, ma quando agisce lo fa con scaltrezza e classe. Al 25’ in inferiorità numerica Fehr si ritrova a tu per tu con Ciaccio e segna la terza rete. Tante le penalità, ma il powerplay biancoblù non è all’altezza della situazione a differenza di quello locale. In 5 contro 4 arriva al al 35’ la doppietta di Fehr, servito alla grande da Omark, Cereda rimescola un po’ i blocchi d’attacco, lasciando invariato solo quello di Kostner, Trisconi e Mazzolini. Quest’ultimo, il più generoso dei leventinesi, colpisce un palo. Stessa sorte per Omark sul finire di tempo. 
Il terzo tempo è pura cosmesi, l’Ambrì fallisce delle buone occasioni con Fora, Flynn e Perlini, dall’altra parte è invece più scaltro Miranda che al 49’ segna la rete del definitivo 5 a 0. Una vittoria in definitiva giusta anche nel punteggio.  

Ginevra Servette - Ambrì Piotta (2-0 2-0 1-0) 5-0

Reti: 4'10'' Le Coultre (Omark) 1-0. 17'56'' Asselin (Fehr/esp. Fohrler e Ngoy) 2-0. 24'31'' Fehr (esp. Richard!) 3-0. 34'25'' Fehr (Omark, Asselin/esp. Müller) 4-0. 48'42'' Miranda 5-0.

Ginevra Servette: Descloux; Völlmin, Jacquemet; Le Coultre, Karrer; Kast, Mercier; Smons; Vermin, Richard, Rod; Omark, Winnik, Miranda; Asselin, Fehr, Moy; Vouillamoz, Smirnovs, Berthon; Patry.

Ambrì Piotta: Ciaccio; Fischer, Hächler; Zaccheo Dotti, Fora; Pezzullo, Fohrler; Ngoy; Perlini, Flynn, Kneubuehler; Incir, Cajka, Zwerger; Müller, Novotny, Grassi; Mazzolini, Kostner, Trisconi; Dal Pian.

Arbitri: Lemelin (Usa), Mollard; Schlegel, Burgy

Note: partita a porte chiuse. Penalità: Ginevra Servette 5 x 2'; Ambrì Piotta 6 x 2'. Tiri: 36-27 (13-7, 12-6, 11-14). Ginevra Servette senza Tömmernes, Guebey, Maurer (infortunati), Arnaud Riat e Fritsche (in soprannumero); Ambrì Piotta privo di Isacco Dotti, Bianchi, Goi, Nättinen (infortunati) e D'Agostini (stagione finita). Servette dal 25' senza Winnik (colpito da una discata). 

 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved