laRegione
Friborgo
3
Ginevra
2
fine
(2-0 : 1-2 : 0-0)
Zurigo
1
Zugo
2
fine
(0-0 : 0-1 : 1-0 : 0-0 : 0-1)
Ambrì
0
Losanna
6
fine
(0-1 : 0-3 : 0-2)
lugano-e-la-serata-dei-rimpianti
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 FANTASY HOCKEY
1
OjeOje
14360
2
Minoly
12190
3
Fazz17
11718
4
HCLM
11190
5
Luganesina
10962
6
O la va O la spacca
9548
7
Capseicina Peppers
9520
8
Wee
9509
9
Highliner Giazz
9465
10
HC Petronilla
9429
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Hockey
1 ora

Losanna una spanna sopra l'Ambrì Piotta

I vodesi chiudono la pendenza gi<â a metà partita. Leventinesi travolti da un secco 0-6
Formula 1
1 ora

Se la Ferrari è (anche) donna. 'Ho fatto bene a sognare'

La sedicenne olandese Maya Weug è la prima ragazza a venir ammessa alla Driver Academy di Maranello. 'Ricorderò questa giornata per sempre'
Sci
2 ore

Multiple lesioni per Urs Kryenbühl, stagione finita e lungo stop

Lo svizzero è stato vittima di un volo spaventoso sull'ultimo salto quando era lanciato a quasi 150 all'ora, dove nel 2009 cadde Daniel Albrecht
Calcio
4 ore

L'acquazzone ferma il Chiasso: ci si riprova domani

Al Riva IV le forti piogge impongono il rinvio della sfida in programma stasera contro il Winterthur. Tutto rinviato al pomeriggio di sabato, alle 17
FOOTBALL
5 ore

Tutti insieme appassionatamente: in 22 mila al Superbowl

Nonostante il Covid, molta gente potrà assistere dal vivo alla finale di Tampa, il 7 febbraio. Tra loro oltre 7000 tra medici e infermieri già vaccinati
Altri sport
6 ore

Il Motomondiale parte il 28 marzo. Con due Gp in bilico

Pubblicato il calendario della nuova stagione: il via con un doppio appuntamento in Qatar, ma la corsa in Argentina e quella delle Americhe sono in sospeso
Sci
9 ore

Gut-Behrami e compagne steccano nella vittoria di Goggia

Nella discesa di Crans-Montana dominata dall'italiana le "big" rossocrociate chiudono lontanee così le migliore elvetiche sono Flury (quinta) e Nufer
Sci
9 ore

Un grande Feuz vince a Kitzbühel, terribile caduta per Kryenbühl

Il bernese, quattro volte secondo sulla Streif, autore di una discesa strepitosa, s'impone davanti a Mayer e Paris. Schianto dello svittese sul salto finale.
Calcio
12 ore

Il Lugano accoglie il terzino Opara e saluta Odgaard

Christopher Lungoyi diventa di proprietà della Juventus (operazione inversa per Monzialo) ma può restare in bianconero fino al 2022. Parte anche Seferaj.
Altri sport
16 ore

Olimpiadi di Tokyo, il Giappone smentisce The Times: 'Si faranno'

Dopo un articolo pubblicato dal quotidiano britannico che ventilava un posticipo al 2032 viene dichiarato che ogni tentativo verrà effettuato
Calcio
16 ore

Sepp Blatter è in coma artificiale

L'ex presidente della Fifa 'sta facendo progressi ogni giorno, ma ci vorrà molto tempo per guarire' afferma intervistata la figlia
Hockey
12.01.2021 - 22:160
Aggiornamento : 22:48

Lugano, è la serata dei rimpianti 

I bianconeri, sconfitti a Zurigo 2-1, creano molto e avrebbero meritato di più, manca il cinismo. Infortunio a Wolf. 

Una serata davvero sfortunata per Suri e soci che cozzano contro Lukas Flüeler. Lo Zsc da parte sua è più scaltro e realista. Il Lugano si presenta a Zurigo sempre privo di Heed e Riva. Antonietti è il settimo difensore. Lo Zurigo, senza Chris Baltisberger, schiera Flüeler a difesa della gabbia.  

L’inizio bianconero è molto buono, diversi i tiri verso il portiere avversario, il complesso ospite è decisamente più attivo. Al 5’ Lajunen, al termine di un powerplay, troverebbe anche il meritato vantaggio, ma la rete viene annullata a causa di un passaggio con la mano di Bertaggia. I ragazzi di Pelletier insistono, Flüeler dopo 8’ è prodigioso a fermare un tentativo a botta quasi sicura di Arcobello. L’estremo difensore si ripete poco dopo bloccando una conclusione di Herburger. La prima parata di Schlegel è invece solo al 12’, l’ex di turno si oppone con bravura a Pettersson. Al 17’ è Prassl ad aprire le marcature, il gol viene concesso dopo una lunga visione del video. C’è il sospetto che Schlegel venga disturbato irregolarmente.  Sul finire del periodo Roe a tu per tu con Schlegel sfiora il raddoppio. 

Il primo acuto della frazione centrale è del giovane Ugazzi (ottima prova e grande personalità), la sua bella discesa pecca però di precisione. Dall’altra parte è invece Roe a creare una minaccia. La migliore opportunità sottocenerina è al 28’, Bürgler solo davanti a Flüeler spara a lato. Al 34’ Nodari per ben due volte e Bürgler impegnano severamente il portiere avversario, poco più tardi è poi Sigrist a porta praticamente vuota a non concretizzare. Il match è godibile e interessante, le due contendenti sono vivaci. A 2’ dalla pausa arriva il raddoppio siglato da capitan Geering, nella circostanza Schlegel ha la visuale coperta. Da notare che dal 32’ il Lugano deve rinunciare al difensore Wolf, infortunato.  

Il Lugano non demorde, l’inizio del terzo periodo vede Bertaggia andare vicino al sospirato primo gettone, stessa sorte per Suri qualche istante più in là. È una maledizione, ancora Bertaggia per l’ennesima volta non riesce a superare l’ottimo Flüeler. È ormai una costante, è il turno di Sannitz al 47’, ma il disco non vuole saperne di entrare in porta. La scena si ripete al 51’, Bürgler da posizione invitante non inquadra la mira. Finalmente l’incantesimo si spezza, al 53’ Morini, dopo un assolo di Fazzini, segna il gol che dimezza lo scarto. Purtroppo è l’ultimo acuto, il Lugano esce dunque sconfitto dall’Hallenstadion con tanti rimpianti.  

Zurigo – Lugano (1-0 1-0 0-1) 2-1 

Reti: 16’51’’ Prassl (Berni) 1-0. 37’14’’ Geering (Phil Baltisberger, Andrighetto) 2-0. 52’33’’ Morini (Fazzini) 2-1. 

 Zurigo: Flüeler; Noreau, Marti; Phil Baltisberger, Geering; Trutmann, Berni; Morant; Pedretti, Roe, Andrighetto; Pettersson, Krüger, Sigrist; Bodenmann, Diem, Hollenstein; Wick, Schäppi, Prassl; Simic 

Lugano: Schlegel; Chiesa, Wellinger; Loeffel, Wolf; Nodari, Ugazzi; Antonietti; Walker, Lajunen, Suri; Boedker, Arcobello, Bürgler; Fazzini, Herburger, Bertaggia; Lammer, Sannitz, Morini; Traber 

Arbitri: Hebeisen, Nikolic; Kehrli, Duarte 

Note: 0 spettatori. Penalità: Zurigo 3 x 2’. Lugano 3 x 2’’. Tiri: 30-40 (10-14, 13-17, 7-7). Zurigo senza Blindenbacher, Chris Baltisberger (infortunati) e Capaul (malato). Lugano privo di Riva, Heed (infortunati), Zurkirchen (Ticino Rockets) e Romanenghi (in soprannumero). Al 4’51’’ rete di Lajunen annullata. Lugano dal 31’48’’ senza Wolf (infortunato). Lugano dal 58’04’’al 58’38’’ e dal 59’35’’ al 60’ senza portiere. Al 59’51’’ palo di Krüger.  

HOCKEY: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved