COB Jackets
2
PIT Penguins
5
fine
(2-2 : 0-0 : 0-3)
CAR Hurricanes
6
NY Rangers
3
fine
(2-0 : 3-1 : 1-2)
NY Islanders
4
ARI Coyotes
0
fine
(2-0 : 0-0 : 2-0)
Detroit Red Wings
4
DAL Stars
4
overtime
(1-1 : 2-2 : 1-1 : 0-0)
CHI Blackhawks
0
MIN Wild
5
2. tempo
(0-3 : 0-2)
ANA Ducks
TB Lightning
04:00
 
Seattle Kraken
STL Blues
04:00
 
VAN Canucks
FLO Panthers
04:00
 
COB Jackets
2
PIT Penguins
5
fine
(2-2 : 0-0 : 0-3)
CAR Hurricanes
6
NY Rangers
3
fine
(2-0 : 3-1 : 1-2)
NY Islanders
4
ARI Coyotes
0
fine
(2-0 : 0-0 : 2-0)
Detroit Red Wings
4
DAL Stars
4
overtime
(1-1 : 2-2 : 1-1 : 0-0)
CHI Blackhawks
0
MIN Wild
5
2. tempo
(0-3 : 0-2)
ANA Ducks
TB Lightning
04:00
 
Seattle Kraken
STL Blues
04:00
 
VAN Canucks
FLO Panthers
04:00
 
f1-si-prospetta-un-duello-tra-hamilton-e-verstappen
+4
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Hockey
6 ore

L’Ambrì Piotta vince in scioltezza a Langnau 

Contro un avversario decimano, i leventinesi s’impongono 4-0. Decima sconfitta consecutiva per i bernesi. Moses di nuovo a segno
Calcio
9 ore

Valon Behrami rescinde con il Genoa

Il 36enne centrocampista ticinese in questa Serie A è sceso in campo con il club ligure solo in dieci occasioni, per un totale di 305 minuti
Calcio
9 ore

Oltre un milione di richieste in 24 ore di prevendita

A ruba la domanda per un biglietto per la fase clou del Mondiale in Qatar. Ben 140mila per la sola finale
CALCIO
10 ore

Irruzione in casa Lindelöf, moglie e figli si nascondono

L’episodio è avvenuto mercoledì, quando il difensore del Manchester United era impegnato in trasferta a Brentford. Domani non giocherà contro il West Ham
CALCIO
10 ore

Il Grasshopper deve fare a meno di Pusic

Il 23enne centrocampista è alle prese con i postumi dell’infezione da Covid
BIATHLON
10 ore

Svizzere nelle retrovie nella 15 km di Anterselva

Il forte vento ha condizionato la gara e nessuna atleta è stata capace di uscire indenne dallo stand di tiro. Amy Baserga ha chiuso al 28esimo posto
BASKET
11 ore

Il Lugano cerca il miracolo contro il Friborgo

Quella che non molto tempo fa era una sfida per il titolo, è diventata una contesa impari. Sam Massagno a Boncourt pensando alla Coppa di Lega
CALCIO
13 ore

Adrian Durrer, obiettivo esordio in Super League

Il ventenne del Lugano, giunto quest’inverno dal Basilea, vuole approfittare dell’occasione per compiere il salto di qualità
Sci
13 ore

Dietro alla solita Goggia Gisin e Hälen, Gut-Behrami non forza

Nel secondo allenamento in vista della discesa di sabato a Cortina vinto ancora dall’italiana, l’obvaldese ha chiuso terza, la bernese quarta
TENNIS
14 ore

Gli Australian Open perdono la detentrice del titolo

La giapponese Naomi Osaka è stata battuta in tre set dalla statunitense Anisimova. In campo maschile, Berrettini resiste al talento di Alcaraz
Sci
15 ore

Marco Odermatt sfiora il podio a Kitzbühel

Sulla Streif vince il norvegese Aleksander Kilde davanti al 41enne francese Johan Clarey, terzo l’austriaco Mayer. Settimo Beat Feuz
Sci freestyle
19 ore

Forse non c’è più, il sogno a testa in giù di Nicole Gasparini

La mancata qualifica per i Giochi di Pechino è un brutto colpo per la 24enne di Cadro, troppo spesso colpita da infortuni nella sua carriera sulle gobbe
26.03.2021 - 20:070

F1, si prospetta un duello tra Hamilton e Verstappen

Domenica il GP del Bahrein. Per il Mondiale, Mercedes e Red Bull scattano con una lunghezza di vantaggio. La Ferrari mantiene un profilo basso

Il Mondiale 2021 inizia su una pista che poche settimane fa aveva ospitato le uniche prove libere di test delle monoposto, peraltro perturbate da costanti tempeste di sabbia. Di evidente si era visto solo qualche problema iniziale delle Mercedes-Benz che, a giudicare dalle prove, paiono ampiamente superati nei fatti. La stagione scatta quindi domenica alle 17 con la prima di ben 23 gare del 72esimo Mondiale, il 64esimo "Costruttori". Si finirà a metà dicembre, con ben 6 sei gare in più rispetto al 2020. Sono alcuni numeri che ribadiscono il ruolo principe della F1 nel mondo dei motori. Riuscire a proporre tutto questo con la crisi legata al covid-19merita rispetto, gratitudine e ammirazione.

Precisiamo in entrata alcuni punti. Il primo è che le libere del venerdì sono da sempre poco significative, a maggior ragione per quanto riguarda la prima gara dell'anno. Ci si nasconde, si tengono ben nascoste le prestazioni massime, anche se il formato accorciato a una sola ora per ciclo le rende più accattivanti. Anche perché i team devono almeno a scendere in pista e chiedere subito la prestazione. Secondo: ieri è accaduto qualcosa di interessante: 14 monoposto sono racchiuse in un solo secondo. È da molto che non accadeva, e questo ci suggerisce che dobbiamo attendere domani alle 16.00 per capire se si tratta di pretattica, oppure se i valori espressi sono rispondenti alla realtà tecnica.

Red Bull in grande forma

Tali valori per il momento dicono che la Red Bull è in grande forma (i bookmakers inglesi la danno come favorita numero due per il titolo mondiale con Verstappen), che la McLaren si conferma in crescita (Norris sarà certamente anche lui rapidamente tra i migliori), che la Ferrari non è poi così male (Sainz è stato sorprendentemente). Alpha Tauri e il suo pilota giapponese esordiente Tsunoda sono addirittura settimi. Bene anche la Sauber con Giovinazzi tredicesimo, decimo nelle prime libere. Raikkonen è uscito danneggiando il musetto e perdendo tempo al box.

Hanno un poco deluso, ma davvero è troppo presto per emettere qualsivoglia verdetto, Alonso su Alpine Renault e Vettel su Aston Martin. Domani sono attesi al riscatto. L'asturiano entra a pieno titolo nella storia della F1 di cui è stato campione del mondo due volte, ma anche ad Indianapolis, a Le Mans, a Pikes Peak.

Bolla funzionale e collaudata

Stefano Domenicali è profondamente impegnato nello sviluppo della nuova piattaforma 2022 di Liberty Media in stretta relazione con Fia (la federazione internazionale , ndr) ma nel contempo deve cercare di tenere in piedi questo ulteriore anno che potrebbe essere meno peggio del precedente visto che si prevedono da luglio i primi parziali allentamenti Covid-19 in materia di spettatori. La bolla nella quale vive tutto il Circus è oliatissima, i controlli tramite cellulare sul posizionamento delle persone oramai acquisito e funzionante; proprio ieri due meccanici della Aston Martin sono stati trovati positivi e posti in isolamento.

Adesso la domanda che giustamente l'appassionato si pone sono le seguenti: chi vincerà il Mondiale? Finalmente il dominio Mercedes-Benz verrà un poco messo sotto pressione? Quel furbacchione di Hamilton ieri ha reiteramente dichiarato che la Red Bull in questo momento è la macchina da battere, ma sappiamo quanta politica e pretattica il caraibico sappia sviluppare.

Sorprese non da escludere

La sensazione diffusa è di un Mondiale conteso tra Hamilton e Verstappen, con i due che per carattere e profilo meritano entrambi il titolo. Bottas a nostro modo di vedere si confermerà comprimario e nella prossima stagione sarà in altro team, in attesa della probabile rivoluzione a Stoccarda di tutto lo squadrone tedesco.

Fuori da questi giochi il fattore tecnico giocherà un ruolo che potrebbe rivelarsi avvincente. Con il minimo cambiamento apportato alla stagione 2021 che si apre, le monoposto saranno molto ravvicinate tra loro, eccezion fatta per i due top team. In occasioni particolari - nelle quali Mercedes e Red Bull dovessero incontrare problemi - altre scuderie potranno ambire a risultati sorpresa.

La Ferrari ha giocato molto al ribasso ammettendo di avere non molto da dire per il 2021 e annunciando di volersi giocare il tutto per tutto solo nel 202e. I rivelamenti cronometrici per ora non sembrano confermare questa visione un po' limitata.

 

SPORT: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved