S.Gallo
Lucerna
14:15
 
Vaduz
Xamax
14:15
 
S.Gallo
Lucerna
14:15
 
Vaduz
Xamax
14:15
 
alla-svizzera-parte-l-embolo-ma-non-basta-per-battere-il-galles
EURO 2020
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Tokyo 2020
4 ore

Bencic e Golubic medaglia d'argento in doppio

Le rossocrociate battute 7-5 6-1 dalle favorite ceche Barbora Krejcikova e Katerina Siniakova
Tokyo 2020
4 ore

Il ticinese Petrucciani in semifinale ai 400 m di Tokyo 2020

Il 21enne, campione europeo degli Under 23, si è qualificato arrivando terzo nella seconda manche con un tempo di 45''64
Tokyo 2020
5 ore

Tokyo 2020: un Bronzo per la Svizzera... su due ruote

Dodicesima medaglia per il nostro Paese grazie a Nikita Ducarroz: la 24enne ginevrina si aggiudica il terzo posto nel BMX Freestyle
Swimrun
19 ore

Sabina Rapelli, tra terra e acqua mirando a una medaglia

La ticinese, in coppia con Alexis Charrier, il 6 settembre parteciperà al suo terzo World Championship Ötillö in Svezia. Obiettivo: il podio.
Tokyo 2020
21 ore

Medaglia d'oro per Belinda Bencic

La sangallese ha superato in finale la ceca Vondrousova ed è salita sul gradino più alto del podio
ATLETICA
22 ore

Ajla Del Ponte quinta nella finale olimpica dei 100 metri

Stupenda prestazione della ticinese che ha corso in 10”97 in una gara caratterizzat dalla tripletta giamaicana. Mujinga Kambundji sesta a due centesimi dalla connazionale
ATLETICA
1 gior

Ajla Del Ponte e Mujinga Kambundji in finale nei 100 metri

Grande prestazione delle due elvetiche, entrambe seconde nelle rispettive semifinali: 11''01 il tempo della ticinese, 10"96 quello della bernese. Finale alle 14.50
Tokyo 2020
1 gior

Mauro, il papà: ‘In famiglia un po' frastornati ma felici’

Casa Ponti in festa, con familiari e amici davanti alla tv: ‘Nulla è scontato, ma dopo la semifinale, un pensierino alla medaglia lo abbiamo fatto’
Tokyo 2020
1 gior

Meloni: ‘‘Siamo nell'Olimpo, è questa la realtà’

L'allenatore di Noè Ponti: ‘Dopo la semifinale gli ho detto che se avesse ripetuto il tempo anche in finale, avrebbe vinto la medaglia’
Gallery
Tokyo 2020
1 gior

Il Ticino del nuoto connesso di buon mattino

Stefano Maggioni presidente della Nuoto Sport Locarno l'artefice della simpatica iniziativa ‘zoom’: ‘Noè unisce. Fieri di quanto fatto con la Nsl nella quale è cresciuto’
Tokyo 2020
1 gior

Carabina 50 metri, è oro per Nina Christen

Si tratta dell'undicesima medaglia svizzera ai Giochi di Tokyo, la seconda del metallo più pregiato
Tokyo 2020
1 gior

La gioia di Noè: ‘Dopo la semifinale ci ho creduto’

Il ticinese commenta lo straordinario bronzo conquistato nei 100 delfino: ‘Non ci sono parole per descrivere le sensazioni che una medaglia alle Olimpiadi dà’
Gallery
Tokyo 2020
1 gior

Noè Ponti, pazzesca medaglia di bronzo nei 100 delfino

Ticino nell'Olimpo grazie al terzo posto del ticinese in una finale nuotata in 50''74, record svizzero e crono straordinario. Titolo a Dressel, argento a Milak
Gallery
Calcio
1 gior

Lugano, c'è grande voglia di riscatto

I bianconeri domenica in trasferta a Ginevra contro il Servette. Mister Braga preannuncia qualche cambio nell'undici titolare rispetto al match d'esordio
Euro 2020
12.06.2021 - 17:010
Aggiornamento : 17:17

Alla Svizzera parte l'Embolo ma non basta per battere il Galles

Nell'esordio europeo i rossocrociati offrono una prova generosa ma nonostante il vantaggio dell'attaccante del Gladbach a Baku non vanno oltre l'1-1

Ci ha provato la Svizzera, ma nonostante una prova molto generosa nell'esordio europeo di Baku i rossocrociati non sono andati oltre l'1-1 con il Galles, nonostante il provvisorio vantaggio trovato in entrata di secondo tempo da un Breel Embolo scatenato e nettamente il migliore in campo. Peccato, perché la truppa di Vladimir Petkovic ha mostrato di essere superiore all'avversario ma è mancata al momento di chiudere il match, sbagliando alcune occasioni per il 2-0 e venendo raggiunta nel finale. Un risultato che nel gruppo A costringe gli elvetici subito a inseguire l'Italia, ieri nettamente vittoriosa contro la Turchia e avversario di Xhaka e compagni mercoledì a Roma (dove la Svizzera volerà già in serata).

Petkovic preferisce Mbabu a Widmer

L’unico vero grande dubbio riguardo alla formazione iniziale di Petkovic era legato al ruolo di esterno destro del 3-4-1-2 rossocrociato: ebbene il selezionatore sceglie di privilegiare Kevin Mbabu su Silvan Widmer, nonostante la prova convincente offerta dal giocatore del Basilea nell’ultimo vero test contro gli Stati Uniti (vittoria 2-1). Formazione quindi tipo con Sommer in porta, protetto dal trio Elvedi, Schär e Akanji. Sugli esterni tra difesa e centrocampo appunto Mbabu e Rodriguez sul lato opposto, con capitan Xhaka e Freuler cuore del centrocampo e Shaqiri a supporto delle punte Seferovic ed Embolo, preferito dunque al ticinese Mario Gavranovic (tribuna per Lotomba, Omaregic e Fernandes). Tridente offensivo per contro per il Galles di capitan Bale, con il giocatore del Tottenham affiancato da Moore e James e in mezzo al campo nel 4-3-3 disegnato dall’assistente di Ryan Giggs (sospeso dopo le accuse di violenza contro due donne) Robert Page, l’esperienza dello juventino Ramsey e di Allen.

Primo tempo: fiammata gallese poi solo Svizzera, anche se troppo imprecisa

Pronti, via e il Galles si gioca la carta della sorpresa aggredendo una Svizzera ancora un po’ addormentata e creando scompiglio dalle parti di Sommer con un paio di traversoni pericolosi. Proprio un traversone pennellato da James al 15’ trova la testa di un Moore perso da Akanji e Rodriguez e solo lo spettacolare volo del portiere del Borussia Mönchengladbach evita il vantaggio gallese. Gli elvetici prendono poi gradualmente il controllo delle operazioni ma la mancanza di precisione in impostazione e nell’ultimo passaggio – nonché di un certo ritmo, aspetto questo non certo facilitato dai quasi 30 gradi di Baku – non permette loro di mettere davvero sotto pressione gli avversari. Qualche buona occasione arriva comunque, nella fattispecie una magia di tacco di Schär su angolo di Shaqiri al 20’ (parata d’istinto di Ward) e due belle giocate da attaccante puro di Seferovic, che al 27’ dopo essersi girato in area mette di poco a lato di sinistro e al 41’ spara alto di destro dal limite. Nel recupero della prima frazione l’opportunità più ghiotta: Embolo si ritrova in area spalle alla porta uno contro uno con Mepham, difende il pallone senza cedere alla tentazione – un po’ ingenuamente forse – di lasciarsi cadere nonostante la vistosa trattenuta del difensore gallese e tocca un po’ troppo forte verso l’accorrente Seferovic, che colpisce come può mandando alle stelle.

Secondo tempo: Embolo si scatena, Moore risponde

L’atteggiamento del 24enne del Gladbach viene premiato in un inizio di ripresa di cui è l’assoluto protagonista: dapprima affronta e lascia sul posto due avversari sbagliando però sul più bello il rigore in movimento (dal limite dell’area), non angolando abbastanza la conclusione e permettendo all’estremo difensore dei Dragoni di deviare in angolo. Poco male, visto che sul corner battuto da Shaqiri l’attaccante originario del Camerun si mangia fisicamente il suo marcatore Roberts e schiaccia di testa alle spalle di Ward. Incontenibile, l’ex giocatore del Basilea pochi minuti dopo un’altra discesa prorompente offre a Mbabu il pallone del 2-0, ma l'esterno del Wolfsburg colpisce malissimo di destro. Un errore pagato a caro prezzo dai rossocrociati, che dopo il palo sfiorato al 65’ con un bel destro a giro dal solito Embolo tirano forse un po’ troppo presto i remi in barca (come dimostra anche l’avvicendamento tra Shaqiri e Zakaria del 66’) e al 74’ subiscono il pareggio del Galles: Moore imita Embolo e vince il duello con Schär anticipandolo nettamente sul centro di Morrell e spedendo il pallone imparabilmente alle spalle di Sommer.

Ne scaturisce un finale aperto nel quale entrambe le formazioni si costruiscono alcune buone occasioni e la più ghiotta finisce sui piedi di Mario Gavranovic, che entrato da meno di un minuto al posto di Seferovic con una splendida girata di sinistro mette in rete. Peccato che sul colpo di testa di Embolo il ticinese è leggermente davanti all'ultimo difensore e il Var annulla la rete. Al 90' è invece ancora Embolo a impegnare di testa Ward, che con un colpo di reni smanaccia in angolo bloccando in gola l'urlo di gioia rossocrociato e regalando un punto prezioso ai suoi.

EURO 2020: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved