CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
COSE DELL’ALTRO MONDO
44 min

Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl

Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
2 ore

Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving

Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
4 ore

Un mese di stop per Allan Arigoni

Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
15 ore

Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’

Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
HOCKEY
17 ore

Il powerplay del Rapperswil è micidiale, Lugano battuto

La trasferta sangallese ha interrotto la striscia positiva dei bianconeri, sconfitti per 5-2 dagli uomini allenati da Stefan Hedlund
VOLLEY
18 ore

Sconfitto in campionato, il Lugano si rifà in Coppa

Le bianconere cedono strada all’Aesch Pfeffingen, prima di conquistare il biglietto per le semifinali nell’inedito derby con le ragazze di Bellinzona
BASKET
21 ore

La Coppa della Lega è della Spinelli Massagno

A Montreux si è imposta 73-69 contro il Vevey, grazie a una grande prova di Marko Mladjan, Williams e Galloway. Infortunio per Sefolosha
IL DOPOPARTITA
22 ore

L’Ambrì oltre i tre punti. ‘Abbiamo ritrovato la costanza’

I biancoblù rientrano da Langnau con tre punti d’oro sulla strada verso i preplayoff. ‘Ma restano altre 11 battaglie. Rüfenacht? Fisicamente è messo bene’
CALCIO
21.10.2022 - 14:38
Aggiornamento: 16:11

Ginocchio fuori uso, Franck Ribéry annuncia il ritiro

A 39 anni, il francese appende le scarpe al chiodo, dopo una carriera trascorsa quasi tutta con la maglia del Bayern Monaco

ginocchio-fuori-uso-franck-ribery-annuncia-il-ritiro

Franck Ribéry (39 anni) ha ufficialmente annunciato la fine della carriera. Una decisione presa in seguito ai persistenti dolori a un ginocchio. «I dolori non hanno fatto che peggiorare e le medicine si sono rivelate inutili: non ho alternativa, bisogna che smetta di giocare. Ragion per cui, annuncio la fine della carriera professionistica», ha spiegato il francese, dal 2021 in forza alla Salernitana.

A livello internazionale, Ribéry ha vestito 81 volte la maglia della Nazionale francese e nel 2006 aveva disputato la finale dei Mondiali in Germania. Dopo due stagioni a Marsiglia, durante le quali si era messo in mostra a livello continentale, negli anni seguenti ha fatto la fortuna del Bayern Monaco, dove è rimasto dal 2007 al 2019, vincendo la Champions League 2013 e nove volte il Meisterschale della Bundesliga. Lasciata la Baviera, ha vestito la maglia della Fiorentina, poi quella della Salernitana.

«La mia miglior stagione è stata il 2013, abbiamo fatto qualcosa di pazzesco, non posso dimenticarmelo», ha affermato nel 2019, quando si apprestava a lasciare il Bayern. In quell’anno, aveva conquistato il torneo Uefa di miglior giocatore della stagione. Al momento di assegnare il Pallone d’Oro, si era ritrovato alle spalle di Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Uno smacco che lo aveva amareggiato: «Cos’altro avrei potuto fare di più? Con il Bayern abbiamo vinto tutto», aveva affermato.

Se a livello sportivo ha raccolto molti successi, a livello personale Ribéry ha fatto discutere soprattutto fuori dal rettangolo verde. Cresciuto nei quartieri poveri di Boulogne-sur-Mer, con il volto sfregiato a causa di un incidente automobilistico quando aveva due anni, nel 2010 era stato accusato di essere uno degli istigatori dello sciopero di Knysna, quando la Nazionale francese impegnata ai Mondiali in Sudafrica si era rifiutata di allenarsi (era stato sospeso per tre partite). Lo stesso anno i rapporti con i tifosi dell’Esagono erano ulteriormente peggiorati dopo lo scoppio del caso Zahia, quando la giustizia gli aveva contestato rapporti a pagamento con una prostituta minorenne, vicenda poi andata in archivio nel 2014. Nel 2019 il caso denominato "golden steak", con il calciatore che si era fatto fotografare a Dubai intento ad azzannare una bistecca ricoperta d’oro, ciò che aveva alimentato le critiche sull’eccessiva ostentazione della ricchezza da parte dei calciatori.

Ribéry è stato spesso deriso per l’approssimativo utilizzo della lingua di Molière, ma i suoi estimatori preferiscono ricordarlo per le sue battute salaci, per la saliera svitata, per i secchi d’acqua posti sopra le porte, per la collisione con un muro quando, in ritiro a Dubai, aveva deciso di mettersi alla guida del pullman della squadra...

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved