Tunisia
0
Australia
1
2. tempo
(0-1)
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CURLING
29 min

All’extra end la Svizzera regala il titolo alla Danimarca

Agli Europei di Östersund, Silvana Tirinzoni e compagne avevano a disposizione l’ultima stone, ma l’hanno sprecata
Video
Qatar 2022
3 ore

Spogliatoio lasciato come... nuovo: il Giappone incanta

Dai tifosi ai giocatori nipponici il grande senso civico dimostrato nel ripulire spalti e cabine prima e dopo la vittoria contro la Germania
i mondiali dal divano
7 ore

Ipercinetico Armando: fenomenologia di un telecronista

Fra metafore, immagini, neologismi e modi di dire, Ceroni tramanda ai posteri un modo di fare giornalismo sportivo singolare e (forse) sottovalutato
il dopopartita
12 ore

Sarebbe servita una terza fase ‘e più velocità’

Dopo quattro vittorie di fila e una buona prima metà di gara, il Lugano ritorna a perdere a Friborgo. Marco Müller: ‘Entrambe le squadre brave in difesa’.
IL DOPOPARTITA
12 ore

Il ritorno della sconfitta. ‘Avessimo dato il 5% in più...’

Johnny Kneubuehler e un venerdì a secco di gol e di punti, con il portiere del Bienne Harri Säteri assoluto protagonista. ‘È frustrante perdere così”
CALCIO
14 ore

Bellinzona ancora sconfitto, benvenuta pausa invernale

Allo Sciaffusa basta una rete di Bobadilla nel primo tempo per superare uno spento e incostante Bellinzona, quasi mai in partita
QATAR 2022
14 ore

Inghilterra tenuta in scacco dagli ottimi Stati Uniti

Il Team Usa offre una prestazione di qualità e va più vicino al successo rispetto ai cugini di sua Maestà
MOUNTAIN BIKE
16 ore

Beat Müller nuovo responsabile della Nazionale maschile

Prende il posto di Bruno Diethelm che lascerà Swiss Cycling. Per il nuovo coach gli obiettivi sono i Giochi di Parigi 2024 e i Mondial in Vallese nel 2025
SCI ALPINO
16 ore

Le condizioni meteo costringono a rinviare la discesa libera

Niente da fare a Lake Louise per i velocisti, ancora fermi al palo in questo tribolato inizio di stagione. Donne in gara nel weekend a Killington
CALCIO
18.09.2022 - 13:17
Aggiornamento: 14:15

Il Chiasso vince ancora, il gol di Mattei stende il Cham

Ma il tecnico rossoblù Roberto Cau ammonisce: ‘Siamo solo alle prima partite, essere in alto in classifica conta poco’

di Emiliano Rossi
il-chiasso-vince-ancora-il-gol-di-mattei-stende-il-cham

«Essere in alto in classifica adesso conta poco, è presto per parlarne, siamo solamente alle prime partite. Ne vinci una e sei su, ne perdi una e ti ritrovi giù. Magari tra quattro o cinque gare potremo fare un ragionamento, non ora. Ma in ogni caso fa bene al morale e alla fiducia dei calciatori». Il Chiasso si riaffaccia nelle zone alte della classifica, a una manciata di punti dalle prime, ma Roberto Cau sta coi piedi per terra.

I suoi contro il Cham hanno trovato il quarto risultato utile consecutivo e la seconda vittoria di fila, un successo più di carattere che di bel gioco, ma lui predica pazienza. In effetti si è solo all’inizio, innegabile, però piano piano i rossoblù stanno provando a trovare una identità. Sintomatico è che per la prima volta in questo campionato la squadra scesa in campo era abbastanza simile a quella della settimana prima. «Un undici titolare? No, gioca chi merita, chi si allena bene, tutti sono utili e nessuno è indispensabile. Più che una formazione stabile stiamo trovando compattezza. I primi tempi era difficile capire chi fosse in forma, ora riusciamo a identificare chi sta bene fisicamente, chi può dare qualcosa e chi no», spiega, riferendosi a una primissima parte di torneo dove effettivamente c’era un importante andirivieni di calciatori.

Col Cham, il Chiasso ha mostrato subito di essere in palla, andando vicino al gol per primo e realizzando il meritato vantaggio a opera di Mattei su assist di Valeau. I padroni di casa, squadra giudicata ostica e in un buon momento di forma, non sono di fatto mai stati in partita e non hanno fatto rischiare niente ai rossoblù. Nella ripresa i ritmi, già non altissimi, si sono abbassati. Il Chiasso ha saputo saggiamente amministrare, accettando di abbassare il baricentro, risparmiando così energie e contenendo il Cham. Da segnalare che gli ospiti hanno reclamato un calcio di rigore e che questa volta hanno concluso in undici uomini, degno di nota viste le molte espulsioni delle prime partite. Anzi sono stati gli avversari a terminare con un calciatore in meno, espulso Balaj ormai allo scadere del recupero.

«Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile – commenta a fine gara Cau –. Ne eravamo consci e l’abbiamo affrontata come tale. Lo sarà anche la prossima, ragioniamo sfida dopo sfida. Ci alleniamo molto duramente, con tanto sacrificio, i calciatori stanno cominciando a capire che cosa ci aspettiamo e desideriamo da loro. Ora bisogna raccogliere i frutti», è il suo mantra. Settimana prossima al Riva IV arriverà il Basilea II, che allo stato attuale ha un punto più del Chiasso: anche se per Cau è presto, è uno scontro da alta classifica. I suoi sanno che in questo torneo ci sono compagini ben attrezzate e il desiderio è dare loro fastidio.

Cham-Chiasso (0-1) 0-1

Rete: 15’ Mattei 0-1

Chiasso: Mitrovic; Onkony, Gentile, Turi; Stefanovic, Mattei (60’ Bezziccheri), Kamé, Martorana (91’ Ronchetti); Valeau (65’ Anelli), Ortolani (46’ Nivokazi); Manicone.

Note: 300 spettatori. Ammoniti: 7’ Röthlisberger, 39’ Kamé, 45’ Miranda, 56’ Niederhauser, 64’ Cau, 64’ Rodriguez (preparatore), 68’ Anelli, 72’ Turi, 77’ Nivokazi, 81’ Stefanovic, 88’ Tschopp, 95’ Gentile, al 95’ espulso Balaj.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved