CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
hockey
44 min

Con cinismo e solidità l’Ambrì espugna Zugo

Le doppiette di Bürgler e Heim e il gol di Shore alla Bossard Arena, regalano ai biancoblù un weekend da cinque punti che li proietta al quarto posto
HCAP
2 ore

L’Ambrì giganteggia in trasferta: Zugo espugnata

Gli uomini di Luca Cereda hanno prevalso 5-4, doppiette per Spacek e Bürgler.
BMX FREESTYLE
4 ore

A Cadenazzo, Ducarroz e Sideris si confermano campioni

Riuscita la manifestazione organizzata da Swiss Cycling in collaborazione con l’associazione Freestyle Park Ticino
CALCIO
5 ore

Bellinzona tradito dai dettagli, lo Sciaffusa ringrazia

Granata sconfitti al Comunale (e i tifosi contestano la gestione del club). Inutile la rete di Pollero, determinante l’espulsione di Izmirlioglu
Calcio
6 ore

Prima vittoria casalinga stagionale del Lugano

I bianconeri, pur soffrendo, riescono a battere 1-0 il Servette
TENNIS
6 ore

A Sofia, Marc-Andrea Hüsler conquista il suo primo titolo Atp

Lo zurighese ha superato in due set il danese Holger Rune. In settimana sarà impegnato nell’Atp 500 di Astana da 61esimo giocatore del ranking mondiale
FORMULA 1
7 ore

La Red Bull si consola con il trionfo di Sergio Perez

Solo settimo, Max Verstappen non ha potuto festeggiare il suo secondo titolo mondiale. Il messicano davanti a Leclerc e Sainz
BASKET
10 ore

La stagione inizia nel segno della Spinelli

Massagno ha nettamente sconfitto i Lugano Tigers nel primo derby. Gli uomini di Montini hanno retto soltanto nei minuti iniziali
BMX
11 ore

Zoé Classens di nuovo sul podio

In Colombia la vodese chiude per la quarta volta in stagione nei primi 3
calcio
07.08.2022 - 20:29
Aggiornamento: 20:57

Il Chiasso pareggia, ma la prestazione è egregia

Al debutto a Bulle i rossoblù del nuovo tecnico Luigi Tirapelle fanno 2-2, dopo tanti cambiamenti a tutti i livelli

di Emiliano Rossi
il-chiasso-pareggia-ma-la-prestazione-e-egregia
È un punto soddisfacente

C’era curiosità per l’esordio in campionato di un Chiasso che ha cambiato tanto, a livello societario, di staff e di giocatori. I rossoblù hanno disputato una egregia prestazione, contro un Bulle che dalla sua aveva l’entusiasmo della neopromossa e la compattezza di una squadra che ha mantenuto l’ossatura, al contrario appunto del Chiasso.

C’è ancora tanto da lavorare e ne è consapevole Nicola Bignotti in fase di commento. «Veniamo da un cambio di allenatore, di giocatori e di modo di approcciarci al campo, e quando si fanno tante modifiche, si ha bisogno di tempo. Il pareggio di sabato è stato giusto». L’ufficialità di Luigi Tirapelle come allenatore è arrivata solamente in settimana, come mai la scelta del tecnico, già ex al Riva IV? «Conosce bene il campionato, può integrarsi benissimo nello staff. Inoltre è una persona squisita che ha avuto un immediato feeling con Corda. Sa capire la situazione e metterci del suo senza prevaricare nessuno».

Il concetto di staff torna spesso nelle parole di Bignotti, anche e soprattutto quando gli si chiede che ruoli avranno rispettivamente il neo tecnico e Cau, che ha allenato i rossoblu durante la preparazione: «Abbiamo un gruppo di lavoro, che opererà in sinergie. Ognuno svolgerà i suoi compiti secondo la sua esperienza e le conoscenze: si organizzeranno internamente loro».

In una partita non spettacolare, dapprima è stato pericoloso il Bulle, impegnando Mitrovic, poi il Chiasso ha visto Said imbeccare Gentile, vicino al vantaggio. È stato solo il preludio al gol dello stesso che è arrivato pochi minuti dopo, con il capitano bravo a sfruttare un corner corto e a trarre in inganno Ropraz. Sarebbe stato importante andare in pausa sull’1-0, ma Golliard ha raccolto in area una respinta corta della difesa, portandosi avanti la sfera e battendo Mitrovic.

Nella ripresa sono parsi più grintosi i padroni di casa. Mitrovic però è stato impegnato seriamente solamente poco prima dell’ora di gioco e poi ha dovuto capitolare a un quarto d’ora dal termine ancora a Golliard, lasciato completamente solo sulla destra del fronte d’attacco della squadra neopromossa da una difesa non perfetta. Il Chiasso non ha però mollato e 4’ più tardi, sulla falsariga, al contrario, di quanto accaduto nel primo tempo, è riuscito a riagguantare il pari. Non perfetto, anzi, Ropraz, sorpreso da un tiro-cross di Ambassa che si è trasformato nel definitivo pari. Sull’1-1 il Chiasso ha recriminato per un rigore. Morganella al 94’ ha pagato un momento di nervosismo ed è stato espulso.

Bulle-Chiasso (1-1) 2-2
Reti: 37’ Gentile 0-1, 43’ Golliard 1-1, 75’ Golliard 2-1, 79’ Ambassa 2-2.
Bulle: Ropraz; Paulos (83’ Delley), Desportes, Ozcan, Afonso; Golliard, Morard (67’ Wenzi), Bürgisser, Deschenaux; Asani (59’ Dangubic), Azemi (83’ Bersier).
Chiasso: Mitrovic; Stefanovic, Anelli, Morganella, Peres, Martorana (54’ Ronchetti); Mattei (84’ Neelakandan), Said (69’ Perissinotto), Gentile, Ambassa; Nivokazi (68’ Maurin).
Note: 909 spettatori, ammoniti: 16’ Asani, 35’ Martorana, 48’ Said, 59’ Desportes, 66’ Anelli, 70’ Perissinotto. Espulso: 94’ Morganella.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved