LAAKSONEN H. (SUI)
0
STRICKER D. (SUI)
1
2 set
(6-7 : 2-1)
perde-5-0-e-com-e-il-crus-frustrato-ma-anche-orgoglioso
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
18 min

Hicham Mahou bianconero per i prossimi quattro anni

Il laterale francese di origini marocchine ha disputato l’ultima stagione con il Losanna. Per il Lugano un prezioso rinforzo sulla corsia laterale
CICLISMO
2 ore

Marc Hirschi e la Uae Emirates, uniti per la causa di Pogacar

TdF, il 23enne bernese: ‘Non credo avrò molta libertà d’azione. Il Covid sembrava avermi tagliato fuori, ora invece sto bene e sono contento di esserci’
Calcio
3 ore

Gabriel Jesus all’Arsenal

Lascia il City dopo 5 anni
PODISMO
3 ore

Maratona dles Dolomites, Rocco Cattaneo vince ancora

Settimo successo consecutivo per il ticinese
BASKET
5 ore

La qualificazione unica buona notizia per una Nazionale scarsa

Il weekend dedicato alle pre-qualifiche di Euro 2025 ci ha restituito una Svizzera povera di contenuti, sia con Cipro (figuraccia), sia con l’Irlanda
L'ANNIVERSARIO
12 ore

Quando il Ticino si fermò per Brasile-Italia

Il 5 luglio del 1982 ai Mondiali di Spagna si disputò una delle partite più significative della storia del calcio, anche per la nostra realtà
TENNIS
17 ore

Van Rijthoven ci prova, ma Djokovic è troppo forte

Wimbledon, il serbo ai quarti. Nella sfida tra astri nascenti, Jannik Sinner manda a casa Alcaraz. In campo femminile la tunisina Jabeur ai quarti
BASKET
20 ore

La Svizzera vince in Irlanda e prosegue il cammino

La Nazionale di Papatheodorou accede quale migliore seconda alla successiva fase di pre-qualificazione in vista degli Europei 2025
CICLISMO
22 ore

I destini incrociati di Jakobsen e Groenewegen

Al Tour de France, nel weekend, vittorie per i due olandesi protagonisti nel 2020 di un drammatico episodio
FORMULA 1
23 ore

Prima vittoria di Sainz al termine di un Gp folle

A Silverstone il ferrarista ha preceduto Perez, Hamilton e Leclerc. Gara spettacolare. Partenza ripetuta per l’incredibile incidente di Zhou
19.12.2021 - 17:43
Aggiornamento: 18:05

Perde 5-0 e com’è il Crus? ‘Frustrato, ma anche orgoglioso’

Nonostante la pesante sconfitta contro lo Young Boys, Mattia Croci-Torti ha solo belle parole per il suo Lugano: ‘Non ho visto un’attitudine sbagliata’

Nonostante la pesante sconfitta con lo Young Boys, Mattia Croci-Torti ha solo belle parole per il suo Lugano… «Sono frustrato e triste, non può essere altrimenti dopo aver preso cinque gol, ma sono comunque orgoglioso dei miei ragazzi – ha affermato il tecnico bianconero al termine della partita –. Quando perdi 5-0, solitamente vuol dire che c’è stata l’attitudine sbagliata, che qualche giocatore non è entrato in campo con la testa giusta o ha mollato, invece non è stato così. Anzi, noi abbiamo giocato a calcio mentre i nostri avversari si sono affidati alle palle lunghe, solo che loro si sono rivelati estremamente efficienti. Non direi nemmeno che ci hanno sovrastato, semplicemente come detto nel primo tempo hanno segnato tre gol con tre occasioni. Poi nella ripresa effettivamente sì, dopo il 4-0 su rigore ci sono stati superiori, ma a quel punto la partita era già chiusa».

A proposito del tiro dagli undici metri assegnato agli ospiti, l’allenatore ticinese puntualizza come «il Var nelle ultime due partite contro di loro non è stato dalla nostra (già in occasione della sconfitta a Berna di inizio dicembre era stato fischiato un rigore simile a Sabbatini, ndr), ma onestamente non credo che sarebbe cambiato molto, eravamo già sotto 3-0 e, anzi, speravo che la mia squadra non prendesse un’imbarcata e così è stato. Per cui direi che non è la giornata per attaccarci a possibili errori arbitrali».

Meglio guardare avanti, ossia a un girone di ritorno che per il Lugano si aprirà sempre con l’Yb (ma a Berna) e che vedrà i bianconeri scattare dalla quarta posizione… «L’obiettivo sarà arrivare il prima possibile a quota 40 punti e fare bene in Coppa Svizzera. Poi si vedrà, posto che vogliamo sempre fare il meglio possibile. Lo Zurigo fin qui ha fatto qualcosa di fantastico, vedremo ora che sono favoriti. Poi il Basilea e lo Young Boys (in particolare i bernesi senza la Coppa) hanno qualcosa in più, non ho mai affermato che possediamo una rosa come la loro, ma non ci sarà mai una partita nella quale non ce la giocheremo».

Maric: ‘Dobbiamo continuare a lasciare tutto in campo’

A tal proposito Mjiat Maric, uno dei veterani della squadra, ha fatto notare come «negli ultimi anni abbiamo fatto davvero ottime cose e creato una bella base, tanto che ora le aspettative sono alte. E ci sta, ma non bisogna nemmeno dimenticare chi siamo e qual è la nostra realtà. Anche ora che abbiamo iniziato a costruire qualcosa di importante, dobbiamo essere consci che siamo solo all’inizio e che ci vorrà del tempo, seppur la strada è quella giusta. Lo dimostra il fatto che in una stagione psicologicamente complicata per tutti, con anche il cambio di proprietà, siamo dove siamo. È davvero una grande soddisfazione, ma ciò non toglie che come squadra sappiamo che dobbiamo sempre dare il massimo e anche nel girone di ritorno lasceremo tutto in campo come fatto finora».

Quanto alla partita con l’Yb, il difensore 37enne ha spiegato che «abbiamo provato un senso di impotenza, perché in campo avevamo la sensazione di controllare il match, ma poi ci siamo ritrovati sotto 3-0 senza nemmeno sapere bene come. In altre partite avevamo sofferto molto di più ma poi avevamo portato a casa un punto o anche una vittoria, oggi invece non abbiamo sentito particolarmente la pressione o la superiorità avversaria, ma è andata male. Bravi loro».

Leggi anche:

Uno Young Boys in versione Grinch rovina la festa al Lugano

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fc lugano mattia croci-torti mijat maric super league
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved