RUUD C. (NOR)
2
RAMOS-VINOLAS A. (ESP)
0
1 set
(7-6)
DAVIDOVICH FOKINA A. (ESP)
2
HURKACZ H. (POL)
0
1 set
(7-6)
DJOKOVIC N. (SRB)
2
KWON S-W. (KOR)
1
4 set
(6-3 : 3-6 : 6-3 : 0-0)
STRUFF J-L. (GER)
1
ALCARAZ C. (ESP)
0
2 set
(6-4 : 0-1)
nations-league-la-svizzera-se-la-vedra-con-spagna-e-portogallo
16.12.2021 - 18:54
Aggiornamento: 20:30

Nations League, la Svizzera se la vedrà con Spagna e Portogallo

Il sorteggio per l’edizione 2022/2023 della manifestazione (al via a giugno) ha inserito gli elvetici nel girone 2 della Lega A, assieme anche alla Cechia

Spagna, Portogallo e Repubblica Ceca. Saranno queste le avversarie della Svizzera nella terza edizione della Nations League, al via il prossimo giugno e che si concluderà un anno dopo con la Final Four tra le quattro vincitrici di gruppo della Lega A (le partite dei vari gironi termineranno però già a settembre). Un ultimo atto a cui i rossocrociati avevano preso parte nell’edizione d’esordio della competizione, ossia nell’annata 2018/2019, quando la compagine di Vladimir Petkovic si era inchinata in semifinale al Portogallo, poi trionfatore sull’Olanda. Nel torneo 2020/2021 vinto dalla Francia (2-1 alla Spagna in finale) gli elvetici erano invece riusciti a salvare il proprio posto nella massima divisione grazie alla vittoria a tavolino sull’Ucraina (messa in quarantena dal medico cantonale lucernese per diversi casi di Covid all’interno della squadra).

Stavolta, il sorteggio di Nyon ha inserito Shaqiri e compagni (che facevano parte delle squadre in terza fascia) nel gruppo 2, dove se la vedranno ancora una volta con la Nazionale di Cristiano Ronaldo – sempre che Cr7 faccia ancora parte della selezione lusitana, in questo senso molto potrebbe dipendere dall’êventuale qualificazione per i Mondiali 2022, con i decisivi playoff contro Turchia e probabilmente Italia – e con la testa di serie Spagna, con la quale dopo la sconfitta ai rigori nei quarti dell’ultimo Europeo i rossocrociati hanno un conto in sospeso. Infine, dalla fascia più bassa è arrivata la Repubblica Ceca, dal canto suo esclusa dalla rassegna iridata in Qatar ma anch’essa portatrice di ricordi amari per la Svizzera, con l’ultimo incrocio che risale al match d’esordio degli Europei casalinghi del 2008 che aveva visto gli uomini di Köbi Kuhn perdere partita (1-0) e per infortunio bomber Alex Frei.

Murat Yakin: ‘Partite fondamentali verso il Qatar’

«Era inevitabile pescare degli avversari forti – il commento di Murat Yakin, il quale sa bene che essendoci relativamente poco in gioco a livello sportivo, le partite in programma tra giugno (4) e settembre (2) serviranno soprattutto a preparare la Coppa del mondo di novembre/dicembre –. Sarà una grande sfida per noi, ma credo che la squadra sia pronta per dei match del genere, che approcceremo con la concentrazione e il coinvolgimento adeguati. La Spagna sarà senza dubbiio la compagine da battere, hanno messo in piedi una selezione formata da giocatori che hanno molta fame. Il Portogallo possiede delle grandi individualità, mentre la Repubblica Ceca ritengo che sia una formazione difficile da manovrare. Indubbiamente queste partite saranno di fondamentale importanza nella marcia d’avvicinamento alla fase finale della Coppa del mondo, ci permetteranno di prendere il ritmo giusto prima del Qatar».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
asf nations league
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved