12.11.2021 - 20:00

Yakin punta su Okafor per l’attacco, panchina per Gavranovic

Per la partitissima contro l’Italia il tecnico rossocrociato schiera dal primo minuto l’attaccante del Salisburgo. In campo subito anche Steffen e Vargas.

yakin-punta-su-okafor-per-l-attacco-panchina-per-gavranovic

Roma – Per guidare un attacco rossocrociato orfano di diverse pedine quali Seferovic, Embolo, Zuber e Fassnacht (infortunati come Elvedi, Xhaka e Kobel) nella partitissima contro l’Italia che vale (quasi) un Mondiale, Murat Yakin ha scelto Noah Okafor, 21enne del Salisburgo in ottima forma in questo inizio di stagione (9 gol in 10 partite, compresi due in Champions League) che aveva esordito nella nazionale maggiore nelle finali di Nations League 2019 (giocando 7 minuti, mentre con la U21 rossocrociata ha già realizzato 4 reti in 8 presenze). Solo panchina per Mario Gavranovic. Alle spalle dell’ex attaccante del Basilea giostrerà Shaqiri, mentre Steffen e Vargas (preferito a Garcia) saranno le ali di Freuler e Zakaria a centrocampo, con licenza di affiancare Shaqiri in fase offensiva. In difesa davanti a Sommer come previsto Widmer, Akanji, Schär e Rodriguez.

Roberto Mancini, pure confrontato a diverse assenze quali ad esempio Chiellini, Verratti e Immobile, ha risposto schierando l’Italia che tutti si aspettavano, ossia secondo l’ormai collaudatissimo 4-3-3 con Donnarumma in porta, Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi e Emerson in difesa, Barella, Jorginho e Locatelli a metà campo e infine il tridente offensivo formato da Chiesa, Insigne e Belotti al centro.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved