GOLUBIC V. (SUI)
1
FRIEDSAM A-L. (GER)
1
3 set
(4-6 : 6-2 : 0-0)
19.05.2021 - 13:27
Aggiornamento: 19:39

Cinque anni di squalifica per un allievo A

La Federazione ticinese ha inflitto la sanzione a un calciatore del Savosa-Massagno, reo di aver "pestato" un avversario e tentato di aggredire l'arbitro

cinque-anni-di-squalifica-per-un-allievo-a

Cinque anni lontano dai campi da calcio. È la squalifica inflitta dalla Federazione ticinese di calcio, più precisamente dalla Sezione disciplinare, a un giovane giocatore degli allievi A (nati tra il 2001 e il 2003) del Savosa-Massagno. Secondo quanto riportato dal Corriere del Ticino, il ragazzo nella sfida di sabato 8 maggio contro i pari età del Breganzona si è reso colpevole di una brutale aggressione a un avversario, steso dapprima con un fallo di gioco e poi – secondo quanto riferito da un testimone –, colpito anche con un calcio alla testa e un pugno allo stomaco. Non contento, il giovane avrebbe pure tentato di aggredire l'arbitro, non riuscendoci a causa dell'intervento dei compagni di squadra. Da qui la severa sanzione della Ftc, che lo ha squalificato sino al 18 maggio 2026.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved