Inter
1
Venezia
1
1. tempo
(1-1)
Zugo
Langnau
19:45
 
Ambrì
Davos
19:45
 
Friborgo
Lakers
19:45
 
Ginevra
Bienne
19:45
 
Lugano
Berna
19:45
 
GCK Lions
1
Olten
1
3. tempo
(0-0 : 1-1 : 0-0)
Visp
1
Ticino Rockets
1
2. tempo
(0-0 : 1-1)
La Chaux de Fonds
Zugo Academy
19:00
 
Kloten
Sierre
19:45
 
BUF Sabres
PHI Flyers
19:00
 
Inter
1
Venezia
1
1. tempo
(1-1)
Zugo
Langnau
19:45
 
Ambrì
Davos
19:45
 
Friborgo
Lakers
19:45
 
Ginevra
Bienne
19:45
 
Lugano
Berna
19:45
 
GCK Lions
1
Olten
1
3. tempo
(0-0 : 1-1 : 0-0)
Visp
1
Ticino Rockets
1
2. tempo
(0-0 : 1-1)
La Chaux de Fonds
Zugo Academy
19:00
 
Kloten
Sierre
19:45
 
BUF Sabres
PHI Flyers
19:00
 
il-calcio-regionale-non-si-ferma-e-alza-la-voce-con-berna
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Sci
3 ore

Slalom maschile a Kitzbühel: successo storico per Ryding

Per il 35enne britannico è il primo successo in Coppa del Mondo. Fra i rossocrociati il migliore è stato Loic Meillard, che si aggiudica il settimo posto
Sci
5 ore

Discesa femminile a Cortina, la vincitrice è Sofia Goggia

La sciatrice italiana si aggiudica la sesta vittoria di stagione. Al quarto, sesto e nono posto le rossocrociate Suter, Gisin e Gut-Behrami
Gallery
Hockey
20 ore

L’Ambrì Piotta vince in scioltezza a Langnau 

Contro un avversario decimano, i leventinesi s’impongono 4-0. Decima sconfitta consecutiva per i bernesi. Moses di nuovo a segno
Calcio
1 gior

Valon Behrami rescinde con il Genoa

Il 36enne centrocampista ticinese in questa Serie A è sceso in campo con il club ligure solo in dieci occasioni, per un totale di 305 minuti
Calcio
1 gior

Oltre un milione di richieste in 24 ore di prevendita

A ruba la domanda per un biglietto per la fase clou del Mondiale in Qatar. Ben 140mila per la sola finale
CALCIO
1 gior

Irruzione in casa Lindelöf, moglie e figli si nascondono

L’episodio è avvenuto mercoledì, quando il difensore del Manchester United era impegnato in trasferta a Brentford. Domani non giocherà contro il West Ham
CALCIO
1 gior

Il Grasshopper deve fare a meno di Pusic

Il 23enne centrocampista è alle prese con i postumi dell’infezione da Covid
BIATHLON
1 gior

Svizzere nelle retrovie nella 15 km di Anterselva

Il forte vento ha condizionato la gara e nessuna atleta è stata capace di uscire indenne dallo stand di tiro. Amy Baserga ha chiuso al 28esimo posto
BASKET
1 gior

Il Lugano cerca il miracolo contro il Friborgo

Quella che non molto tempo fa era una sfida per il titolo, è diventata una contesa impari. Sam Massagno a Boncourt pensando alla Coppa di Lega
CALCIO
1 gior

Adrian Durrer, obiettivo esordio in Super League

Il ventenne del Lugano, giunto quest’inverno dal Basilea, vuole approfittare dell’occasione per compiere il salto di qualità
Sci
1 gior

Dietro alla solita Goggia Gisin e Hälen, Gut-Behrami non forza

Nel secondo allenamento in vista della discesa di sabato a Cortina vinto ancora dall’italiana, l’obvaldese ha chiuso terza, la bernese quarta
TENNIS
1 gior

Gli Australian Open perdono la detentrice del titolo

La giapponese Naomi Osaka è stata battuta in tre set dalla statunitense Anisimova. In campo maschile, Berrettini resiste al talento di Alcaraz
Sci
1 gior

Marco Odermatt sfiora il podio a Kitzbühel

Sulla Streif vince il norvegese Aleksander Kilde davanti al 41enne francese Johan Clarey, terzo l’austriaco Mayer. Settimo Beat Feuz
Sci freestyle
1 gior

Forse non c’è più, il sogno a testa in giù di Nicole Gasparini

La mancata qualifica per i Giochi di Pechino è un brutto colpo per la 24enne di Cadro, troppo spesso colpita da infortuni nella sua carriera sulle gobbe
SCI ALPINO
1 gior

Per Kryenbühl il cerchio si è finalmente chiuso

A un anno esatto dalla terribile caduta sul salto finale, lo svittese è tornato sulla Streif di Kitzbühel. Non senza una buona dose di ansia
Hockey
1 gior

È la fine del Sonderfall Ticino. ‘Siamo stati ascoltati’

Lugano e Ambrì non sono più un’eccezione nel panorama nazionale. Marco Werder: ‘C’è felicità per una decisione che ricrea equilibrio con gli altri club’
Hockey
2 gior

Ad Ambrì senza limitazioni per l’anniversario di Coppa

In una pista di nuovo piena e gli spalti aperti, sabato contro il Davos i biancoblù celebreranno lo storico successo ottenuto nel gennaio 1962 sul Villars
Hockey
2 gior

‘Niente è scontato finché non hai la conferma in tasca’

Dodici anni dopo Sannitz, con Fora (e Simion) il Ticino torna a calcare la ribalta del torneo olimpico maschile di hockey
CALCIO
2 gior

Campana fa le valigie e torna al Wolverhampton

Il giovane ecuadoriano lascia il Grasshopper deluso dal poco tempo di gioco trovato in maglia biancoblù. Per lui, 15 presenze e tre reti
HOCKEY
2 gior

Recuperi: il Lugano in febbraio, l’Ambrì in marzo

Fissate le date di sei incontri. Bianconeri a Rapperswil il 23, biancoblù in casa con il Friborgo l’8 e a Berna il 9
CALCIO
2 gior

Giro di vite della Fifa contro i prestiti di giocatori

A partire dal primo luglio entrerà in vigore un nuovo regolamento che limiterà il numero di calciatori che ogni anno posono essere girati a un altro club
TENNIS
2 gior

La calma olimpica di Daniil Medvedev

Agli Australian Open, il russo riesce a spegnere il fuoco appiccato nel terzo set da Nick Kyrgios. Fuori i britannici Murray e Raducanu
SCI ALPINO
2 gior

Nils Hintermann in evidenza sulla Streif

Lo zurighese ha chiuso la seconda discesa di prova al terzo posto. In campo femminile Lara Gut-Behrami quinta nel primo allenamento a Cortina
Tennis
2 gior

Djokovic, espulsione legittima: rischio emulazione per i no-vax

La Corte federale australiana ha pubblicato le motivazioni della decisione. Per i giudici, con la sua notorietà poteva indurre i fan a non vaccinarsi
23.04.2021 - 16:510
Aggiornamento : 17:28

Il calcio regionale non si ferma e alza la voce con Berna

L'Asf farà di tutto per ottenere allentamenti che permettano di riprendere ad allenarsi e a giocare in maniera ‘normale’. Il 31 maggio la data limite.

La stagione del calcio amatoriale non è ancora finita. Ad affermarlo con convinzione, l’Associazione svizzera di calcio e in particolare il suo presidente Dominique Blanc.

«Vogliamo provare a tutti i costi a terminare la stagione», ha dichiarato il numero uno dell’Asf in una conferenza stampa virtuale tenutasi in coda alla riunione del Comitato centrale, resa necessaria da quanto comunicato mercoledì dal Consiglio federale, ossia che fino almeno al 26 maggio non sono previsti allentamenti delle restrizioni in vigore per contrastare la diffusione del coronavirus nel nostro Paese. Limitazioni che se da una parte permettono perlomeno ai giovani fino ai 20 anni di praticare sport, competizioni comprese, senza vincoli, dall’altra limitano gli “over” – esclusi i professionisti e i semiprofessionisti – all’allenamento in gruppi di al massimo 15 persone e senza contatto, se non indossando la mascherina, impedendo così di fatto lo svolgimento delle competizioni negli sport di contatto come il calcio. Calcio che a livello amatoriale (dalla Prima Lega in giù) si ritrova quindi con le spalle al muro ma che ha deciso che è ancora troppo presto per mollare e fare la fine dello scorso anno, quando la stagione era stata cancellata e con essa i relativi verdetti, ossia promozioni e retrocessioni.

«È quanto espresso chiaramente dalle Associazioni regionali (tra cui quella ticinese, come tra l'altro anticipato alla Regione dal presidente Fulvio Biancardi, ndr) ed è quello che vogliamo provare a fare – prosegue Blanc –. Abbiamo quindi deciso, applicando gli statuti e il regolamento di gioco adattato dopo l’interruzione dell'anno scorso, e sulla base di un parere legale, di porre il 31 maggio quale data limite per la ripresa degli allenamenti in maniera “normale” (con contatto fisico, senza mascherina e in gruppi superiori anche alle 15 persone) per tutte le categorie che attualmente non giocano e possono solo allenarsi con restrizioni, ossia gli attivi in campo maschile dalla Prima Lega Classic fino alla Quinta Lega, dalla Seconda fino alla Quarta Lega femminile, tutte le categorie Seniores e tutti i campionati di Futsal. In questo modo, le società hanno ora una data di riferimento per poter pianificare le prossime settimane, anche se evidentemente molto dipenderà dalle concessioni delle autorità federali, alle quali esporremo queste nostre aspettative forti del fatto che, guardando anche alcuni allentamenti già messi in atto, non vediamo come possano negarci la possibilità di tornare a giocare a calcio. In fondo un terreno da gioco è grande circa 7000 metri quadrati, che calcolando le due squadre e l’arbitro significa circa 300 metri a disposizione di ogni persona. Allo stesso modo chiederemo di autorizzare la presenza di 100 spettatori alle partite dei campionati giovanili, in quanto abbiamo degli eccellenti piani di protezione e attorno ai campi c’è abbastanza spazio per rispettarli».

Due scenari con spartiacque il 31 maggio (data limite per la ripresa degli allenamenti)

A questo punto gli scenari sono due. Il primo, quello ottimistico, prevede che il Consiglio federale permetta la ripresa degli allenamenti e delle competizioni senza restrizioni entro il 31 maggio. In questo caso la stagione potrà riprendere in tutte le categorie “dopo un breve periodo di preparazione – comunica sempre l’Asf –. In questo caso, la stagione durerà al massimo fino al 4 luglio 2021. Le date esatte di inizio e fine stagione saranno definite dall'organizzazione responsabile delle singole competizioni (Prima Lega, Leghe Amatori, Associazioni regionali). L'obiettivo in caso di ripresa, è quello di completare almeno la metà dei turni regolari (se necessario in un formato abbreviato o adattato) in modo che la stagione possa essere valutata anche in queste categorie/leghe in applicazione dell'art. 8bis del regolamento della competizione, in modo che vengano definiti campioni e vincitori di Coppa, nonché squadre promosse e retrocesse”.

Speranzosa di veder concretizzarsi questo primo scenario, l’Asf lancia addirittura un appello alle società di tutta la Svizzera: “Vi chiediamo di utilizzare l'attuale possibilità di allenarsi in gruppi di 15 (senza contatto fisico o con mascherina) in modo da essere pronti rapidamente in caso di un nuovo inizio”.

C’è poi la possibilità – purtroppo tutt’altro che remota – che a Berna decidano di non effettuare concessioni al mondo del calcio e dello sport in generale, perlomeno non prima della fine di maggio (il Consiglio federale dovrebbe svelare le prospettive per ulteriori allentamenti nello sport il 12 dello stesso mese)... “Se non ci sarà tale apertura entro il 31 maggio 2021, la stagione in corso verrà interrotta nelle categorie e leghe menzionate. In questo caso, la stagione non sarà valutata (senza campioni e senza promozioni e retrocessioni) dato che sarà stato giocato meno della metà dei turni regolari. L’eventuale annullamento delle partite di Coppa (per regolamento conteggiate solo se si arriva in fondo alla competizione) è invece di competenza delle divisioni interessate o delle Associazioni regionali. In caso di sospensione delle competizioni di Coppa, i partecipanti alla Coppa Svizzera 2021/22 della Prima Lega, della Lega Amatori e delle Associazioni regionali saranno determinati, se necessario, mediante sorteggio tra le squadre aventi diritto alla partecipazione o tra le squadre rimaste nelle rispettive qualificazioni. Le sanzioni inflitte (comprese le multe) e le sospensioni ancora in sospeso rimarranno in vigore o saranno riportate alla successiva competizione ufficiale della stessa categoria, in linea con le regole applicabili.

L’Yverdon sorride, l’Acb non può rilassarsi

La Federazione elvetica di calcio specifica poi come “nei campionati delle categorie nelle quali attualmente si gioca (Promotion League, Women’s Super League, Prima Lega femminile, juniores), la stagione sarà conteggiata anche se disputata solo in formato ridotto o adattato rispetto al calendario originale”. Precisazione questa fondamentale anche per l’Ac Bellinzona, in quanto da regolamento per omologare la stagione di Promotion League oltre a dover disputare almeno la metà dei turni completi (ne mancano due, ndr), è necessario che anche la maggioranza delle leghe amatoriali e regionali completi almeno metà dei rispettivi campionati, dalla Prima alla Quinta Lega. Una regola discutibile che come ha spiegato lo stesso Blanc è stata messa da parte... «Dopo un’analisi giuridica e considerato che ora la Promotion League fa parte delle categorie semiprofessionistiche, posso confermare che la classifica verrà convalidata a prescindere da quel che succederà nelle categorie inferiori».

Come dire che l’Yverdon – attualmente al comando della terza divisione elvetica con 3 punti di margine sul Cham ma 10 sulle uniche altre due compagini che hanno domandato la licenza per la Challenge League, Rapperswil ed Etoile Carouge – è sempre più vicino alla promozione già sfumata per colpa del Covid lo scorso anno, mentre l’Acb con i suoi 4 punti di margine sulla zona retrocessione (ma anche una partita in meno giocata) non può ancora rilassarsi.

Le regole attualmente in vigore

• Adolescenti nati nel 2001 e più giovani (tutte le categorie giovanili) possono allenarsi e giocare in squadre complete e con contatto fisico (campionato, coppa e partite amichevoli). Non sono ammessi spettatori, ad eccezione delle leghe nazionali juniores dei Campionati U18 maschili e U19 femminili, nei quali è permesso un massimo di 100 spettatori o 1/3 della rispettiva capacità della struttura.

• Anche le squadre dei campionati professionistici e semi-professionistici possono allenarsi e giocare (uomini: Super League, Challenge League, Promotion League; donne: Super League, Nlb e 1a Lega; massimo 100 spettatori o 1/3 della capacità dell'impianto).

• I giocatori nati nel 2000 e più anziani possono allenarsi in gruppi di non più di 15 persone, senza contatto
fisico o con mascherina e contatto fisico. Le partite agonistiche sono ancora di fatto vietate per queste categorie (limite massimo di 15 persone).

• Per tutte le attività devono essere mantenuti i concetti di protezione conosciuti. L’elenco di questi e una lista
su domande frequenti si trovano al sito dell'Asf football.ch, dove i contenuti vengono aggiornati costantemente.

CALCIO: Risultati e classifiche

Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved