il-lugano-sopravvive-al-rigore-invernale-e-fa-1-1-a-sion
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
10 ore

Il Chiasso si piega nello scontro salvezza con lo Xamax

Nonostante lo spirito giusto e il vantaggio 1-0 alla pausa, i rossoblù escono sconfitti 2-1 dalla Maladière. Raineri: ‘Peccato, ma non ci spezziamo!’
Hockey
11 ore

Una sconfitta crudele per l'Ambrì

I biancoblù sfiorano l’impresa in casa della capolista Zugo, vanno due volte in vantaggio ma vengono beffati dai Tori nel finale
Hockey
11 ore

Lugano sulle montagne russe, e il Bienne ringrazia

I bianconeri di Pelletier tornano sulla terra dopo il roboante 7-2 al Ginevra: altri sei gol sul groppone, tre dei quali firmati dal solo Fabio Hofer
Basket
14 ore

Senza la Svizzera tedesca, il nostro è un basket monco

Il mondo della pallacanestro d'élite nel nostro Paese vive quasi esclusivamente sull'asse Ticino-Romandia, ma in questo modo è quasi impossibile crescere
Gallery
Atletica
16 ore

Filippo Moggi, correre fa bene alla testa, e viceversa

Studente di diritto e atleta di punta dell'Lcz di Zurigo, il 21enne talento sbocciato in casa Sam disputerà i 400 agli Europei assoluti
Tennis
16 ore

Stan Wawrinka subito eliminato a Rotterdam

Il 35enne vodese si è inchinato d'entrata 6-4 7-5 al russo Khachanov. Ko anche Belinda Bencic a Doha, Stefanie Vögele accede agli ottavi a Lione
Sci nordico
17 ore

Dodicesimo titolo iridato per Therese Johaug

La norvegese ha trionfato sulla distanza dei 10 chilometri a stile libero dei Campionati del mondo di Oberstdorf
Altri sport
21 ore

Tadej Pogacar con la maglia di Uae Team fino al 2026

Il 22enne sloveno è il vincitore dell'ultimo Tour de France. Mauro Gianetti: "Fiero di ciò che stiamo costruendo negli Emirati arabi uniti"
Hockey
22 ore

In Nhl brilla Timo Meier: tre assist e prima stella per lo svizzero

L'appenzellese decisivo nella vittoria dei San José Sharks contro Colorado. Un assist e vittoria per Nino Niederreiter; serataccia per i Minnesota di Kevin Fiala.
Gallery
Calcio
1 gior

L’Ac Bellinzona indica la via

Attesa a giorni la ratifica di Swiss Olympic del passaggio al semiprofessionismo del club granata (e della Promotion League). Paolo Righetti puo cantar vittoria
CALCIO
1 gior

Il Chiasso vuole mettere la freccia

Domani alla Maladière i rossoblù affrontano il Neuchâtel Xamax che li precede di due lunghezze. In palio tre punti fondamentali nella lotta per la salvezza
Hockey
1 gior

‘L'obiettivo è chiaro: i playoff per via diretta’

Contro il Bienne, per Alessio Bertaggia e il suo Lugano un'altra sfida che vale doppio. 'La giusta reazione dopo lo scappellotto di giovedì’
Calcio
17.01.2021 - 18:000
Aggiornamento : 20:02

Il Lugano sopravvive al rigore invernale e fa 1-1 a Sion

Nella prima uscita del 2021 i bianconeri vanno sotto 1-0 al Tourbillon a causa di un'ingenuità di Daprelà, che poi però si rifà trovando il pareggio al 95'

Si è aperto con un pareggio colto in extremis il 2021 del Lugano, che 25 giorni dopo lo 0-0 contro il Losanna con cui aveva chiuso il 2020 è riuscito a strappare l'1-1 a Sion grazie a un gol trovato al 95' dal difensore Fabio Daprelà, che una ventina di minuti prima aveva causato il rigore del vantaggio dei padroni di casa.

In poco meno di un mese gli equilibri sono rimasti (logicamente) pressoché immutati in casa bianconera, con il tecnico Maurizio Jacobacci – privo dell'infortunato Guidotti e del nuovo acquisto Abubakar, non ancora tesserato – che ha schierato la stessa formazione iniziale mandata in campo contro i vodesi, eccezion fatta per il rientrante (da squalifica) Lavanchy, al quale ha fatto spazio Facchinetti. Guerrero è quindi tornato all'estrema sinistra di una difesa a cinque completata da Kecskés, Maric e Daprelà davanti all'estremo difensore Baumann. A centrocampo Sabbatini, Custodio e Lovric, in attacco la collaudata coppia Bottani-Gerndt. Tra le fila vallesane in campo da primo minuti i due ticinesi Matteo Tosetti e Siyar Doldur.

Primo tempo, Lovric manca clamorosamente l'appuntamento con il gol

La sfida del Tourbillon (disputatasi regolarmente anche grazie agli addetti ai lavori che hanno sgomberato dal terreno da gioco la neve caduta nella mattinata) è iniziata con le due compagini apparse comprensibilmente un po' arrugginite, anche se al 7' gli ospiti hanno già avuto una grandissima occasione da rete, ma Lovric da due passi non è incredibilmente riuscito a spingere in rete il perfetto assist di Gerndt. Un episodio rimasto però isolato in un primo tempo tutto fuorché scoppiettante, nel quale si è comunque fatto leggermente preferire il Lugano, presentatosi dalle parti del portiere di casa Fayulu anche con un colpo di testa di Sabbatini, un tiro dal limite di Lovric e una punizione di Custodio (quest'ultima l'occasione più pericolosa delle tre).

Secondo tempo, grande ingenuità di Daprelà che poi però rimedia

A inizio ripresa (con Covilo al posto di Custodio tra i ticinesi) anche il Sion ha dato segni di vita con Karlen che ha sfiorato il palo alla sinistra di Baumann, mentre al 55' gli uomini di Fabio Grosso sono andati ancora più vicini al vantaggio, ma il colpo di testa del giapponese Wakatsuki (pescato da solo in mezzo all'area dalla punizione di Tosetti) è finito di un niente a lato. Al 58' la prima sortita offensiva ospite della ripresa, con Lavanchy che ha però gestito male la sfera sprecando un favorevole tre contro due, così come Ardaiz (subentrato al posto di Gerndt assieme anche a Lungoyi e più tardi Macek, al posto dell'infortunato Sabbatini) attorno al 70' ha sprecato solo davanti a Fayulu quando però era partito in leggero fuorigioco. Così, a sbloccare la partita, è stato il regalo di Daprelà, ingenuo al 74' nell'entrare in maniera scomposta e fuori tempo su Bamert quando quest'ultimo era sì in area, ma spalle alla porta e senza ancora il controllo del pallone. Rigore confermato anche dal Var e 1-0 realizzato da Grgic spiazzando Baumann.

Un gol che sembrava poter risultare decisivo, anche perché nel finale il direttore di gara, visionando le immagini video, aveva deciso di non punire un lieve tocco di mano di Ruiz nell'area vallesana, ma allo scoccare del penultimo dei sette minuti di recupero lo stesso Daprelà si è fatto perdonare trovando in mischia dopo calcio d'angolo la rete del pareggio che ha salvato l'imbattibilità stagionale in trasferta dei sottocenerini.

Sion - Lugano (0-0) 1-1

Rete: 75' Grgic (rigore) 1-0. 95' Daprelà 1-1.

Sion: Fayulu; Bamert, Ruiz, Abdellaoui; Tosetti (90' Lacroix), Zock, Grgic (90' André), Theler; Doldur (64' Clemenza), Karlen (64' Uldrikis); Wakatsuki (72' Serey Die).

Lugano: Baumann: Lavanchy, Kecskés (84' Facchinetti), Maric, Daprelà; Sabbatini (68' Macek), Custodio (46' Covilo), Lovric; Bottani (64' Lungoyi), Gerndt (64' Ardaiz).

Arbitro: Jaccottet.

Note: Sion senza Andersson, Araz, Iapichino, Kabashi, Martic e Ndoye (infortunati); Lugano privo di Guidotti, Osigwe, Oss (infortunati) e Abubakar (non ancora tesserato). Ammoniti: 5' Lovric. 30' Wakatsuki. 38' Grgic. 54' Daprelà. 59' Lavanchy. 86' Theler.

CALCIO: Risultati e classifiche

Guarda le 3 immagini
© Regiopress, All rights reserved