il-lugano-sopravvive-al-rigore-invernale-e-fa-1-1-a-sion
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Hockey
14 ore

L’Ambrì Piotta vince in scioltezza a Langnau 

Contro un avversario decimano, i leventinesi s’impongono 4-0. Decima sconfitta consecutiva per i bernesi. Moses di nuovo a segno
Calcio
17 ore

Valon Behrami rescinde con il Genoa

Il 36enne centrocampista ticinese in questa Serie A è sceso in campo con il club ligure solo in dieci occasioni, per un totale di 305 minuti
Calcio
18 ore

Oltre un milione di richieste in 24 ore di prevendita

A ruba la domanda per un biglietto per la fase clou del Mondiale in Qatar. Ben 140mila per la sola finale
CALCIO
18 ore

Irruzione in casa Lindelöf, moglie e figli si nascondono

L’episodio è avvenuto mercoledì, quando il difensore del Manchester United era impegnato in trasferta a Brentford. Domani non giocherà contro il West Ham
CALCIO
19 ore

Il Grasshopper deve fare a meno di Pusic

Il 23enne centrocampista è alle prese con i postumi dell’infezione da Covid
BIATHLON
19 ore

Svizzere nelle retrovie nella 15 km di Anterselva

Il forte vento ha condizionato la gara e nessuna atleta è stata capace di uscire indenne dallo stand di tiro. Amy Baserga ha chiuso al 28esimo posto
BASKET
20 ore

Il Lugano cerca il miracolo contro il Friborgo

Quella che non molto tempo fa era una sfida per il titolo, è diventata una contesa impari. Sam Massagno a Boncourt pensando alla Coppa di Lega
CALCIO
21 ore

Adrian Durrer, obiettivo esordio in Super League

Il ventenne del Lugano, giunto quest’inverno dal Basilea, vuole approfittare dell’occasione per compiere il salto di qualità
Sci
21 ore

Dietro alla solita Goggia Gisin e Hälen, Gut-Behrami non forza

Nel secondo allenamento in vista della discesa di sabato a Cortina vinto ancora dall’italiana, l’obvaldese ha chiuso terza, la bernese quarta
TENNIS
22 ore

Gli Australian Open perdono la detentrice del titolo

La giapponese Naomi Osaka è stata battuta in tre set dalla statunitense Anisimova. In campo maschile, Berrettini resiste al talento di Alcaraz
Sci
23 ore

Marco Odermatt sfiora il podio a Kitzbühel

Sulla Streif vince il norvegese Aleksander Kilde davanti al 41enne francese Johan Clarey, terzo l’austriaco Mayer. Settimo Beat Feuz
Sci freestyle
1 gior

Forse non c’è più, il sogno a testa in giù di Nicole Gasparini

La mancata qualifica per i Giochi di Pechino è un brutto colpo per la 24enne di Cadro, troppo spesso colpita da infortuni nella sua carriera sulle gobbe
17.01.2021 - 18:000
Aggiornamento : 20:02

Il Lugano sopravvive al rigore invernale e fa 1-1 a Sion

Nella prima uscita del 2021 i bianconeri vanno sotto 1-0 al Tourbillon a causa di un'ingenuità di Daprelà, che poi però si rifà trovando il pareggio al 95'

Si è aperto con un pareggio colto in extremis il 2021 del Lugano, che 25 giorni dopo lo 0-0 contro il Losanna con cui aveva chiuso il 2020 è riuscito a strappare l'1-1 a Sion grazie a un gol trovato al 95' dal difensore Fabio Daprelà, che una ventina di minuti prima aveva causato il rigore del vantaggio dei padroni di casa.

In poco meno di un mese gli equilibri sono rimasti (logicamente) pressoché immutati in casa bianconera, con il tecnico Maurizio Jacobacci – privo dell'infortunato Guidotti e del nuovo acquisto Abubakar, non ancora tesserato – che ha schierato la stessa formazione iniziale mandata in campo contro i vodesi, eccezion fatta per il rientrante (da squalifica) Lavanchy, al quale ha fatto spazio Facchinetti. Guerrero è quindi tornato all'estrema sinistra di una difesa a cinque completata da Kecskés, Maric e Daprelà davanti all'estremo difensore Baumann. A centrocampo Sabbatini, Custodio e Lovric, in attacco la collaudata coppia Bottani-Gerndt. Tra le fila vallesane in campo da primo minuti i due ticinesi Matteo Tosetti e Siyar Doldur.

Primo tempo, Lovric manca clamorosamente l'appuntamento con il gol

La sfida del Tourbillon (disputatasi regolarmente anche grazie agli addetti ai lavori che hanno sgomberato dal terreno da gioco la neve caduta nella mattinata) è iniziata con le due compagini apparse comprensibilmente un po' arrugginite, anche se al 7' gli ospiti hanno già avuto una grandissima occasione da rete, ma Lovric da due passi non è incredibilmente riuscito a spingere in rete il perfetto assist di Gerndt. Un episodio rimasto però isolato in un primo tempo tutto fuorché scoppiettante, nel quale si è comunque fatto leggermente preferire il Lugano, presentatosi dalle parti del portiere di casa Fayulu anche con un colpo di testa di Sabbatini, un tiro dal limite di Lovric e una punizione di Custodio (quest'ultima l'occasione più pericolosa delle tre).

Secondo tempo, grande ingenuità di Daprelà che poi però rimedia

A inizio ripresa (con Covilo al posto di Custodio tra i ticinesi) anche il Sion ha dato segni di vita con Karlen che ha sfiorato il palo alla sinistra di Baumann, mentre al 55' gli uomini di Fabio Grosso sono andati ancora più vicini al vantaggio, ma il colpo di testa del giapponese Wakatsuki (pescato da solo in mezzo all'area dalla punizione di Tosetti) è finito di un niente a lato. Al 58' la prima sortita offensiva ospite della ripresa, con Lavanchy che ha però gestito male la sfera sprecando un favorevole tre contro due, così come Ardaiz (subentrato al posto di Gerndt assieme anche a Lungoyi e più tardi Macek, al posto dell'infortunato Sabbatini) attorno al 70' ha sprecato solo davanti a Fayulu quando però era partito in leggero fuorigioco. Così, a sbloccare la partita, è stato il regalo di Daprelà, ingenuo al 74' nell'entrare in maniera scomposta e fuori tempo su Bamert quando quest'ultimo era sì in area, ma spalle alla porta e senza ancora il controllo del pallone. Rigore confermato anche dal Var e 1-0 realizzato da Grgic spiazzando Baumann.

Un gol che sembrava poter risultare decisivo, anche perché nel finale il direttore di gara, visionando le immagini video, aveva deciso di non punire un lieve tocco di mano di Ruiz nell'area vallesana, ma allo scoccare del penultimo dei sette minuti di recupero lo stesso Daprelà si è fatto perdonare trovando in mischia dopo calcio d'angolo la rete del pareggio che ha salvato l'imbattibilità stagionale in trasferta dei sottocenerini.

Sion - Lugano (0-0) 1-1

Rete: 75' Grgic (rigore) 1-0. 95' Daprelà 1-1.

Sion: Fayulu; Bamert, Ruiz, Abdellaoui; Tosetti (90' Lacroix), Zock, Grgic (90' André), Theler; Doldur (64' Clemenza), Karlen (64' Uldrikis); Wakatsuki (72' Serey Die).

Lugano: Baumann: Lavanchy, Kecskés (84' Facchinetti), Maric, Daprelà; Sabbatini (68' Macek), Custodio (46' Covilo), Lovric; Bottani (64' Lungoyi), Gerndt (64' Ardaiz).

Arbitro: Jaccottet.

Note: Sion senza Andersson, Araz, Iapichino, Kabashi, Martic e Ndoye (infortunati); Lugano privo di Guidotti, Osigwe, Oss (infortunati) e Abubakar (non ancora tesserato). Ammoniti: 5' Lovric. 30' Wakatsuki. 38' Grgic. 54' Daprelà. 59' Lavanchy. 86' Theler.

CALCIO: Risultati e classifiche

Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved