SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
11 ore

Grazie a Klok il Lugano decolla e atterra sopra il Kloten

Dopo lo Zugo, i bianconeri mettono sotto anche gli Aviatori e salgono al nono posto in classifica, strappandolo proprio alla formazione zurighese
Tennis
11 ore

Stan ottiene il punto decisivo: Svizzera alle finali di Davis

In svantaggio 2-1 dopo la sconfitta nel doppio, i rossocrociati ribaltano la sfida con la Germania grazie ai successi di Hüsler e Wawrinka
Sci
19 ore

A Chamonix lo slalom parla svizzero: primo Zenhäusern, 3° Yule

Due svizzeri sul podio dello slalom per la prima volta dal 1978. Fuori il francese Noel, in testa dopo la prima manche. Primo podio greco con Ginnis
IL DOPOPARTITA
1 gior

‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo

I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
1 gior

Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’

I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
1 gior

Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1

Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
1 gior

Ambrì, una sconfitta che non ci voleva

La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
1 gior

Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti

Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
roller hockey
09.12.2022 - 13:15
Aggiornamento: 16:22

Il Biasca asfalta il Wimmis e accede ai quarti di Coppa

La partita finisce su un perentorio 9-3, grazie al poker di Gregorio Boll e alla tripletta di ‘Timo’ Devittori

di Paolo Togni
il-biasca-asfalta-il-wimmis-e-accede-ai-quarti-di-coppa
Ti-Press/Crinari
Seconda vittoria consecutiva

Buona affluenza di pubblico al Palaroller, dove sono andati in scena gli ottavi di Coppa Svizzera, con il Biasca che ha pescato al sorteggio il Wimmis, altra compagine di Lna già sconfitta 5-4 ai rigori nel primo scontro casalingo di campionato. I padroni di casa sono partiti col piede sull’acceleratore, rendendosi subito pericolosi dalle parti di Iseli con le ripetute sfuriate di un indiavolato Scanavin. Gli ospiti hanno inizialmente retto le pressioni dei rivieraschi, ma nulla hanno potuto all’11’ sull’iniziativa di Gregorio Boll, che ha sciorinato la sua classe mandando fuori tempo la difesa e colpendo la pallina a mezz’aria dopo essersi accentrato. Boll è pure protagonista nell’azione del 2-0. Sebbene la rete gli sia stata assegnata, ha in realtà offerto l’assist per la deviazione di un ben posizionato ‘Timo’ Devittori. Ha così preso piede un evidente cedimento del Wimmis, durato fino al provvidenziale time-out e all’interruzione di gioco per un colpo rimediato dal portiere bernese: episodi che hanno spezzato il buon momentum dei ticinesi – portatisi nel mentre sul 4-0 grazie all’incursione di Pablo Saez e all’insistenza sottoporta di Devittori – e hanno dato la carica necessaria agli ospiti per trovare l’estemporanea rete del 4-1. Al 23’ è però ancora il Biasca ad avere l’ultima parola: 5-1 di capitan Ruggiero che finalizza il pulito fraseggio con Camillo Boll. Gli ospiti approfittano della pausa per effettuare un cambio tra i pali e riordinare le idee, ma il cartellino blu rimediato dall’attaccante Andrin Gottwald al 26’ spazza definitivamente ogni ambizione di rimonta. Gregorio fredda infatti con un tiro preciso dal dischetto l’ultimo entrato Elias Kauter e porta i suoi sul 6-1.

Gli uomini di Grippo hanno cercato di opporsi all’andamento della partita, impegnando a tratti un sempre attento Figueiredo. Gli slanci offensivi ospiti hanno però anche propiziato le ripartenze in contropiede dei viola su cui sono nate le ultime 3 reti – degne di menzione la rapida triangolazione Saez-Gregorio-Devittori per l’8-2 e il poker di Boll del 9-2, nato da un non facile controllo al volo da parte di Devittori. Il confronto si è poi concluso sul perentorio 9-3, secondo risultato utile consecutivo per i biaschesi.

È stata nel complesso una partita di difficile lettura per gli Oberländer, fattisi trovare spesso allo sbaraglio di fronte a un compatto e cinico Biasca. La partenza di Gaël Jimenez, per due anni perno essenziale della compagine bernese, sembra ripercuotersi ancora drasticamente sull’organizzazione dell’intera squadra. Bravi d’altro canto i rivieraschi, trascinati dalla carica dirompente di Boll (4 reti, 2 assist) e Devittori (3 reti, 1 assist), nel non fare sconti di alcun tipo e nel garantirsi così agevolmente l’accesso ai quarti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved