KOSTYUK M. (UKR)
0
BENCIC B. (SUI)
2
fine
(4-6 : 5-7)
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Ciclismo
1 ora

Il Velo Club Mendrisio fra tradizione e sfide del presente

Il presidente Alfredo Maranesi: ‘Ormai ci sono pochissime gare, la stampa si interessa sempre meno e di conseguenza fatichiamo a trovare sponsor’
Hockey
1 ora

Giovane, inesperta Svizzera. ‘Spero che (i club) apprezzino’

A Zurigo la Nazionale di Fischer si prepara ad affrontare la Finlandia con qualche artista in meno del solito. ‘Forechecking aggressivo e più semplicità’
Altri sport
1 ora

Sgambetto riuscito, il Biasca sale a quota 22 punti

Continua la serie positiva dei rivieraschi, che confermano di avere la difesa più solida del campionato e mettono sotto anche il temibile Ginevra
CURLING
3 ore

La Chicchera non se ne va da Chiasso

Podio tutto momò nella decima edizione della coppa andata in scena nello stesso weekend del Carnevale Nebiopoli
Sci
4 ore

Fallimento elvetico nel superG iridato vinto dalla Bassino

Soltanto sesta Lara Gut-Behrami, che era campionessa in carica. Decimo posto per Michelle Gisin, 13a la Hälen, 20a la Suter, 22a la Flury
Calcio
5 ore

Hoffenheim, a Matarazzo la panchina di Breitenreiter

Condannato dalla sconfitta 5-2 subita dal Bochum, l’ex tecnico dello Zurigo - licenziato lunedì - lascia il posto all’ex allenatore dello Stoccarda
Calcio
5 ore

Domenico Tedesco nuovo selezionatore del Belgio

Il 37enne tecnico italo-tedesco ha firmato coi Diavoli Rossi un accordo valido per la campagna relativa a Euro 2024
Basket
6 ore

Lebron James supera Kareem

Il giocatore dei Lakers ha stabilito il nuovo record di punti segnati nella storia della Nba
Calcio
6 ore

Addio a ‘Ciro’ Blazevic

A lungo protagonista nel calcio svizzero come giocatore e allenatore, guidò la Croazia allo strepitoso 3° posto mondiale nel ’98
GINNASTICA ARTISTICA
laR
 
15.11.2022 - 08:30
Aggiornamento: 16:50

‘Da bambina sognavo di essere protagonista’

La ticinese Lena Bickel disputerà il Memorial Gander a Chiasso il 23 novembre

di Fulvio Castelletti
da-bambina-sognavo-di-essere-protagonista

Lena Bickel, diciottenne ginnasta ticinese cresciuta nella Sfg Morbio Inferiore prima di passare al Centro regionale Actg, e da due anni ormai inserita nei Quadri nazionali a Macolin, sarà fra le protagoniste della 39ª edizione del Memorial Gander, in programma al Palapenz di Chiasso mercoledì 23 novembre. Dopo molte titubanze, la statunitense Wendy Martin – allenatrice della Nazionale rossocrociata – ha infine dato il suo assenso.

Perché la decisione è giunta solo ora? «Purtroppo arrivo da un serio infortunio che mi aveva impedito di partecipare agli Europei di Monaco dell’agosto scorso (rottura di un legamento della caviglia, una settimana prima dell’evento continentale, ndr). Ci è voluto tempo prima che l’articolazione si riassestasse e la funzionalità tornasse ottimale. La mia allenatrice ha predicato prudenza e non ha voluto che affrettassi i tempi. Da qualche settimana però sono di nuovo al 100% e dunque abbiamo deciso che sarei stata presente sia alla Swiss Cup sia al Memorial Gander».

La certezza di essere protagonista al Palapenz che effetto ha avuto su di te? «Una grande contentezza innanzitutto. È una gara speciale che va in scena a due passi da casa mia. Non ho mai mancato l’appuntamento e da piccola, come tutte le bimbe, sognavo un giorno di esserci anch’io. Quel giorno è arrivato e ne sono fiera. Sarà una gara speciale per me».
Le motivazioni non mancheranno… «Assolutamente no. Avrò addosso una carica speciale perché è un po’ come se fossi a casa mia, dunque da un lato mi sentirò tranquilla, ma dall’altro salirà anche una certa tensione perché vorrò fare bene di fronte ad amici e sostenitori».

Presenterai il tuo programma di gara completo? «Sì, quasi del tutto. In particolare proporrò il mio nuovo esercizio alle parallele asimmetriche, senza però il doppio salto teso finale perché è ancora un po’ troppo rischioso in fase di atterraggio. Il tendine è guarito, ma necessita ancora di molta attenzione. Anche nelle altre discipline darò il massimo perché, come detto, voglio ben figurare sia a Chiasso che a Zurigo, tre giorni dopo».

Una Lena Bickel determinata che guarda già oltre, dunque. «Ho molti obiettivi ambiziosi, il primo però è cercare a ogni costo di stare in salute, altrimenti tutti i miei progetti vanno ancora una volta in frantumi. Poi evidentemente guardo ai Campionati europei del prossimo anno, che affronterò con l’ambizione di qualificarmi per i successivi Campionati mondiali di Anversa».

Una chiusura legata alla situazione della Nazionale femminile dopo la brutta esperienza agli Europei di Monaco, dove la tua assenza si è fatta pesantemente sentire? «All’inizio è stata dura. C’era molto scoramento in quanto la delusione è stata fortissima. Ora però le cose vanno meglio. L’ambiente è tornato sereno, il team di allenatori ci spinge verso un continuo miglioramento e personalmente sto assai bene, con un piano di allenamenti molto ben strutturato, e dunque con la consapevolezza di avere tutto per potermi esprimere al meglio».

Appuntamento dunque al Palapenz di Chiasso, mercoledì 23 novembre a partire dalle ore 20.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved