SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
49 min

Gianluca Ferrero nuovo presidente della Juve

L’uomo d’affari 59enne scelto dall’azionista principale per succedere ad Andrea Agnelli
Formula 1
2 ore

Mattia Binotto si è ufficialmente dimesso dalla Scuderia Ferrari

Il Team Principal lascerà il suo ruolo il 31 dicembre. ‘Giusto compiere questo passo, per quanto sia stata per me una decisione difficile’
Qatar 2022
4 ore

L’ombra delle minacce alle famiglie dei giocatori dell’Iran

La Cnn cita una fonte della sicurezza interna: decine di Pasdaran in Qatar per controllare i giocatori ed evitare proteste e contatti con stranieri
atletica
7 ore

Del Ponte si opera ‘per evitare questo infortunio in futuro’

La ticinese è vittima di una frattura da stress. Coach Meuwly detta i tempi di recupero: ‘Allenamento a pieno regime da metà marzo, gare in estate’,
SERIE A
13 ore

Il CdA della Juve si è dimesso in blocco: lascia anche Agnelli

Il dirigente 46enne saluta il club bianconero dopo più di dodici anni: decisive le contestazioni sulle plusvalenze.
Qatar 2022
14 ore

La doppietta di Bruno Fernandes porta il Portogallo agli ottavi

Ottima prestazione che si meritano a pieno merito i tre punti con l’Uruguay, dopo la Corea ci sarà la seconda classificata del girone della Svizzera
volley
15 ore

Bellinzona chiaramente sconfitto dal Therwil

Le basilesi passano all’Arti e Mestieri con un secco 3-0. Valentina Mirandi: ‘Ci siamo fatte sopraffare dalle difficoltà’.
Qatar 2022
15 ore

Yakin: ‘Col Brasile serviva più coraggio’

Freuler: ‘Sapevamo che la gara decisiva sarebbe stata quella coi serbi’
RALLY
30.09.2022 - 17:22
Aggiornamento: 18:38

Balerna, con la prova spettacolo s’accendono i fari sul rally

Stasera s’inaugura l’edizione 2022 della Ronde ticinese, che vivrà il momento ‘clou’ domani a Isone. Meno iscritti del solito? ‘È anche colpa dell’euro’

balerna-con-la-prova-spettacolo-s-accendono-i-fari-sul-rally
Ti-Press/D. Agosta
Ritorna lo spettacolo, sul Ceneri ma non solo

Una prova spettacolo a Balerna di poco più di tre chilometri e mezzo, intitolata ‘Chicco d’Oro, aprirà stasera alle 21 l’edizione 2022 del Rally del Ticino. Ma sarà solo un antipasto di ciò che accadrà domani, quando la Ronde di casa nostra entrerà nel vivo, con un’ottantina di chilometri di prove speciali tra Balerna e il Monte Ceneri, con la tradizionale ‘ps’ di Isone (20,7 chilometri) che è la regina indiscussa delle prove della corsa rossoblù. Che quest’anno, però, dando un’occhiata all’elenco degli iscritti, presenta numeri più bassi del solito. «Quest’anno siamo un po’ delusi – dice Max Beltrami, a capo del comitato organizzatore della Ronde ticinese –, infatti al via ci saranno 56 vetture e tre auto storiche. Indubbiamente c’è la flessione legata ai piloti italiani, non solo perché ora la benzina costa, ma anche per il corso dell’euro, che fa pesare maggiormente il costo delle camere d’hotel, sia quello legato all’iscrizione. Ma credo che ci sia pure un altro problema, e questo è un errore della Federazione, che ha programmato ben tre rally di campionato svizzero in sole cinque settimane». Ovvero Monte Bianco, Rally del Ticino e poi la classica, grande chiusura in Vallese fra quindici giorni.

La novità di quest’edizione, se si vuole, è che il Mendrisiotto torna ad essere l’epicentro della gara, con due prove speciali in programma. Oltre allo show d’apertura di stasera, su un circuito da ripetere due volte in territorio di Balerna, domani c’è l’attesa "Penz" (partenza del primo concorrente poco dopo le 9). «Si partirà da Novazzano per salire a Seseglio, e poi da Pedrinate si scende fino a Chiasso», spiega Beltrami. Poi ci sarà l’immancabile Valcolla (indicativamente alle 10), ma il vero momento clou è per le undici circa, con la ‘ps’ di Isone. «Sicuramente è lì che il pubblico accorrerà numeroso – aggiunge Beltrami –, perché sul Monte Ceneri resteremo all’incirca per quattro ore: infatti i piloti faranno la ‘ps 4’ (di 20,73 km dalle 11 in poi, ndr), e dopo avere pranzato rifaranno la prova speciale (pur accorciata a 13,95 km). E tra l’altro, a Isone quest’anno le vetture faranno per ben tre volte il giro di sei chilometri, così gli appassionati ne avranno di passaggi da vedere». Una volta lasciato il Ceneri, le vetture torneranno poi nel Mendrisiotto per le due speciali conclusive, con il primo degli equipaggi atteso al Penz attorno alle 18 (informazioni e dettagli al sito rallyticino.com).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved