VAN DE ZANDSCHULP B. (NED)
0
NADAL R. (ESP)
3
fine
(3-6 : 2-6 : 4-6)
ZVEREV A. (GER)
0
NAKASHIMA B. (USA)
0
1 set
(3-4)
uno-su-due-per-la-palla-a-spicchi-ticinese-vince-solo-la-sam
Ti-Press
L’entrata di Taylor
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Ciclismo
1 ora

Lo zurighese Schmid battuto solo da Bouwman a Castelmonte

L’olandese fa sua la 19esima tappa del Giro d’Italia precedendo il corridore elvetico e altri compagni di fuga. Tutto immutato nella generale
hockey
1 ora

L’Ambrì pesca il giovane Marchand dai Gck Lions

L’attaccante 20enne ha sottoscritto con i biancoblù un contratto valido per le due prossime stagioni
Hockey
1 ora

L’Hc Lugano tra la gente studiando i prossimi colpi di mercato

Il club bianconero presente a Lugano Marittima. Domenichelli: ‘Sì, l’idea è avere a disposizione un portiere straniero, ma bisogna avere pazienza’
Tennis
3 ore

Belinda Bencic cede a Leylah Fernandez e saluta Parigi

La sangallese si è inchinata in tre set alla talentuosa canadese nel terzo turno del Roland Garros
Calcio
4 ore

Domenica al Lido lo scontro al vertice tra Locarno e Ravecchia

Alle 16.30 il big-match del gruppo 2 di Terza Lega che potrebbe decidere il primo posto del girone e la conseguente promozione in Seconda Lega
Calcio
4 ore

L’Asf vuole una nuova casa e lancia uno studio di fattibilità

Il Comitato centrale ha approvato il budget e affidato l’incarico di preparare il progetto all’ingegnere Silvio Hartmann
Hockey
5 ore

La Svizzera e quelle scelte per il futuro pagate nel presente

Al Mondiale in Finlandia chiusosi in modo deludente, i vertici elvetici hanno preferito elementi come Riat ed Egli agli esperti Brunner e Diaz
Hockey
5 ore

Mondiali, nel 2026 appuntamento in Svizzera

Sfumata, causa Covid, l’edizione 2020, il nostro Paese ospiterà la rassegna iridata tra quattro anni a Zurigo e Friborgo. Nel ’24 ragazze U18 in Ticino?
Atletica
5 ore

Sabato a Lugano si cercano i più veloci del Ticino

A partire dalle 13 la finale ticinese accoglierà un centinaio di giovani che oltre al titolo cantonale cercheranno il pass per le finali nazionali
Calcio
6 ore

Dopo il derby con il Chiasso la festa granata per la promozione

Sabato al termine della sfida con i rossoblù (che inizierà alle 16), l’Acb attende dalle 18 i propri tifosi per festeggiare il ritorno in Challenge League
Basket
07.11.2021 - 18:52

Uno su due per la palla a spicchi ticinese: vince solo la Sam

Come preventivabile, il Lugano non riesce a passare sul parquet dell’Olympic. Successo doveva essere e successo è stato invece per il Massagno

Nel weekend che ha visto il Ginevra uscire sconfitto contro il Neuchâtel, per il Ticino del basket è arrivata una sconfitta, quella del Lugano a Friborgo, e una vittoria della Spinelli contro il Boncourt. Tutto come da copione, si può dire.

La partita dei Tigers è praticamente finita dopo 10 minuti con il parziale di 17-5; 12 punti non sono un’enormità nel basket ma, quando di fronte ci sono due compagini molto distanti a livello tecnico, diventano un divario incolmabile. Infatti, dopo un secondo quarto giocato alla pari, 15-15, il terzo quarto ha rimesso le cose sull’onda giusta: 26-13, vantaggio di 19 punti e gara sui titoli di coda con i bianconeri a ridurre le scarto a soli, si fa per dire, 10 punti, 68-58. Complice di questo divario una certa imprecisione dei burgundi, frutto anche della sicurezza di non poter perdere una gara di questo genere. Nel Lugano han ritrovato il campo Cafisi e Stevanovic, due pedine che faranno certamente comodo nelle rotazioni e nella gestione del gioco. È chiaramente mancato l’apporto di Robertson malgrado i 9 rimbalzi, con soli 8 punti: meglio Humphrey con 18 punti e 10 rimbalzi e Criswell con 17 punti. Le altre cifre suonano anche peggio, con 19 palle perse, 16 rimbalzi offensivi per l’Olympic contro gli 8 dei Tigers e 25 punti dalla panchina contro i 12 bianconeri, 6 dei quali messi da Dell’Acqua con due triple e 5 da Stevanovic. Insomma, questo Lugano non esce certamente umiliato dal palazzetto friborghese perché la voglia di lottare sino alla fine l’ha avuta e il percorso intrapreso richiede questi passi complessi. Vedremo fra qualche mese come sapranno mettere a frutto le esperienze fatte contro avversari alla loro portata.

Missione compiuta per la Sam Massagno, battuto il Boncourt e... gli arbitri

Spinelli-Boncourt è finita 101-82, ma non è stata una passeggiata o, perlomeno, non come si potrebbe immaginare. Senza i fratelli Mladjan e Facchinetti, la squadra ha giocato un primo tempo abbastanza anonimo concedendo spazi agli ospiti: 22-20 il parziale. Nel secondo tempo un 16-2 in entrata ha fatto presagire a un tranquillo finale e invece tutto è cambiato: troppa sufficienza e distrazioni di vario genere, con qualche fischio arbitrale poco logico, ha permesso ai giurassiani di rientrare in partita con un 6-16 che ha portato il risultato sul 44-38 all’ottavo: e con soli 7 punti di margine si è chiusa metà gara: 50-43.

Terzo quarto tutto della Spinelli, +12, 59-47 al 3’. Qui un delirio di fischi, ben 4 falli tecnici a Nikolic, Gubitosa e due alla panchina hanno favorito un 8-0 per il Boncourt che si è ritrovato a 4 punti e palla in mano: 59-55. Espulso Gubitosa, per la squadra è scoccata la scintilla, grazie anche a un tifo indiavolato, quasi a voler esorcizzare l’arbitraggio. E in un amen, dal 61-56 si è passati sul 73-56 al 7’ e poi a +20 con Hüttenmoser sulla sirena: 79-59. Trovato il +29 al 3’, 88-59, sul parziale complessivo di 25-3, la partita è filata via liscia fino al 101-82 firmato con una tripla da Taylor. Una Sam che si è fatta irretire dall’arbitraggio, a volte penoso e provocante, di una fiscalità priva di buon senso. Kovac, con le polveri bagnate, 2/9 da 3, ha messo 15 punti, Williams 10, Taylor 23, Nikolic 16 e James 21, ma anche 9 di Hüttenmoser, 5 di Martino e 2 di Veri; 38 a 25 i rimbalzi, 16 a 12 le palle perse, 63% al tiro contro il 40 ospite. Cifre che parlano di dominio ma la partita ha detto anche altro.

«Ci hanno fischiato molti falli assurdi, tre a James in attacco, altri invertendo la valutazione e senza una logica per nessuna delle due squadre», commenta coach Gubitosa. Vero anche questo, ma una squadra come la Spinelli deve reagire in maniera più intelligente e, magari con un time out, riprendere il filo del discorso anziché perdersi nel suo stesso gioco di nervi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
basket boncourt lugano tigers olympic friborgo sam massagno

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved