scherma
24.08.2021 - 13:13
Aggiornamento: 17:08

Dopo il disastro di Tokyo la Nazionale al francese Le Roy

Il coach personale del campione olimpico Romain Cannone chiamato a degli spadisti rossocrociati, di cui fa ticinese Michele Niggeler

dopo-il-disastro-di-tokyo-la-nazionale-al-francese-le-roy
Nuovo caposquadra per il nostro Niggeler e per Max Heinzer (Keystone)

Dopo il disastro di Tokyo, con il deludentissimo ottavo posto nella prova a squadre, Swiss Fencing volta pagina. La federscherma rossocrociata, infatti, ha deciso di affidare al tecnico francese Stéphane Le Roy la conduzione della nazionale di scherma, di cui da qualche anno fa stabilmente parte anche il ticinese Michele Niggeler. Allenatore personale del campione olimpico di Tokyo Romain Cannone, ma soprattutto già tecnico della selezione francese, Stéphane Le Roy succede al connazionale Didier Ollagnon, in carica dal 2017.

Al femminile, invece, la ragazze elvetiche saranno dirette dal maestro d'armi francese Paul Fasser, da otto anni attivo in Svizzera, da tre a capo della formazione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved