SHAPOVALOV D. (CAN)
0
NADAL R. (ESP)
2
3 set
(3-6 : 4-6 : 3-2)
SHAPOVALOV D. (CAN)
0
NADAL R. (ESP)
2
3 set
(3-6 : 4-6 : 3-2)
corre-salta-e-sogna-in-grande-nicola-fumagalli
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
HOCKEY
8 ore

Daniel Carr alle Olimpiadi con la maglia del Canada

L’attaccante del Lugano convocato da Claude Julien assieme a Desharnais (Friborgo), Winnik (Ginevra) e Noreau (Zsc Lions)
CICLISMO
12 ore

Incidente a Egan Bernal durante un allenamento in Colombia

Il vincitore del TdF 2019 è stato trasportato all’ospedale. La prima diagnosi parla di frattura del femore e della rotula. Intervento chirurgico a ore
Hockey
13 ore

‘Per vincere a Zugo serve uno sforzo collettivo’

Dopo il successo ai rigori sul Berna, il Lugano pensa alla prossima sfida. Schlegel: ‘Ogni passo avanti, anche piccolo, è preziosissimo‘
Hockey
13 ore

Sei turni di squalifica per Marc-Antoine Pouliot

Esemplare sanzione per l’attaccante del Ginevra Servette, reo di aver caricato un arbitro nella partita contro il Friborgo
Gallery
Nuoto
14 ore

Noè Ponti in forma nonostante i carichi di lavoro

Parata di stelle al 55esimo Challenge International di Ginevra. Buoni i tempi del ticinese della Nuoto Sport Locarno e di Benjamin Pfeiffer dell’A-Club
FOOTBALL
14 ore

Playoff infuocati, sfida da favola tra Mahomes e Allen

Weekend elettrizzante nella Nfl. Eliminati i grandi vecchi Tom Brady e Aaron Rodgers. Tre partite decise all’ultimo secondo, una all’overtime
Sci
15 ore

Lara Gut-Behrami si prende una pausa per rigenerarsi

La ticinese ha ammesso di sentirsi affaticata ‘sia mentalmente sia fisicamente’ e ha deciso di non partecipare alle ultime prove di Cdm prima dei Giochi
tennis
15 ore

Melbourne, nei quarti Tsitsipas contro Sinner

Il greco ha domato non senza fatica e in cinque set l’americano Taylor Fritz. L’italiano ha battuto De Minaur in tre set
Pechino 2022
16 ore

168 atleti per ripetere Pyeongchang: obiettivo 15 medaglie

Il capomissione elvetico Ralph Stöckli, già arrivato a Pechino, fissa il traguardo auspicato da Swiss Olympic
Unihockey
18 ore

Verbano e Ticino agguantano i playoff

Il Vuh si è imposto 6-3 in rimonta sul campo del Grünenmatt, il Tiuh ha piegato 4-3 il Basilea secondo in classifica
tennis
18 ore

Daniil Medvedev passa ma qualcosa concede

Il russo ha sconfitto in quattro set lo specialista del “serve and volley” franco-americano Maxime Cressy. Cornet per la prima volta ai quarti a 32 anni
Sci alpino
19 ore

Ticinesi in evidenza sulle nevi grigionesi e italiane

Massimiliano Gusmini ha vinto il bronzo ai Campionati svizzeri junior a Davos, Ginevra Ostini ha firmato un doppio successo nelle prove Fis a Courmayeur
Sci
1 gior

Lesione parziale al legamento del ginocchio, ma Goggia non molla

La bergamasca nella caduta a Cortina ha subìto pure una piccola frattura del perone ma assicura che proverà a difendere il titolo olimpico di discesa
Atletica
 
15.07.2021 - 05:300
Aggiornamento : 11:18

Corre, salta e sogna in grande, Nicola Fumagalli

Il 18enne del Gab che prende anche ispirazione dagli exploit di Ricky Petrucciani venerdì agli Europei U20 di Tallinn sarà in lizza nei 110 m ostacoli

Nicola Fumagalli corre, salta e sogna. Sogna di esserci anche lui, un giorno, a un’Olimpiade. Come faranno tra pochi giorni a Tokyo altri due atleti ticinesi, Ajla Del Ponte e Ricky Petrucciani, che per il 18enne di Castione rappresentano un esempio di come anche partendo dal nostro piccolo cantone, un passo e, nel suo caso, un ostacolo dopo l’altro, sia possibile arrivare in alto, tanto in alto.

«Le Olimpiadi sono il sogno di qualunque sportivo ed effettivamente parteciparvi è un mio obiettivo – ci racconta l’atleta del Gruppo Atletico Bellinzona, specialista dei 110 m ostacoli –. Ajla sono ormai anni che è ai vertici dell’atletica mondiale, Ricky ha appena fatto qualcosa di incredibile (sabato a Tallinn il 21enne locarnese si è laureato campione europeo under 23 dei 400 m, ndr) e avere due modelli come loro davanti è molto stimolante. In particolare Ricky, essendo poco più grande di me, rappresenta un grande esempio da seguire».

Intanto, grazie al 14”24 fatto segnare lo scorso maggio a Meilen (primato personale nonché record ticinese U20, poi ancora migliorato in 14”23), domani mattina il giovane ostacolista sarà in lizza nei 110 m ostacoli dei Campionati europei U20 sempre a Tallinn, al via oggi e ai quali la Svizzera forte di una delegazione da record composta da 40 atleti – tra cui anche un’altra ticinese, la specialista del lungo nonché compagna di squadra di Fumagalli Emma Piffaretti – tenterà di continuare a raccogliere medaglie dopo le cinque conquistate nella capitale estone dagli U23… «Sono felice e carico, sarà la mia prima esperienza a un grande evento e con la selezione rossocrociata. La qualificazione a questo appuntamento era un obiettivo, l’anno scorso purtroppo a causa di un infortunio – uno strappo al legamento del ginocchio che mi ha tenuto fermo da luglio a settembre – non ero riuscito a ottenere il limite, ma fortunatamente ce l’ho fatta quest’anno».

Dai cantieri ai banchi di scuola, una spinta in più?

Un appuntamento al quale l’atleta del Gab arriva in buona forma, affinata anche attraverso qualche giorno di allenamento in quel di St. Moritz con il sodalizio bellinzonese… «Era un campo d’allenamento già previsto e anche se ci sono rimasto solo tre giorni, mi ha fatto bene. Come sempre prima di una gara, non abbiamo caricato più di tanto gli allenamenti, soprattutto a livello di gambe. Ci siamo concentrati sull’aspetto tecnico, ad esempio ho effettuato ripetute su tanti ostacoli, 13 o 14. E devo dire che fisicamente mi sento bene, sono in forma e in Estonia spero di riuscire a esprimermi al meglio, magari perché no migliorando ulteriormente il mio personale, anche se in primis voglio godermi questa avventura e accumulare esperienza per il futuro. Anche perché la speranza è che questa sia solo la prima di tante partecipazioni ad appuntamenti importanti, ad esempio tra due anni ci saranno gli Europei U23».

Un obiettivo che Fumagalli inseguirà partendo anche da una novità importante nella sua vita… «Ho appena concluso quattro anni di formazione come installatore elettricista e a settembre inizierò la scuola di tecnico, sempre in ambito elettrico. Una scuola di due anni a tempo pieno e questo sarà un grande cambiamento che influirà sicuramente anche sulle mie prestazioni sportive, in quanto prima mi allenavo la sera dopo aver passato la giornata sui cantieri a svolgere lavori anche duri. Un cambiamento che coinciderà oltretutto con i miei primi due anni tra gli U23, per cui spero – ma credo che sarà così – che mi gioverà a livello fisico».

Una scelta 'forzata' ma azzeccata

La scelta degli ostacoli «non è stata immediata, anzi direi che non è nemmeno stata del tutto una scelta. Da piccolo ho provato un po’ di tutto ed ero bravo in particolare nel salto in lungo, ma quando sono passato dal Sab (Società Atletica Bellinzona) al Gab ho conosciuto la mia attuale allenatrice Monica (Pellegrinelli, tra le ostacoliste rossocrociate più forti di sempre capace di conquistare in carriera 36 medaglie ai Campionati svizzeri assoluti all’aperto e indoor, di cui 11 d’oro, ndr), che ha intravisto il mio potenziale negli ostacoli. E da lì è partito tutto, ora faccio prevalentemente ostacoli, ma l’intenzione per la seconda parte di stagione è continuare anche con il lungo».

Lunga, di certo, è la carriera che gli auguriamo e che andando avanti di questo passo gli si prospetta.

SPORT: Risultati e classifiche

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved