Wawrinka S. (SUI)
1
RUUSUVUORI E. (FIN)
1
3 set
(3-6 : 6-3 : 2-2)
quinto-oro-per-la-alexandersson-bronzo-per-aebersold
La ticinese (Swiss Image)
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
atletica
3 ore

Due podi in Ungheria per Mujinga Kambundji

La svizzera è in forma per gli Europei, come dimostrano il terzo posto sui 100 m e il secondo sui 200 m a Szekesfehervar
MOTOCICLISMO
5 ore

Frattura al tallone per Aleix Espargaro

Lo spagnolo si è infortunato durante le prove della MotoGp del Gp di Gran Bretagna. Ha comunque disputato la gara chiudendo al nono posto
HOCKEY
6 ore

Roman Cervenka un anno di più a Rapperswil

Il ceco, con i Lakers dal 2019, lo scorso anno è stato il miglior realizzatore con 64 punti in 52 partite. Il nuovo contratto scadrà nel 2024
HOCKEY
6 ore

Dopo la sospensione per Covid, riparte il Mondiale U20

La Svizzera di Marco Bayer a Edmonton per riallacciare i fili di una competizione fermata lo scorso dicembre. Presenti i ticinesi Zanetti e Biasca
Tennis
6 ore

Un ticinese campione del mondo di tennis Under 14

Alex Bergomi e i suoi compagni hanno vinto la finale del Mondiale ITF a squadre U14
CALCIO
8 ore

Tre turni di squalifica per Ati Zigi

Il portiere del San Gallo perderà le sfide contro Lucerna, Lugano (Super League) e Rorschach (Coppa) dopo il calcio rifilato sabato alla cavalletta Pusic
MOUNTAIN BIKE
9 ore

Europei giovanili, il successo di Capriasca

Si è chiusa con grande soddisfazione degli organizzatori la rassegna continentale che ha richiamato in Ticino centinaia di biker
NUOTO
10 ore

Jérémy Desplanches, la lombalgia che non ci voleva

Il ginevrino si avvicina agli Europei in condizioni fisiche tutt’altro che perfette: ‘Ma sto stringendo i denti per un posto in finale nella 200 stile’
Orientamento
09.07.2021 - 18:27
Aggiornamento: 20:00
di di Lidia Nembrini

Quinto oro per la Alexandersson, bronzo per Aebersold

Nella long distance iridata, Elena Roos non va oltre la sedicesima posizione. Al maschile argento per Kyburz

Troppo stanca fisicamente per entrare nella lotta per le medaglie, la ticinese Elena Roos conclude al sedicesimo rango la gara long dei Campionati mondiali di corsa d’orientamento, in Cechia. In difficoltà già all’inizio del tracciato, la Roos si fa recuperare dalla russa Natalia Gemperle, che finirà seconda, ma non riesce a tenerne il ritmo, e al quindicesimo punto di controllo dei venti assegnati alle ragazze, perde anche lucidità e non riesce a reperire correttamente il punto di controllo. Dalla settima posizione parziale scivola così alla sedicesima, che mantiene fino al traguardo.

Inutile dire che l’oro è andato alla svedese Tove Alexandersson, che ha fatto corsa a sé. L’onore delle ragazze rossocrociate è stato salvato da Simona Aebersold, che si è assicurata la medaglia di bronzo, la quarta di questi Campionati. A lungo la Aebersold ha occupato la seconda posizione parziale in classifica, ma come la Roos è stata vittima del quindicesimo punto, che le ha fatto perdere i 30 secondi di vantaggio sulla Gemperle e la medaglia d’argento. La terza ragazza svizzera al via, Sabine Hauswirth ha realizzato una prestazione discreta, ma poco coraggiosa, e termina al dodicesimo rango finale.

Se per la Roos la delusione è grande, per Simona Aebersold c’è solo il rammarico per l’errore al punto di controllo 15 (definito dai commentatori “la trappola svizzera” o il triangolo delle Bermuda rossocrociato), che ha cambiato il colore della sua medaglia. La Roos torna in Ticino con le medaglie di staffetta, bronzo in quella mista dello sprint e argento in quella femminile del bosco, mentre la Aebersold colleziona 4 medaglie; oltre alle due di staffetta, anche due bronzi individuali, nella distanza media e nella distanza classica o long.

Kyburz d'argento nella gara maschile

Nella gara long maschile, vinta dal norvegese Kasper Harlem Fosser, l’argoviese Matthias Kyburz ha conquistato la medaglia d’argento grazie ad una gara accorta, dopo un avvio stentato, corsa in parallelo con il vincitore e trascinando senza volerlo l’altro norvegese Magne Daehli, che si è limitato a seguire i due battistrada, prendendo l’iniziativa solo nei tre punti di controllo finali, quando si è trattato di scalzare il rossocrociato Daniel Hubmann dal podio. La Svizzera piazza i suoi quattro orientisti fra i primi sette; dietro allo sfortunato Daniel Hubmann, quarto a soli 17 secondi dal podio, Martin Hubmann è sesto e Florian Howald è settimo. Nessuno di loro è riuscito nell’ultima giornata di gara a contrastare la freschezza del giovanissimo Fosser, autore di una settimana di gare perfetta, coronata dall’oro nella distanza classica, la prova regina dei campionati. Con le due medaglie nella distanza lunga, la Svizzera centra l’obiettivo previsto di conquistare sei medaglie.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
campionati mondiali corsa d'orientamento elena roos simona aebersold
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved