14.06.2021 - 14:52
Aggiornamento: 16:03

Weekend tutto in salita per l'auto n. 70 di Raffaele Marciello

Secondo appuntamento dell'Adac GT Masters. Sul circuito austriaco Red Bull Ring il ticinese termina al decimo posto.

weekend-tutto-in-salita-per-l-auto-n-70-di-raffaele-marciello

Secondo appuntamento dell'Adac GT Masters per Raffaele Marciello, impegnato sul circuito austriaco del Red Bull Ring. La Mercedes AMG GT3 numero 70 del Team Landgraf ha portato in pista Marciello e Buhk. Già govedì e venerdì è emerso un netto vantaggio di Porsche e Lamborghini; con la prima vettura Mercedes AMG a faticare nella prima sessione, migliorando leggermente nella seconda contro una concorrenza che però non ha utilizzato pneumatici nuovi, a differenza dell'equipaggio di Marciello.

Nella prima sessione di qualificazione, sabato, Raffaele Marciello è riuscito a chiudere in seconda posizione e in gara ha poi consegnato la vettura al compagno Buhk in prima posizione, grazie al ritiro per noie tecniche della BMW in testa. Il tedesco è però retrocesso al quarto posto.

Nella seconda sessione, domenica mattina, Buhk si è piazzato ottavo; e nella gara del pomeriggio ha perso una posizione in partenza e, dopo la prima mezz'ora rovinata da una bandiera rossa, ha consegnato la vettura a Marciello.

Il ticinese, dopo alcune battaglie per recuperare posizioni, ha dovuto cederne una rientrando in un trenino che lo ha risucchiato; e ha chiuso al decimo posto un weekend tutto in salita. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved