NJ Devils
4
PHI Flyers
2
3. tempo
(1-1 : 1-0 : 2-1)
CHI Blackhawks
0
SJ Sharks
2
3. tempo
(0-0 : 0-1 : 0-1)
BOS Bruins
2
VAN Canucks
2
3. tempo
(1-1 : 0-1 : 1-0)
ANA Ducks
0
TOR Leafs
2
2. tempo
(0-0 : 0-2)
NJ Devils
4
PHI Flyers
2
3. tempo
(1-1 : 1-0 : 2-1)
CHI Blackhawks
0
SJ Sharks
2
3. tempo
(0-0 : 0-1 : 0-1)
BOS Bruins
2
VAN Canucks
2
3. tempo
(1-1 : 0-1 : 1-0)
ANA Ducks
0
TOR Leafs
2
2. tempo
(0-0 : 0-2)
colombo-fermo-tre-settimane-nella-migliore-delle-ipotesi
Una caduta che non ci voleva (Keystone)
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
BASKET
6 ore

La Svizzera torna a galla in una povera partita

Sconfitti all’esordio in Austria nelle prequalificazioni europee, i rossocrociati rialzano la testa mettendo sotto una selezione cipriota davvero modesta
Sci
7 ore

Tra i fiocchi del Vermont fa festa Mikaela Shiffrin

Successo statunitense a Killington, davanti a Vlhova e Holdener. A Lake Louise, invece, uomini fermati ancora dalle nevicate. Ma non dal Covid
Hockey
9 ore

‘È un’altra bastonata. Non tutta meritata, ma in parte sì’

Daniele Grassi torna sulla rocambolesca sconfitta contro lo Zugo. ‘Sull’arco di tutto l’incontro abbiamo commesso tanti errori evitabili’
Gallery
Calcio
9 ore

Lugano, questione di scelte e di ‘lettura’

Bianconeri sottotono nel primo tempo del Letzigrund, ma poi Croci-Torti cambia e la squadra carbura e vince la quarta di fila: ‘Ho sbagliato e rimediato’
Tennis
10 ore

Australian Open, in dubbio la presenza di Nole

Novak Djokovic non vuole piegarsi al ‘ricatto’ dell’obbligo vaccinale imposto dagli organizzatori del primo Slam stagionale
Calcio
11 ore

Derby, un punto a testa per Bellinzona e Chiasso

La rete di Cortelezzi nel finale consente ai granata di rimediare al gol trovato da Maurin nel primo tempo
Calcio
11 ore

Martin Blaser (Fc Lugano): ‘Bene, avanti con questo entusiasmo’

Il Ceo della società bianconera, il cui futuro è garantito grazie al nuovo stadio del Pse, si dice soddisfatto e assicura: ‘Se potremo ci rinforzeremo’
Formula 1
11 ore

Il mondo dei motori piange la scomparsa di Frank Williams

L’inglese, ex pilota e patron dell’omonima scuderia dagli anni Settanta, è deceduto oggi all’età di 79 anni. Domenicali: ‘Se ne è andato un gigante’
gallery
Hockey
1 gior

Prima il Natale, poi... l’Epifania per l’Ambrì Piotta

Non basta un vantaggio di quattro reti (dopo soli 8 minuti): i biancoblù subiscono prima la rimonta e poi il sorpasso dello Zugo
Gallery
Calcio
1 gior

Lugano corsaro al ‘Letzi’, decide Custodio di testa

Quarta vittoria consecutiva dei bianconeri che in classifica salgono a quota 26, come il Basilea
Calcio
1 gior

Prisma, pm: plusvalenze per mascherare perdite d’esercizio

Questa in sintesi è l’ipotesi su cui stanno lavorando la procura di Torino e la Guardia di Finanza
Hockey
2 gior

Cereda: ‘Il dio dell’hockey sta guardando da un’altra parte’

Il coach biancoblù ha ben poco da rimproverare ai suoi, nonostante la sconfitta di Bienne. ‘Lo sforzo è stato buono, eccezion fatta per i primi minuti’
Hockey
2 gior

L’amarezza di Boedker: ‘Potevamo e dovevamo vincere’

Sotto di tre reti alla prima pausa, il Lugano di McSorley riesce a riprendere il Friborgo. Che però trova la stoccata decisiva nel prolungamento
Mountain Bike
 
10.05.2021 - 20:590

Colombo fermo tre settimane. ‘Nella migliore delle ipotesi’

Quasi sfumato il sogno olimpico del ticinese: ‘C'è ancora una flebile speranza, ma, realisticamente, ben difficilmente volerò a Tokyo’

La brutta caduta di domenica ha lasciato il segno. Un incidente di percorso che non ci voleva per Filippo Colombo, che nella prima prova stagionale della Coppa del mondo di Albstadt, nel Baden-Württemberg, ha detto con tutta probabilità addio alle sue speranze di staccare il biglietto per le Olimpiadi di Tokyo. «È vero che in diversi si sono sbilanciati dicendo che con questa caduta per me il capitolo Olimpiadi per quest'anno era da considerarsi chiuso, ma tecnicamente non è ancora detta l'ultimissima parola – premette il biker di Bironico –. Un lumicino di speranza, infatti, ci sarebbe ancora: tutto dipende però anche dai risultati degli altri biker in ballottaggio per l'ultimo lasciapassare rossocrociato per Tokyo, anche se occorre essere oggettivi e realistici; ben difficilmente, vista la natura dell'infortunio che ho subìto (rottura di tre centimetri della parte alta del bacino, ndr), potrò essere in sella e sufficientemente recuperato per l'appuntamento con i Cinque Cerchi. Adesso la priorità ovviamente non è però quella di pensare ai Giochi, ma quella di capire con esattezza l'entità dei danni riportati nella caduta e di riflesso stabilire con maggiore attendibilità una tempistica per il recupero. Ora come ora l'unica certezza inconfutabile è che per l'appuntamento di Nove Mesto del prossimo weekend non ci sarò. Ad ogni buon conto dovrò verosimilmente focalizzarmi sulla seconda parte della stagione».

Ironia della sorte, le sue ambizioni per i Giochi di quest'estate sono sfumate su un percorso, quello di Albstadt, che in passato gli aveva regalato ben altre soddisfazioni... «Già, è qui che avevo vinto la mia prima prova di Coppa del mondo, da Under 23 (il 18 maggio 2019, ndr). Mi piacerebbe ricordarlo per questo risultato, ma visto quello che mi è successo domenica, mi sa proprio che sarà per quest'ultimo evento che me non lo scorderò tanto facilmente. Di certo la caduta di domenica non ci voleva, non ci voleva proprio. Ed è un peccato soprattutto perché la stagione era nata sotto buoni auspici: ero reduce da un avvicinamento ottimale a questo primo appuntamento stagionale con la Coppa del mondo, e dovermi subito fermare spiace parecchio. Quella di Albstadt è stata un'uscita tutta da dimenticare: già iniziata in salita, cominciando dalle prove libere (in cui non ho mai avuto un feeling ottimale con il tracciato) e proseguendo con la rottura della catena nello short-track, è finita anche peggio!». Ci hai ripensato alla caduta? «Sicuramente in quella caduta c'è stata una buona dose di sfortuna. L'incidente si è verificato in un tratto in discesa, dove non c'erano grosse difficoltà tecniche: in quel segmento ero in recupero, in completo rilassamento per rifare ossigeno in modo da poter affrontare in condizioni ideali le salite che sarebbero seguite. In un tratto così, la concentrazione non è sempre massima, e questo può aver favorito la caduta: la ruota anteriore mi è scivolata e in un attimo mi sono ritrovato a terra, anche perché stavo comunque andando a una velocità piuttosto sostenuta. La botta, su un sentiero particolarmente sassoso, è stata molto violenta: ho sbattuto il fianco sinistro, e ho quasi subito capito che era qualcosa di serio. Solitamente, quando si ha un buon feeling col tracciato si riesce ad affrontare con maggiore naturalezza anche questo genere tratti, ma, appunto, stavolta di feeling, tra me e il percorso, non ce n'è mai stato granché sull'arco dell'intero weekend. Diciamo che è stato un concatenamento di eventi infelici che mi hanno portato alla caduta. D'altro canto chi pratica questo sport simili incidenti deve metterli a preventivo... In più, quello di Albstadt è un percorso non particolarmente amato dai biker in generale, perché parecchio esigente dal profilo fisico, nel quale si soffre da cima a fondo, e dove di spazio per il divertimento ce n'è davvero poco»

Trascorsa la notte su lunedì in ospedale ad Albstadt, prima di rientrare in Ticino, oggi Filippo Colombo è stato visitato dal medico della nazionale e sottoposto a ulteriori esami al centro specialistico di San Gallo. «Ma per i risultati occorrerà ancora attendere qualche giorno. Di conseguenza anche i tempi di recupero esatti non sono ancora chiari: nella migliore delle ipotesi, però, si parla indicativamente di almeno tre settimane di stop forzato». E come è andata la notte? «Dalla parte lesionata del bacino partono diversi muscoli dell'addome, e questo mi limita fortemente nei movimenti: in queste condizioni dormire non è certo la cosa più simpatica. Fortunatamente ho potuto chiudere occhio, ma, decisamente, ho passato notti migliori di quella appena trascorsa».

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved