SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
2 ore

‘Carmelo Bene, male tutti gli altri’

In un libro di recente pubblicazione vengono raccolti alcuni degli scritti a sfondo sportivo firmati da un maestro del teatro italiano del Novecento
IL DOPOPARTITA
7 ore

Il Lugano ci prende gusto. ‘Però cerchiamo di badare al sodo’

Quarto successo filato per i bianconeri di Gianinazzi, che si confermano anche contro l’Ajoie. Il coach. ‘A me, però, la prima mezz’ora è piaciuta meno”
Altri sport
8 ore

Pattinaggio artistico, bronzo europeo per Lukas Britschgi

Lo sciaffusano grazie al miglior programma libero della carriera sale sul podio di Helsinki, alle spalle del francese Siao Him Fa e dell’italiano Rizzo
Hockey
9 ore

Il Lugano non si ferma e liquida anche l’Ajoie

I bianconeri, ora a 55 punti, non hanno lasciato scampo ai giurassiani, piegati 5-2 alla Cornèr Arena.
ciclismo
11 ore

Peter Sagan si ritira dal ciclismo su strada

Lo slovacco, triplice campione del mondo, da fine stagione si dedicherà unicamente alla mountain bike
volley
11 ore

Per il Lugano c’è lo Pfeffingen prima del derby

Sabato il campionato al Palamondo, domenica i quarti di Coppa Svizzera a Bellinzona
CALCIO
12 ore

‘Ci ho sperato, ma si capiva che la china portava al fallimento’

Miodrag Mitrovic deluso e arrabbiato per la fine dell’Fc Chiasso: ‘Qualcuno, per assurdo, in questa situazione ci ha pure guadagnato’
CALCIO
13 ore

Negli Stati Uniti Copa America a 16 squadre

Nel 2024 il torneo si disputerà negli Usa con dieci compagini sudamericane e sei provenienti dalla Concacaf
CALCIO
13 ore

Parcheggi limitati a Cornaredo, meglio i mezzi pubblici

L’Fc Lugano comunica che verranno creati parcheggi a lisca di pesce su una corsia di via Ciani (imbocco da via Brentani). Chiuso lo sterrato della Gerra
CALCIO
13 ore

La pazienza è la virtù dei forti

Il Lugano ospita il Grasshopper. Croci-Torti: ‘Sarà una sfida logorante, non dovremo perdere la testa se le cose non dovessero funzionare subito’
ATLETICA LEGGERA
07.03.2021 - 19:09
Aggiornamento: 08.03.2021 - 01:11

Ajla Del Ponte campionessa d'Europa indoor

La ticinese si è imposta a Torun (Polonia) con il tempo di 7”03, record svizzero eguagliato

ajla-del-ponte-campionessa-d-europa-indoor
+2

Ajla Del Ponte è campionessa europea indoor! Nella finale dei 60 metri a Torun (Polonia), ha dominato la finale, chiusa in 7”03, tempo che le permette di eguagliare il record svizzero di Mujinga Kambundji (ha migliorato il personale di undici centesimi) e che rappresenta il miglior crono mondiale stagionale, nonché il quinto da sempre a livello europeo. «Sono incredula – ha affermato subito dopo la gara –. Oggi bisognava correre con il cuore e con le gambe ed è ciò che ho fatto. Sapevo di avere questo tempo da qualche parte dentro di me, anche perché in stagione sono stata costante sotto i 7”20, ma è vero che il fatto di non riuscire mai a scendere sotto i 7”10 era un po' frustrante. Non l'avevo fatto nemmeno ai campionati svizzeri e Laurent Meuwly mi aveva detto: ”Preferisco se lo fai a Torun”. Ed eccomi qui». 

La 24.enne ticinese preceduto la finlandese Lotta Kemppinen e l'olandese Jamile Samuel, entrambe accreditate del tempo di 7”22. Un vantaggio abissale... «Non so se posso dire di aver vinto con agio, anche perché quando stavo provando le partenza sono addirittura caduta, procurandomi un taglio a una gamba. Ma si vede che oggi doveva per forza andare tutto bene e così è stato: diciamo che con questa pista ho stipulato un patto di sangue... Sono felicissima, ci sono mille emozioni che mi stanno attraversando, è una medaglia che ha un grande valore. Se poi penso che ho addirittura eguagliato il record svizzero di Mujinga non ho veramente parole».

La ticinese era la grande favorita della finale, dopo aver fatto segnare il miglior crono nelle semifinali e non ha tradito le aspettative. Partita subito benissimo, ha comandato la finale da capo a coda e già a metà gara si è capito che l'oro non poteva sfuggirle. Ha lasciato le prime avversarie a 19 centesimi, margine ampissimo se si considera che si gareggiava su 60 metri e non 100. Per la ticinese cresciuta nell'Us Ascona si tratta della più grande soddisfazione di una carriera in continuo crescendo e che non può certo finire qui... «Non penso che questo successo cambi qualcosa nel mio approccio alla stagione estiva. Questa era una tappa molto importante, significativa per i 100 metri ed è proprio da qua che riprenderà il lavoro in proiezione futura».

Non ce l'ha invece fatta a salire sul podio Lore Hofmann che negli 800 metri ha fermato il cronometro in 2’04”84, crono che le è valso il quinto posto finale. Giornata storta anche per Simon Ehammer, impegnato nell'eptathlon. Quando si trovava al secondo posto della classifica, ha completamente sbagliato l'appuntamento con l'asta (come gli era già successo di recente ai campionati svizzeri), fallendo i tre tentativi in entrata a 4,50 metri.

Angelica Moser vola verso l'oro

Anche il sabato ha regalato forti emozioni alla Svizzera con Angelica Moser che si è laureata campionessa europea nel salto con l'asta polverizzando il suo primato personale, portato da 4,66 m a 4,75. La 23enne zurighese ha avuto bisogno di tre tentativi per superare sia i 4,60 sia i 4,65 metri, ma ha poi fatto la differenza saltando al primo colpo i 4,70 ed è stata l'unica a centrare, al secondo colpo, i 4,75. Una misura che le ha permesso di precedere la slovacca Sutej (fermatasi a 4,70) e a pari merito la britannica Bradshaw e la bulgara Zhuk (4,65). «È incredibile, – ha commentato l'elvetica –. Speravo in una medaglia, ma mai avrei sognato quella d'oro».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved