thomas-bach-categorico-niente-piano-b-per-i-giochi-di-tokyo
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Hockey
14 ore

L’Ambrì Piotta vince in scioltezza a Langnau 

Contro un avversario decimano, i leventinesi s’impongono 4-0. Decima sconfitta consecutiva per i bernesi. Moses di nuovo a segno
Calcio
18 ore

Valon Behrami rescinde con il Genoa

Il 36enne centrocampista ticinese in questa Serie A è sceso in campo con il club ligure solo in dieci occasioni, per un totale di 305 minuti
Calcio
18 ore

Oltre un milione di richieste in 24 ore di prevendita

A ruba la domanda per un biglietto per la fase clou del Mondiale in Qatar. Ben 140mila per la sola finale
CALCIO
19 ore

Irruzione in casa Lindelöf, moglie e figli si nascondono

L’episodio è avvenuto mercoledì, quando il difensore del Manchester United era impegnato in trasferta a Brentford. Domani non giocherà contro il West Ham
CALCIO
19 ore

Il Grasshopper deve fare a meno di Pusic

Il 23enne centrocampista è alle prese con i postumi dell’infezione da Covid
BIATHLON
19 ore

Svizzere nelle retrovie nella 15 km di Anterselva

Il forte vento ha condizionato la gara e nessuna atleta è stata capace di uscire indenne dallo stand di tiro. Amy Baserga ha chiuso al 28esimo posto
BASKET
20 ore

Il Lugano cerca il miracolo contro il Friborgo

Quella che non molto tempo fa era una sfida per il titolo, è diventata una contesa impari. Sam Massagno a Boncourt pensando alla Coppa di Lega
CALCIO
22 ore

Adrian Durrer, obiettivo esordio in Super League

Il ventenne del Lugano, giunto quest’inverno dal Basilea, vuole approfittare dell’occasione per compiere il salto di qualità
Sci
22 ore

Dietro alla solita Goggia Gisin e Hälen, Gut-Behrami non forza

Nel secondo allenamento in vista della discesa di sabato a Cortina vinto ancora dall’italiana, l’obvaldese ha chiuso terza, la bernese quarta
TENNIS
22 ore

Gli Australian Open perdono la detentrice del titolo

La giapponese Naomi Osaka è stata battuta in tre set dalla statunitense Anisimova. In campo maschile, Berrettini resiste al talento di Alcaraz
Sci
23 ore

Marco Odermatt sfiora il podio a Kitzbühel

Sulla Streif vince il norvegese Aleksander Kilde davanti al 41enne francese Johan Clarey, terzo l’austriaco Mayer. Settimo Beat Feuz
Sci freestyle
1 gior

Forse non c’è più, il sogno a testa in giù di Nicole Gasparini

La mancata qualifica per i Giochi di Pechino è un brutto colpo per la 24enne di Cadro, troppo spesso colpita da infortuni nella sua carriera sulle gobbe
SCI ALPINO
1 gior

Per Kryenbühl il cerchio si è finalmente chiuso

A un anno esatto dalla terribile caduta sul salto finale, lo svittese è tornato sulla Streif di Kitzbühel. Non senza una buona dose di ansia
Hockey
1 gior

È la fine del Sonderfall Ticino. ‘Siamo stati ascoltati’

Lugano e Ambrì non sono più un’eccezione nel panorama nazionale. Marco Werder: ‘C’è felicità per una decisione che ricrea equilibrio con gli altri club’
OLIMPIADI
21.01.2021 - 17:050
Aggiornamento : 19:44

Thomas Bach categorico: ‘Niente piano B per i Giochi di Tokyo’

Il presidente del Cio conferma le date del 2021 (23 luglio - 8 agosto). Ma non tutti sono così ottimisti e c'è chi chiede un rinvio al 2024

Quando nel marzo 2020 hanno preso la storica decisione di rinviare i Giochi olimpici di Tokyo di un anno, gli organizzatori avevano assicurato che avrebbero avuto regolarmente luogo nel luglio 2021. Se così fosse, si tratterebbe di una vittoria dell'umanità sul coronavirus, ma a sei mesi dalla scadenza, l'auspicato trionfo sembra ancora incerto. La strada per le seconde Olimpiadi estive della storia in terra giapponese, dopo quelle del 1964, sempre a Tokyo, non è mai stata facile con accuse di tangenti, inflazione dei costi del nuovo stadio olimpico e preoccupazioni per le temperature estive spesso roventi nella capitale giapponese. Ma questi eventi non erano nulla in confronto al vero e proprio muro che gli organizzatori si sono trovati dinnanzi dall'inizio del 2020 con la pandemia di Covid-19 che ha portato al rinvio dell'evento, una prima in tempo di pace. E con l'attuale recrudescenza mondiale del coronavirus, anche in Giappone, lo svolgimento dei Giochi, riprogrammati dal 23 luglio all'8 agosto 2021, è lontano dall'essere una certezza matematica.

Ufficialmente, gli organizzatori continuano ad affermare forte e chiaro che saranno in grado di organizzare i Giochi per l’estate 2021, anche nel caso in cui il virus non dovesse ancora essere sotto controllo… «Non abbiamo motivo di credere, in questo momento, che i Giochi olimpici di Tokyo non si possano aprire il 23 luglio nello stadio Olimpico di Tokyo – ha affermato Thomas Bach, presidente del Comitato olimpico internazionale (Cio) in un'intervista con l'agenzia giapponese Kyodo –. Ecco perché non esiste un piano B ed ecco perché siamo totalmente impegnati a rendere questi Giochi sicuri e di successo».

Tuttavia, Bach ha suggerito che il numero di spettatori potrebbe essere ridotto, dicendo che il Cio deve essere «flessibile» e disposto a compiere «sacrifici» per proteggere la vita delle persone. «Lo svolgimento dei Giochi rappresenta il nostro unico obiettivo e in questa fase non stiamo discutendo altro», ha affermato il direttore generale del Comitato organizzatore, Toshiro Muto, all'agenzia stampa Afp.

Ciò nonostante, Taro Kono, un ministro giapponese molto influente in chiave Olimpiadi, settimana scorsa si è lasciato scappare che gli organizzatori avrebbero dovuto «pensare a piani di emergenza» nel caso in cui qualcosa fosse andato storto.

Rinvio al 2024?

Un recente sondaggio ha mostrato che l'80% dei giapponesi è contrario allo svolgimento nel 2021 delle Olimpiadi, con il 35% favorevole a cancellarle e il 45% propenso a un ulteriore posticipo. Anche gli ex atleti sono scettici, come il quattro volte campione olimpico di canottaggio Matthew Pinsent dal Regno Unito, che recentemente ha definito “grottesca” l’idea di tenere i Giochi a Tokyo nel 2021. Ha persino proposto di posticipare l’edizione di Tokyo al 204 e quella di Parigi al 2028.

L’avvicinamento agli Australian Open di tennis (8-21 febbraio) può rappresentare l’esempio di ciò che gli organizzatori nipponici dovranno affrontare questa estate. Attualmente, diversi giocatori risultato infetti e molti di più sono costretti alla quarantena. In questi giorni nella capitale giapponese e in altri dieci distretti del Paese è stato ripristinato lo stato d’emergenza.

Mentre questioni cruciali, come la presenza o meno di spettatori dall'estero, non sono ancora state affrontate, una cosa è già certa: quelle di Tokyo saranno le Olimpiadi estive più costose della storia. I costi aggiuntivi causati dal rinvio e dall'attuazione di un protocollo sanitario per affrontare il coronavirus sono stati stimati in quasi 300 miliardi di yen (2,48 miliardi di franchi), ciò che porta il budget ufficiale totale per a 1’644 miliardi di yen (14 miliardi di franchi). E questo importo non include altri pesanti investimenti del governo giapponese legati all'evento ed effettuati tra il 2013 e il 2018.

La speranza dei vaccini

Mentre gli atleti, alcuni dei quali stanno ancora lottando per ottenere il ticket per il Giappone, e migliaia di volontari rimangono nel limbo, l'inizio della staffetta della torcia olimpica rimane previsto per marzo. Almeno per il momento. Un’eventuale cancellazione rappresenterebbe un colpo durissimo per il movimento olimpico e per l'orgoglio nazionale del Giappone. Tokyo era già stata privata delle Olimpiadi nel 1940, riassegnate a Helsinki e poi rapidamente cancellate a causa dello scoppio della seconda guerra mondiale. I funzionari giapponesi sperano che il sostegno popolare per i Giochi possa aumentare nei prossimi mesi, soprattutto con l'arrivo dei vaccini, il primo dei quali dovrebbe essere autorizzato dalle autorità nipponiche entro la fine di febbraio in modo da inoculare dapprima i soggetti a rischio. A Tokyo la vaccinazione non dovrebbe essere obbligatoria per atleti e pubblico a Tokyo, ma Thomas Bach ha proposto di fare «grandi sforzi» per garantire che il maggior numero possibile di partecipanti e spettatori siano vaccinati in anticipo. 

Rimane da dirimere una questione potenzialmente controversa: gli atleti dovrebbero essere considerati una priorità per la vaccinazione? Può darsi che si riveli necessario per garantire la sicurezza delle Olimpiadi, ha detto di recente l'alto funzionario del Cio Dick Pound.

 

 

 

 

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved