laRegione
Nuovo abbonamento
scandalo-fifa-al-processo-di-new-york-burzaco-fa-anche-il-nome-di-jorge-delhon-che-qualche-ora-dopo-si-e-tolto-la-vita
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
3 ore

Ronaldo non basta alla Juve, ai quarti ci va il Lione

Negli ottavi di Champions i bianconeri superano 2-1 i francesi grazie al portoghese ma l'1-0 dell'andata premia gli uomini di Garcia. Il City elimina il Real.
Calcio
6 ore

Il Vaduz supera il Thun e vede la Super League

Rapp, Tosetti e compagni sconfitti 2-0 dalla squadra del Principato (seconda in Challenge) al Rheinpark nell'andata dello spareggio. Lunedì la sfida decisiva.
Ciclsimo
7 ore

Jakobsen esce dal coma ed è in buone condizioni

L'olandese caduto rovinosamente nella prima tappa del Giro di Polonia è stato risvegliato. Groenewegen squalificato, aperta un'inchiesta.
Calcio
8 ore

'Prestiti simili metterebbero a rischio lo sport svizzero'

Il direttore generale dell'Fc Lugano Michele Campana spiega la decisione della Sfl di non firmare l'accordo di prestito con l'Ufficio federale dello sport
Calcio regionale
10 ore

Seconda Lega, statistiche e curiosità della passata stagione

In attesa della ripresa dei campionati, ecco alcuni dati per cominciare a riaccendere i motori del calcio regionale
Calcio
1 gior

Francoforte nuovamente battuto: il Basilea vola ai quarti

Europa League, già forti del 3-0 dell'andata, i renani non fanno sconti ai tedeschi, stavolta superati con il minimo degli scarti
atletica
1 gior

Ricky Petrucciani è una scheggia sui 200 metri

Il ticinese dell'Lc Zürich fa segnare il nuovo record cantonale sulla distanza e si avvicina alla soglia dei 21"
Gallery
Hockey
1 gior

Sul ghiaccio di Biasca, l'Ambrì Piotta fa sul serio

Coach Luca Cereda: 'Il campionato? Non vedo perché non debba cominciare il 18 settembre'
Formula 1
1 gior

Mercedes e Bottas insieme fino al termine della stagione 2021

La scuderia dominatrice di F1 ha prolungato il contratto con il suo pilota numero 2, compagno di squadra di Lewis Hamilton
Altri sport
15.11.2017 - 15:340
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:12

Scandalo Fifa, al processo di New York Burzaco fa anche il nome di Jorge Delhon, che qualche ora dopo si è tolto la vita

Primo testimone interrogato al processo per lo scandalo Fifa in corso a New York, Alejandro Burzaco ha dipinto un quadro inquietante del calcio sudamericano, letteralmente travolto dalla corruzione. La sua deposizione, con tanto di nomi e cognomi, ha avuto una conseguenza tragica, il suicidio poche ore dopo di Jorge Delhon (foto), che si è gettato sotto un treno. Burzaco ha diretto dal 2006 al maggio 2015 (quando venne incolpato) una potente società argentina implicata nell’affare multimilionario dei contratti per i diritti televisivi in Sudamerica. Nella sua deposizione ha chiamato in causa il citato Jorge Delhon e Pablo Paladino, accusandoli dia ver accettato cospicue mazzette in cambio dell’attribuzione dei diritti di teletrasmissione della partite di calcio. Delhon e Paladino allepoca lavoravano “Football for All”, programma governativo negli anni della presidenza di Cristina Kirchner, incaricato della ripartizione dei diritti in Argentina. Jorge Delhon. Burzaco, molto vicino all’ex presidente della federcalcio argentina Julio Grondona, morto nel 2014, venne dichiarato colpevole nel novembre del 2015. Da allora collabora con la giustizia americana, in attesa del verdetto che lo riguarda. Versò milioni di dollari ai massimi dirgenti della confederazione sudamericana, per il mantenimento o l’acquisizione dei diritti televisivi, contenuti in ricchi contratti. Burzaco ha detto anche che tali tangenti venivano pagate anche da importanti network, quali Tv Globo, l’americana Fox Sports o la spagnola Mediapro. Ha raccontato di come il presidente della Conmebol, il paraguaiano Nicolas Leoz, con i luogotenenti Julio Grondona e Ricardo Teixeira, ex presidente della federcalcio brasiliana, avessero ricevuto milioni di dollari in cambio di contratti legati a grandi tornei, tra cui la Copa Libertadores. Membri dell’Esecutivo della Fifa, i tre sono stati pagati anche per il voto in occasione dell’assegnazione della Coppa del mondo. Coinvolti anche l’ex presidente della federazione brasiliana José Maria Marin, 85 anni, il 60enne Manuel Burga, a capo della federazione peruviana dal 2002 al 2014, ex membro del comitato di sviluppo della Fifa, e il 59enne Juan Angel Napout, ex presidente della federazione paraguaiana e della Conmebol. Avrebbero ricevuto cifre nell’ordine dei 300’000-450’000 dollari. Presenti all’interrogatorio dle loro accusatore, i tre rischiano una pena superiore anche ai 20 anni di reclusione. Ventiquattro persone, tra le quali lo stesso Burzaco, si sono già dichiarate colpevoli. Le altre coinvolte devono rispondere alla giustizia del proprio paese o rifiutano l’estradizione negli Stati Uniti Burzaco, il cui interrogatorio prosegue oggi, non ha chiamato in causa dirigenti del calcio europeo. Ha solo identificato con l’ausilio di fotografie l’ex numero uno della Fifa Joseph Blatter, il suo ex braccio destro Jérome Valcke, il presidente del Psg, nonché patron di BeIN Media, Nasser Al-Khelaïfi. Questi ultimi due sono nel mirino della giustizia elvetica per presunta corruzione nella vicenda dell’assegnazione dei diritti televisivi per i Mondiali l del 2026 e e del 2030. I due si dichiarano estranei ai fatti. Quanto a Blatter, figura come testimone della giustizia francese che indaga sui sospetti di corruzione nall’attirbuzione della Coppa del mondo del 2018 e del 2022.

SPORT: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved