un-ospedale-universitario-in-ticino-l-eoc-ci-crede
02.04.2022 - 05:30

Un ospedale universitario in Ticino? L’Eoc ci crede

Su laRegione oggi: l’Eoc vede bene un ospedale universitario in Ticino; Cassis reinterpreta la neutralità; Alfonsina Storni e la statua della discordia

Un ospedale universitario in Ticino? Per Glauco Martinetti, direttore generale dell’Ente ospedaliero cantonale (Eoc), è ‘un’occasione da non lasciarsi sfuggire’. Bellinzona in ‘pole position’, ma è pensabile un’istituzione multisito.

Guerra in Ucraina e neutralità svizzera: il presidente della Confederazione Ignazio Cassis ha mostrato di saper interpretare la neutralità in modo ben diverso rispetto a quando i nazisti invasero la Polonia, dopo gli iniziali balbettii del Consiglio federale che non aveva adottato in modo integrale tutte le sanzioni contro la Russia fatte proprie dall’Unione europea. "Cassis va alla guerra" è il commento odierno di Franco Zantonelli sulle pagine de laRegione.

Verdasio: dopo le fiamme, gli insegnamenti. Mentre nel perimetro il monitoraggio in cerca di eventuali focolai continua, le autorità studiano come evitare il ripetersi di simili, dannosi, eventi.

Posata giovedì, nella piazza a lei dedicata a Sala Capriasca, la controversa opera che simboleggia il suicidio della poetessa. Ma per quanto rimarrà? Ai residenti del quartiere è stato inviato nei giorni scorsi un sondaggio al quale rispondere entro il 22 aprile, indicando se ritengono l’opera d’arte opportuna o meno per la piazza.

Leggi anche:

L’Eoc ‘crede con forza’ in un ospedale universitario in Ticino

Ignazio Cassis va alla guerra

Verdasio: dopo le fiamme, gli insegnamenti

Alfonsina Storni: la statua c’è. Ma per quanto?

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
eoc neutralità ospedale universitario russiaucraina ticino
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved