16.07.2021 - 05:40

L'asfaltificio di Iragna e chi lo vuole asfaltare

Su LaRegione oggi: opposizioni al progetto a Iragna; prosegue il dibattito sulla socialità; traffico a Magadino e soluzioni in arrivo; Fiscalità e G20

l-asfaltificio-di-iragna-e-chi-lo-vuole-asfaltare

A Iragna riprende la battaglia legale sul nuovo asfaltificio, con tre opposizioni inoltrate dai confinanti contro la nuova domanda di costruzione deposita in Comune dalla Comibit Sa di Taverne.

Prosegue sulle pagine de LaRegione il dibattito politico sulla socialità e sull'istituzione di un tavolo di lavoro per la redazione di proposte sul tema. È il turno della capogruppo Plr Alessandra Gianella, che difende il sistema attuale, e della leghista Sabrina Aldi che invece sottolinea la necessità di tale strumento.

 

Lunghe code fra Quartino e Magadino nei giorni scorsi per il cantiere per la realizzazione della nuova pista ciclopedonale. Ma da oggi dovrebbero essere messe in atto soluzioni per alleggerire il traffico.

Le nuove regole fiscali approvate dal G20 avranno importanti conseguenze anche in Svizzera, con la tassazione delle multinazionali nel paese in cui sono attive, a prescindere dalla sede sociale.  Rivoluzione o correzione di un sistema capitalistico sul punto di scoppiare?

 

 

Leggi anche:

Riprende la battaglia legale contro l’asfaltificio di Iragna

Gianella (Plr): ‘La miglior socialità è permettere di realizzarsi’

Pista ciclopedonale a Magadino: lavori, disagi e soluzioni

Il nuovo ordine fiscale tra paure e speranze

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved