12.07.2022 - 17:42

Zurigo, il ‘Cristo Pantocratore in trono’ torna a Cipro

Restituita un’icona scomparsa nel 1974 durante il conflitto armato sull’isola, ricomparsa nel 2014 a un’asta nella città sulla Limmat

zurigo-il-cristo-pantocratore-in-trono-torna-a-cipro
Battuto all’asta, poi confiscato

Il canton Zurigo ha restituito a Cipro l’icona ‘Cristo Pantocratore in trono’. Scomparsa nel 1974 durante il conflitto armato sull’isola, è ricomparsa nel 2014 a margine di un’asta nella città sulla Limmat ed è stata confiscata. La settimana scorsa, otto anni dopo il sequestro, l’icona risalente al XV secolo è stata restituita. Fino all’agosto 1974 faceva parte di una cosiddetta "iconostasi" – una parete divisoria in legno decorata con icone – all’interno di una chiesa bizantina nel nord dell’isola.

Quarant’anni dopo, l’ultima proprietaria dell’icona voleva venderla a un’asta a Zurigo. L’aveva acquistata "in buona fede" da una massa ereditaria senza conoscerne la provenienza, scrive la polizia cantonale. Dopo la confisca, la donna ha concordato con le autorità religiose cipriote la sua restituzione.

La restituzione del "Cristo Pantocratore" è avvenuta sulla base degli accordi europei di assistenza giudiziaria, della Convenzione dell’Unesco e degli accordi bilaterali tra Svizzera e Cipro.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved