ULTIME NOTIZIE Curiosità
Curiosità
2 gior

Mamma ho perso l’aereo. Ma questo non è un film

Fermata una coppia di cittadini belgi che aveva lasciato il proprio neonato in un passeggino al check-in dell’aeroporto di Tel Aviv
Curiosità
4 gior

Compleanno insipido: cercasi Aromat disperatamente

Per il popolare condimento, l’anno del suo settantesimo di vita si apre con una penuria sugli scaffali dei negozi svizzeri
Curiosità
4 gior

Marie Kondo, con tre figli ‘la mia casa è disordinata’

La ‘regina del decluttering’ indica una via alternativa per raggiungere l’equilibrio interiore: la pulizia degli spazi mentali ed emotivi
Curiosità
5 gior

Rubano una pianta di limoni dal sagrato, il prete posta il video

Singolare furto a Cava de’ Tirreni, nel Salernitano. Rattristato il parroco: ‘La chiesa è la casa di tutti’
Curiosità
6 gior

Assolto dopo aver forzato un tabernacolo e rubato pure le ostie

Pentito, il 28enne aveva restituito l’arredo sacro sottratto dalla chiesa nel Varesotto. Il giudice lo grazia per ‘particolare tenuità del fatto’
Curiosità
6 gior

Alla prova dei fornelli la spunta la Danimarca

Mark Hansen vince il concorso internazionale Bocuse d’Or, Campionato mondiale non ufficiale di cucina. Dove la Svizzera si piazza decima
Curiosità
1 sett

ChatGPT supera esami universitari di legge e business

Anche se con voti non particolarmente alti, il potente strumento di intelligenza artificiale è stato promosso in 4 corsi di alcuni atenei statunitensi
Curiosità
1 sett

Rishi, bambino prodigio, ha sviluppato tre app per smartphone

Il ragazzino di Bangalore ha otto anni (con un quoziente intellettivo pari a 180) è stato insignito del prestigioso Pradhan Mantri Rashtriya Bal Puraskar
Curiosità
1 sett

Dalla pelle al cervello, la via delle carezze

È stato ricostruito il circuito nervoso del tatto che apre a nuove terapie per aiutare le persone che soffrono di ansia, depressione e autismo
Curiosità
1 sett

Il 22 gennaio è il compleanno della Guardia svizzera pontificia

Fondata da papa Giulio II nel 1506 allo scopo di difendersi dai nemici e dai frequenti delitti politici nella Roma di quei tempi
Curiosità
1 sett

È la fisica il segreto che ci rende irresistibile il cioccolato

La scoperta apre la strada alla produzione di un prodotto dolce meno grasso e più salutare, ma ugualmente appagante
08.04.2022 - 15:58

Giallo sulla maglietta della ‘mano de Dios’

All’asta la casacca con cui Maradona segnò la storica doppietta agli inglesi. Ma la figlia Dalma smentisce: ‘Quella la indossò nei 45’ iniziali’

Ats, a cura de laRegione
giallo-sulla-maglietta-della-mano-de-dios
Keystone
È quella giusta o no?

È giallo sulla maglia che Diego Maradona indossò nella partita del 22 giugno 1986, Argentina-Inghilterra 2-1, nella quale segnò il gol con la ‘mano de Dios’ e quello ritenuto fra i più belli della storia del calcio. Il cimelio, dal 20 aprile al 4 maggio, verrà messo all’asta da Sothebys su internet, partendo da una base di 4 milioni di sterline (quasi 5 milioni di franchi).

Dalma Maradona, figlia maggiore di Diego, nel corso di un programma che conduce su Radio Mitre, ha detto che la maglia messa all’asta da Sotheby’s – di proprietà dell’ex nazionale inglese Steve Hodge, che la scambiò con l’ex Pibe de Oro, e poi esposta negli ultimi anni nel Museo del calcio di Manchester – non è quella con la quale suo padre ha segnato i due gol contro l’Inghilterra ai Mondiali 1986 in Messico, ma quella che Maradona (a segno al 6o e al 10o del secondo tempo) indossò nel primo tempo. "No, quella non è la maglia che mio padre usò nel secondo tempo", ha detto Dalma. "La indossò in quella partita, ma nei primi 45’. Lui (Hodge, ndr) non può dirlo, e nemmeno può provare che la sua sia quella del secondo tempo, non ci sono filmati che lo dimostrano".

"Ce n’è una del primo tempo e un’altra del secondo", ha detto ancora la figlia di Maradona. "Conoscendo papà, so che lui non ha regalato quella maglia a nessuno. Quest’uomo non ce l’ha. Non ce l’ha. Lo so per certo". Dalma Maradona Napoli ha poi precisato di sapere chi ha la maglia che suo padre indossò durante il secondo tempo, ma ha evitato di fornire il nome del proprietario.

"Non voglio dire chi ce l’ha, perché è pazzesco. Non ce l’ha mia mamma, ma so chi ce l’ha, però non voglio dirlo per non esporre questa persona. L’unica cosa che posso affermare è che all’asta non sta andando la maglietta con la quale mio padre segnò i due gol. Non lo dico io, l’ha detto mio padre stesso. Una volta mi rivelò: ‘Come posso dargli la maglia della mia vita?’ È la verità. Hodge possiede una maglia importante, però è quella del primo tempo e non ha quel valore. Non mi importa fargli perdere (a Hodge, ndr) milioni di dollari, sono solo obiettiva e voglio che la gente sappia".

‘La replica di Sotheby’s: è quella della ripresa. L’abbiamo certificato’

La casa d’aste Sotheby’s ha nel frattempo reagito. "C’era davvero una maglia diversa indossata da Maradona nel primo tempo – spiega –, ma ci sono chiare differenze tra quella del primo tempo e quella indossata in occasione dei due gol. E così, prima di metterla in vendita, abbiamo fatto una accurata ricerca scientifica per assicurarci che fosse la maglia indossata da Maradona nel secondo tempo con l’Inghilterra".

I punti che ne certificano l’autenticità, e il fatto che sia quella el secondo tempo, sono due. "Prima di tutto è stato lo stesso Maradona a confermarlo nel libro Touched by God", si legge in una nota. "Ricordando di aver consegnato quella maglia proprio a Hodge. Per vent’anni è stata poi conservata nel National Football Museum. Inoltre è stato commissionato alla società ‘Resolution Photomatching’ lo studio di molte fotografie della partita per accertarsi dell’autenticità della maglia in ogni suo dettaglio".

Risultati, va detto, che Sotheby’s ha messo in evidenza nel catalogo di vendita: "Abbiamo lavorato con Resolution Photomatching esaminando i dettagli su vari elementi dell’articolo, tra cui la toppa, le strisce e la numerazione. È stato accertato che Maradona ha sì cambiato maglia durante l’intervallo, ma che quella regalata a Hodge è la casacca con cui ha segnato i due gol all’Inghilterra".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved