Le malattie più diffuse: clamidia, gonorrea, trichomoniasi e sifilide (Ti-Press)
SALUTE
06.06.2019 - 21:030

Ogni giorno 1 milione di casi di malattie a trasmissione sessuale

Secondo i dati dell'Oms 376 milioni di persone tra i 15 e 49 anni rimangono contagiate da infezioni sessualmente trasmissibili curabili ogni anno

Ogni giorno nel mondo più di un milione di persone tra i 15 e 49 anni rimangono contagiate da infezioni sessualmente trasmissibili curabili, per un totale di 376 milioni di nuovi casi l'anno di clamidia, gonorrea, trichomoniasi e sifilide. Lo rende noto l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) nel suo ultimo bollettino.

"Siamo di fronte ad una preoccupante mancanza di progressi nell'arginare la diffusione di queste malattie nel mondo - commenta Peter Salama, direttore esecutivo per la copertura sanitaria universale dell'Oms - Questo è un campanello d'allarme, serve uno sforzo congiunto per assicurare a tutti e ovunque l'accesso ai servizi di prevenzione e terapia".

Secondo i dati dell'Oms, nel 2016 nel mondo ci sono stati 127 milioni di nuovi casi di clamidia, 87 milioni di gonorrea, 6,5 milioni di sifilide e 157 milioni di trichomoniasi. Se non trattate possono causare effetti cronici gravi, come malattie neurologiche e cardiovascolari, infertilità, gravidanze extrauterine, e maggior rischio di Hiv. La sifilide da sola si stima che sia stata la causa nel 2016 di 200mila parti di bambini nati morti e morti neonatali.

Rispetto al precedente bollettino del 2012, non c'è stato un calo sostanziale nelle infezioni esistenti e nei nuovi casi. In media, circa una persona su 25 nel mondo ha almeno una di queste malattie, in alcuni casi più di una contemporaneamente. Alcune di queste, come clamidia, gonorrea e sifilide, possono essere trasmesse anche durante la gravidanza e il parto, e nel caso della sifilide, anche tramite il contatto con sangue infetto e l'iniezione di droga. Eppure si tratta di malattie prevenibili proteggendosi durante i rapporti sessuali.

L'Oms raccomanda inoltre di monitorare in modo sistematico, per Hiv e sifilide, le donne incinte. Tutte queste infezioni possono essere trattate e curate con i farmaci disponibili, anche se le recenti carenze di penicillina benzatina hanno reso più difficile la terapia della sifilide, mentre l'aumento dell'antibioticoresitenza per la gonorrea è una minaccia crescente.

© Regiopress, All rights reserved