Wikimedia
Curiosità
25.02.2019 - 14:200

In pista con erba e coca, arriva il cane antidroga

Una prima italiana a Bormio, dove due labrador hanno scovato spinelli e cocaina nelle tasche di 9 sciatori: segnalati in Prefettura, rischiano patente e altre misure

Cani antidroga sulle piste da sci di Bormio. `È stata la seconda uscita per Grom e Grinder, due labrador in forza del nucleo cinofilo di Orio al Serio, solitamente in servizio alla scalo bergamasco. La Guardia di finanza del comando provinciale di Sondrio se li è fatti ''prestare'' per un servizio senza precedenti in Italia. Per motivi di sicurezza.

La prima volta, risale a due settimana fa. A Chiesa Valmalenco. Sempre in Valtellina. Domenica mattina per tre ore i due labrador, con il loro istruttore, sono rimasti fermi alla stazione a valle dell'ovovia di Bormio 2000. Bilancio?  Trentasette le persone che, stando al fiuto dei cani antidroga, sono venute a contatto con sostanze stupefacenti. Nove di loro aveva la droga in tasca, marijuana e cocaina: sette uomini e due donne, di età compresa fra i 25 e i 65 anni. Fra loro due sciatori arrivati dalla Repubblica Ceca.

Sono stati tutti segnalati alla Prefettura di Sondrio, come abituali consumatori. Rischiano il sequestro della patente, oltre ad altre misure amministratrive. Le dosi sono state sequestrate.

A Chiesa Valmalenco, una ventina le persone che erano venute a contatto di sostanze stupefacenti. Quattro quelle che avevano in tasca uno spinello. I controlli con cani antidroga sulle piste da sci della Valtellina continuano a sorpresa sino alla fine della stazione sciistica. Lo scopo è quello di assicurare la massima sicurezza sulle piste da sci.

(Immagine d'archivio)

Potrebbe interessarti anche
Tags
piste
piste sci
bormio
labrador
cani antidroga
cani
sci
due labrador
© Regiopress, All rights reserved