Curiosità
22.01.2019 - 09:030

In Cina i giovani per risparmiare vivono in casa anziani

Il progetto prevede l'affitto a studenti o giovani al primo impiego di una camera in cambio di venti ore alla settimana di volontariato. 

Il paese del Dragone cerca una soluzione al gravoso problema di una popolazione che sta diventando per la maggior parte anziana. E lo fa offrendo a prezzi bassi una stanza nelle strutture per anziani in cambio di volontariato. Lo rendo noto un articolo di 'Vanity Fair'. Trecento yuan, circa 45 franchi, per una stanza con un bagno è un affare in molti posti, ma ad Hangzhou, capitale del Zhejiang, nella Cina orientale, e sede del gigante di e-commerce Alibaba, lo è ancora di più, visto che affittare un appartamento può costare fino a dieci volte tanto. Ecco perché, quando è apparso l’annuncio in molti si sono fatti avanti. Anche se significava andare a vivere in una casa di cura e occuparsi degli ospiti anziani. Essere la nazione che invecchia più velocemente al mondo, ha portato la Cina ha dover trovare soluzioni rapide ad un problema che è sì globale, ma che in questo paese, senza riforme adeguate, fermerebbe la crescita e muterebbe equilibri fondamentali acquisiti da tempo. Ed è qui che si inserisce il progetto della residenza Rayo de Sol, un programma, già testato con successo in altri paesi, che prevede di offrire in affitto a studenti o giovani al loro primo impiego, una camera all’interno del centro per anziani, in cambio di almeno venti ore alla settimana da trascorrere insieme a loro. 

Tags
giovani
cina
casa
cambio
© Regiopress, All rights reserved