Curiosità
28.11.2018 - 13:020
Aggiornamento 16:59

Scoperta una maschera di pietra di 9'000 anni

Il ritrovamento è avvenuto a Pnei Hever, in Cisgiordania. Il raro esemplare, che rappresenta un volto umano con lineamenti raffinati, risale al neolitico

Il Dipartimento israeliano per le antichità ha annunciato oggi il ritrovamento di una maschera di pietra vecchia di 9000 anni. Si tratta di un esemplare molto raro, secondo l'istituto, perché finora si aveva notizia di sole altre 15 maschere di quell'epoca in tutto il mondo.

Domani sarà esposta al pubblico al Museo Israel di Gerusalemme, nel corso di un convegno di archeologia.

La scoperta risale a mesi fa, quando funzionari del Dipartimento hanno appreso dell'esistenza della maschera, trovata a Pnei Hever (presso Hebron, Cisgiordania), e sono riusciti a venirne in possesso. In questi mesi nei laboratori del Dipartimento delle antichità è stata verificata la sua autenticità ed è stato stabilito il periodo a cui essa risale, il neolitico.

La maschera, perfettamente simmetrica, rappresenta un volto umano con lineamenti raffinati. Presenta fori per gli occhi e la bocca, mentre la dentatura è stata incisa in dettaglio con uno scalpello. Secondo i ricercatori poteva essere applicata su un volto umano (mediante lacci) oppure essere appesa ad un palo, possibilmente per riti propiziatori.

Tags
maschera
volto
pietra
volto umano
dipartimento
© Regiopress, All rights reserved