nissan-ariya-elettrica-per-tutti-i-gusti
Il design suggestivo suggerisce una forte presenza su strada, con coda rastremata che aggiunge dinamismo all’insieme. I cerchi arrivano a 20 pollici.
Auto e moto
09.12.2020 - 08:000
Aggiornamento : 17:34

Nissan Ariya, elettrica per tutti i gusti

Il nuovo Suv intermedio offre ampia scelta tra potenze, trazioni ed autonomia

di AS

Nissan non poteva mancare con una propria proposta elettrica nell'effervescente settore Suv/crossover: la Ariya è pronta al debutto, con commercializzazione prevista all’inizio del nuovo anno. La vettura spicca per il design particolarmente ricercato e “prezioso”, con tetto dalla curvatura  pronunciata verso la zona posteriore per aggiungere ulteriori spunti di dinamismo e tonicità ad un look molto moderno e suggestivo. Le dimensioni sono “classiche” per la categoria medio-alta, con una lunghezza di 4,60 metri combinata ad un ingombro in larghezza pari a 1,85 m. Sul piano meccanico, la Ariya sfrutta il pianale EV di progettazione inedita, specifico per vetture concepite dall’origine per la sola propulsione elettrica; la batteria è alloggiata sotto al pavimento, con ampia combinazione tra potenze, sistemi di propulsione (anteriore oppure integrale) e differenti capacità di accumulatore che danno origine ad una gamma particolarmente articolata.

Alla base ci sono le versioni 2WD: con batteria da 63 kWh e motore da 218 cv per un’autonomia fino a 360 km, oppure accumulatore da 87 kWh, 242 cv e percorrenza fino a 500 km. La trazione integrale elettrica è ottenuta con l’introduzione di una seconda motorizzazione per azionare le ruote posteriori, secondo la tecnologia Nissan r-4ORCE a gestione elettronica con ripartizione indipendente e “proattiva” della spinta su ciascuna ruota: le batterie in questo caso sono sempre da 63 oppure 87 kWh con autonomie da 340 a 460 km, mentre le potenze sono su tre livelli: 279 cv, 306 cv oppure 394 cv, quest’ultimo livello riservato alla versione di vertice Performance in grado di spuntare uno scatto 0-100 km/h in 5,1 secondi. La velocità massima è limitata a 160 km orari per le varianti 2WD e fino a 200 km/h per le 4WD. Tutte le versioni di Ariya possono supportare la ricarica rapida fino a 130 kW su reti pubbliche ad alta potenza; il caricatore di bordo è da 7,4 kW con batteria da 63 kWh, oppure trifase da 22 kW su quelle da 87 kWh.

L’abitacolo prevede un arredo decisamente moderno e futurista, con comandi a pulsanti ridotti al minimo, superfici levigate e grandi schermi frontali, doppi da 12,3” di diagonale ciascuno con nuova generazione di comandi vocali per il controllo delle svariate funzionalità. La connettività in rete è permanente ed include tutta la serie di servizi aggiuntivi on-line, mentre gli ausili alla guida di ultima generazione includono tutte le funzionalità estese a completamento dei servizi di base, inclusa la variazione adattiva della velocità impostata dal regolatore di andatura tenendo conto anche dei dati cartografici verso la destinazione impostata.

© Regiopress, All rights reserved