laR+ Lettere dei lettori

Cassa malattia, la luce, il gas e il telefono, e poi?

29 settembre 2023
|

La stangata sulle Casse malattia è solo la ciliegia negativa su tutto il resto e mi spiego; come può un nucleo familiare del ceto medio oggi vivere, dopo l’affitto o il costo del mutuo, la Cassa malattia, la luce, il gas, il telefono, le assicurazioni casa e auto; mi chiedo cosa resta per mangiare, forse i soldi per il pane raffermo e basta.

Mi domando se capita una spesa imprevista come il dentista, la riparazione o il cambio di un elettrodomestico o il cambio abiti per i bambini, come si può fare? “Miracoli”.

Certo sentire candidati alle federali dire che ciò è il risultato di una pericolosa politica di regime, sono molto preoccupato delle nuove tendenze politiche che pensano che debba avere più diritti un lupo di quella famiglia del ceto medio di cui ho parlato prima.

Forse oggi trovare una soluzione sarà arduo, ma va trovata, siccome ogni mattina che noi ci alziamo dobbiamo avere il pane se possibile non raffermo da mangiare.

I più grandi errori sono stati fatti a mio avviso dal 1990 in poi, siccome abbiamo assecondato idee politiche alternative che seppur con ideali anche positivi sono economicamente state difficili da sostenere e oggi ne paghiamo i risultati; pensavamo di avere la botte piena e la moglie ubriaca e abbiamo sbagliato.

In conclusione, sentendo i dibattiti spero che i 10 che verranno eletti sappiano capire che la famiglia del ceto medio che ho citato prima crede in loro e che risolvano i veri problemi e non i proclami.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE