che-ridicoli
laR
 
01.07.2022 - 09:36
di Silvia Rauch, Bellinzona

Che ridicoli?

Venerdì 17 laRegione riportava la notizia del gruppo "How ridiculous" e nella versione online era visibile un loro video. Non sono riuscita a guardarne nemmeno un minuto, più che ridicoli (il giornale parla di attività insensate) mi sembrano dementi: si divertono a "gettare oggetti di vario tipo e dimensioni da una diga per vedere l’effetto che fa sul terreno e su altri oggetti collocati nel prato sottostante", manco fossero scienziati dell’Empa testando materiali. Pure un’incudine su una macchina e una tazza di un water: chissà se l’incudine simboleggia l’acutezza della loro intelligenza e la tazza del gabinetto dove finisce. Dopo una prima performance nel 2018 al Luzzone, sono tornati e l’Otr si dichiara "felice di comunicarlo" sottolineando che "sono dei veri professionisti". Non lo metto in dubbio, qualche dote l’avranno pure, ma trovo discutibile per che fini le utilizzano.

Quello che mi lascia più allibita è il successo che hanno: più di 10 milioni d’iscritti al loro canale YouTube e più di 60 milioni di visualizzazioni uno dei video di maggior successo. E ciò mi suscita alcune domande: oggigiorno, per aver successo e fare soldi, si è disposti a tutto, non esistono più né regole né etica? E come mai il successo di certe idiozie? Dove stiamo andando come società? Basta fare una "passeggiata" per le reti sociali per rendersene conto. Non c’è poi da stupirsi se mancano lavoratori per vari settori, e diventerà sempre più difficile coprire posti di lavoro umili ma necessari, spesso pagati una miseria. Gettare oggetti oltre che inutile e insensato, mi sembra stupido e deleterio. E mi domando che turisti si spera di accogliere con questo tipo di pubblicità? Intanto sarebbe già un piccolo successo se non ci sarà nessun giovane nostrano che voglia emulare tali azioni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
diga luzzone how ridiculous otr youtubers
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved