ucraini-in-elicottero
laR
 
18.06.2022 - 09:14
di Caroline Camponovo Berardi, Breno

Ucraini in elicottero

Leggo da un entusiasta giornalista della generosità delle imprese di elitrasporto che hanno offerto dei voli gratuiti ai rifugiati ucraini, che pare abbiano realizzato "un sogno a lungo rincorso". Dubito che sia così, visto che queste persone provengono piuttosto dagli agglomerati urbani della zona pianeggiante dell’Ucraina e non penso che l’elicottero sia un mezzo di trasporto conosciuto. Ma la generosità, il fare qualcosa per gli altri, non dovrebbe restare un’azione intima? Non è che dal momento che si sbandiera ai quattro venti diventa una campagna pubblicitaria? O il giornalista è passato di lì per puro caso? Alquanto improbabile.

Assieme alle guerre, l’altro problema immenso che affligge il nostro presente è il cambiamento climatico. Allora io mi chiedo come si possa essere così irresponsabili da far volare due elicotteri solo per il gusto di farlo. Emissioni atmosferiche e rumore molesto che affliggono il nostro povero cantone e il mondo intero. Non sarebbe forse meglio integrare i rifugiati trasmettendo loro qualche altro valore che non sia la mera ricerca del piacere quando questo crea problemi agli altri e all’ambiente?

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
elicottero ucraini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved