aggregazione-bassa-leventina
laR
 
22.02.2022 - 07:21
di Giorgio Lavagno, consigliere comunale, Giornico

Aggregazione Bassa Leventina

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

In risposta a quanto scritto dall’ex Sindaco Giovanni Bardelli (laRegione 15.2.2022), a proposito dell’aggregazione della Bassa Leventina, si sappia dapprima che i milioni versati dallo Stato sarebbero stati insufficienti per poter realizzare anche gli investimenti riguardanti specificatamente il Quartiere di Giornico.
I membri di Giornico dell’allora Commissione di studio (Bardelli allora Sindaco e Scheurer allora Vicesindaco) non si sono curati di inserire nello studio proprio quegli interventi che riguardano, appunto, quello che sarà il Quartiere di Giornico.
In uno dei volantini distribuiti alla popolazione si attesta che ogni cittadino potrà far sentire la sua voce: a chi? E chi ci crede?
E il nome del Comune superficialmente e banalmente stabilito in "Sassi Grossi"?
Si dimentica la storia, di quando cioè le Vicinie Giornico-Bodio-Personico- Pollegio-Sobrio-Cavagnago-Anzonico furono inglobate nella Vicinia di Giornico.
Azzeccata invece la sede a Bodio: oltre che centrale, è circondata da ampi spazi, ha la possibilità di ampliare a piacimento eventuali necessari uffici, senza poi contare la maestosità della Casa comunale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
aggergazione bardelli bassa leventina lavagno
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved