Maggia
25.03.2021 - 18:22
Aggiornamento: 07.04.2021 - 16:52

Maggia, cultura, territorio e qualità di vita

di Fabrizio Sacchi, candidato Unità della Sinistra e Simpatizzanti al Municipio
maggia-cultura-territorio-e-qualita-di-vita

Da parecchio il comune di Maggia investe molto in questi settori, certo i posti di lavoro sono importanti, così come gli investimenti nelle strutture e negli aiuti sociali, ma non di “solo pane vive l’uomo” e la qualità della vita passa anche attraverso ricchezze non tangibili. Ecco perché risultano incomprensibili le richieste di alcuni settori del panorama politico locale, che vorrebbero annullare questi investimenti, a favore di istanze più schiettamente materiali. Fin dalla fondazione il gruppo Unità della Sinistra e Simpatizzanti di Maggia sostiene il concetto che la ricchezza della nostra valle risiede nella bellezza del territorio, conosciuto internazionalmente per la sua qualità. Perciò sosteniamo con forza i progetti che vanno a valorizzare e conservare questa importante risorsa, che, ricordiamo, è unica e non rinnovabile. Analogo discorso vale per la cultura. Un gerarca nazista, ministro della propaganda, dichiarò negli anni quaranta: – quando sento parlare di cultura metto mano alla pistola. – Ecco perché in una vera società democratica gli investimenti in questo settore sono indispensabili, per formare una coscienza civile, che aiuti a sviluppare la giusta sensibilità. Una cultura non elitaria ma che entri in punta di piedi nelle nostre vite e che ci accompagni donandoci piacere e gioia. Qualità di vita che è un insieme composto di più fattori, alcuni prettamente materiali altri meno tangibili. Abbiamo l’ambizione, come gruppo, di pensare che vivere a Maggia sia un’esperienza completa e non semplicemente un posto dove abitare.
L’Unità della Sinistra e Simpatizzanti continuerà a lavorare in questa direzione, convinta che sia la strada giusta per una società più giusta e attenta ai veri valori della vita.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved