Estero

L'industria dell'auto pigia sull'acceleratore

In novembre il numero di immatricolazioni di vetture in Europa è cresciuto del 6% rispetto allo stesso periodo del 2022

Mercato in fermento
(Keystone)
23 dicembre 2023
|

Nel mese di novembre nell'Europa Occidentale (Ue, Aels – Svizzera compresa – e Regno Unito) le immatricolazioni sono state 1'075'756, con una crescita del 6% sullo stesso mese del 2022.

Il consuntivo del gennaio-novembre di quest'anno – secondo i dati dell'associazione dei costruttori europei – chiude a quota 11'799'842 con una progressione del 16% sullo stesso periodo del 2022.

Nel mese di novembre la quota di auto elettriche in Europa sale al 16,4% rispetto al 15% di un anno fa, con 144'378 immatricolazioni, mentre il diesel rimane al 14%. Diversi mercati hanno contribuito a questa crescita con aumenti a doppia e tripla cifra, in particolare il Belgio (+150%), che ora è il quinto mercato più grande. In Germania, invece, le vendite di auto elettriche hanno subito una battuta d'arresto, con un calo del 23%, ma da inizio anno hanno raggiunto quasi 1,4 milioni di unità, con un aumento del 48% rispetto all'anno precedente, pari a una quota del 14%.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE