Spagna

Incendio a Tenerife, in cenere 2'600 ettari

Per le autorità spagnole quanto sta avvenendo sull'isola è ‘probabilmente l'evento più complicato’ degli ultimi decenni nell'arcipelago delle Canarie

Pompieri e soccorritori lavorano senza sosta
(Keystone )
17 agosto 2023
|

L'incendio che ha già devastato più di 2'600 ettari sull'isola spagnola di Tenerife è "probabilmente il più complicato" degli ultimi decenni nell'arcipelago delle Canarie, situato al largo della costa occidentale dell'Africa, ha dichiarato il presidente del governo regionale. Il rogo, scoppiato martedì sera, sta imperversando in un'area di boschi e gole nel Nord-est dell'isola.

Secondo gli ultimi dati forniti dalle autorità, sono bruciati più di 2'600 ettari su un perimetro di oltre 30 chilometri. Questa mattina, il governo ha ordinato il confinamento della città di La Esperanza, nel comune di Rosario, mentre una decina di piccoli villaggi e frazioni di questa zona turistica sono stati evacuati per precauzione. In totale, le persone colpite sono circa 7'600. "La notte è stata molto dura. Questo incendio è probabilmente il più complicato che abbiamo avuto alle Canarie almeno negli ultimi 40 anni", ha dichiarato il presidente del governo dell'arcipelago, Fernando Clavijo, in una conferenza stampa a Tenerife. "Il caldo estremo e le condizioni meteorologiche stanno complicando il lavoro dei vigili del fuoco", ha aggiunto. Più di 250 persone e 17 aerei sono mobilitati contro le fiamme. Mobilitata anche l'Unità militare di emergenza.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE