stati uniti

Evasione fiscale: il figlio di Biden patteggia

Trump all'attacco: ‘Per lui solo una multa, io tartassato. Questo sistema è bacato’

Joe e Hunter Biden
(Keystone)
20 giugno 2023
|

Un altro procedimento legale incombe sulle elezioni Usa del 2024. Per un ex presidente americano che per la prima volta nella storia andrà a processo per accuse federali, c'è per la prima volta il figlio di un presidente in carica che è stato incriminato e, almeno per quanto riguarda un filone d'inchiesta, si è dichiarato colpevole.

Nel giorno in cui la giudice Aileen Cannon ha annunciato che il processo a Donald Trump per le carte classificate portate a Mar-a-Lago inizierà tra poco meno di due mesi, il 14 agosto, gli avvocati di Hunter Biden hanno comunicato di aver raggiunto un accordo preliminare con i procuratori sulla dichiarazione di colpevolezza per due reati minori di evasione fiscale e per il possesso illegale di una pistola.

Evitata la galera

Il patteggiamento, che dovrà essere approvato da un giudice federale, riguarda l'evasione di 1,2 milioni di dollari nel 2017 e 2018, somma che il figlio del presidente ha detto di aver restituito al fisco. Il 53enne ammetterà inoltre di aver mentito sulla sua dipendenza dalle droghe per acquistare un'arma. Complessivamente i procuratori dovrebbero raccomandare due anni di libertà condizionata e una misura alternativa per la pistola, risparmiando così la galera al First son.


Keystone
La famiglia Biden: Joe e Jill con i figli Hunter e Ashley

Accordo non piaciuto ai repubblicani

L'accordo ha scatenato l'ira dei repubblicani, Trump in primis, che da quattro anni imputano ad Hunter, e di conseguenza al padre, ogni sorta di crimine da loschi traffici in Cina al lavoro di lobbista per una compagnia energetica in Ucraina che, sostengono, avrebbe condizionato la politica di Joe Biden verso il Paese quando era vicepresidente. "Il dipartimento di Giustizia controllato da Biden ha appena cancellato centinaia di anni di responsabilità penale dando a Hunter una semplice multa stradale", ha attaccato il tycoon accusando il sistema americano di essere "bacato".

L'ex presidente continua a usare questa linea anche per quanto riguarda le inchieste che lo riguardano rilanciando, in un'intervista a Fox news, che Biden "ha centinaia di scatoloni di documenti segreti". Lo speaker della Camera Kevin McCarthy ha bollato la giustizia americana come un "sistema a due livelli". "Se sei il principale oppositore politico del presidente, il dipartimento cerca di mandarti in galera, se sei il figlio del presidente ottieni un accordo vantaggioso".


Keystone
Una scritta dei fan di Trump contro la famiglia Biden

Il presidente: sosterrò sempre Hunter

Biden, che in questi anni ha sempre difeso il figlio ribadendo di avere fiducia in lui, ha sottolineato che lui e Jill "amano e sostengono Hunter" e non commenteranno ulteriormente il caso. Ma lo scapestrato avvocato laureato a Yale che, dopo la morte per cancro del fratello Beau nel 2015, è entrato in una spirale di droga e depressione resta una spina nel fianco per il presidente e la sua corsa alla rielezione.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE