ULTIME NOTIZIE Estero
la guerra in ucraina
4 ore

La Lettonia oscura il canale indipendente russo Dozhd

‘Sostiene la guerra’. Navalny protesta: ‘Errore, è un favore a Putin’
Estero
4 ore

L’Iran non cede sul velo e minaccia di bloccare i conti

Via la polizia morale nel piano di Teheran: ‘Misure punitive più moderne’. La protesta continua
Confine
7 ore

La Como-Lecco sarà elettrificata entro il 30 giugno 2026

Palazzo Lombardia fornisce il cronoprogramma aggiornato. Entro il prossimo aprile terminerà la progettazione. Cantieri al via a inizio 2025.
Estero
9 ore

Trovato il corpo della dodicesima vittima della frana di Ischia

Il corpo è in via di identificazione, ma l’identità dell’ultima dispersa è già nota
Confine
10 ore

Luino-P. Ceresio, riapre stasera la strada travolta dalla frana

L’Anas ha deciso che, dalle 18, la statale è percorribile a senso alternato. I lavori di messa in sicurezza dureranno fino al 23 dicembre
Estero
16 ore

L’Indonesia vieta il sesso e la convivenza prima del matrimonio

Gli atti che diventano ora reato potranno essere denunciati solo dal coniuge, dai genitori o dai figli. La legge è valida anche per gli stranieri
Estero
17 ore

La Cina saluta Jiang Zemin. Xi: ‘Un grande marxista e leader’

Il presidente cinese ha chiuso con l’elogio funebre la cerimonia solenne per lo scomparso predecessore
la guerra in ucraina
1 gior

Kiev attacca in Russia: colpite due basi

Missili, morti e blackout provocati dall’esercito del Cremlino. Putin sul ponte in Crimea. Caduto un razzo russo in Moldavia
Estero
1 gior

Scioperi e proteste in Iran, ‘impiccheremo i rivoltosi’

I Pasdaran promettono il pugno di ferro contro i manifestanti. Solidarietà a chi scende in strada in 40 città da parte dei negozianti
Confine
1 gior

Due frane rendono la vita difficile ai frontalieri

Gli smottamenti si sono verificati nell’Alto Varesotto. Disagi lungo le vie di collegamento
Confine
1 gior

Cerca di sfuggire ai carabinieri e provoca un incidente

L’uomo, un 30enne, era ‘inseguito’ da una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per truffa
Germania
1 gior

Accoltellate due ragazzine mentre vanno a scuola, una muore

L’aggressore sarebbe scappato subito dopo in un centro di accoglienza per rifugiati, ma non è chiaro se vivesse nell’edificio
26.08.2022 - 21:52

Ucraina, allarme di Zelensky: ‘Sull’orlo del disastro nucleare’

Ad accrescere la confusione la distribuzione di compresse di iodio nella città di Zaporizhzhia, controllata da Kiev, a 45 km dall’impianto nucleare

Ansa, a cura di Red.Web e di Eloisa Gallinaro
ucraina-allarme-di-zelensky-sull-orlo-del-disastro-nucleare
Keystone

Sotto il tiro incrociato delle bombe vere, di quelle presunte e del fuoco di fila della disinformazione, la centrale nucleare di Zaporizhzhia illustra il livello di tensione tra Mosca e Kiev, mentre in Europa sale la preoccupazione e si guarda con qualche speranza alla visita, che si annuncia complicata, degli ispettori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea).

La Russia "ha portato l’Ucraina e il resto d’Europa sull’orlo di un disastro nucleare", ha attaccato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. L’artiglieria ucraina ha colpito l’area dello stoccaggio di isotopi radioattivi, hanno denunciato a loro volta le autorità municipali di Energodar, la città occupata dalle truppe russe dove sorge l’impianto.

Dopo l’allarme suscitato dalla disconnessione di ieri dalla rete elettrica ucraina, per la prima volta in 40 anni, a causa di incendi provocati da bombardamenti di cui Kiev e Mosca si sono accusati a vicenda, e le voci contrastanti che si sono rincorse per gran parte della giornata, oggi la compagnia nazionale di Kiev per l’energia Energoatom ha annunciato che la centrale è stata riconnessa e serve tutta l’Ucraina.

Durante i lavori per ricollegare i due reattori funzionanti, sui sei esistenti, Energoatom aveva rassicurato sul livello di sicurezza della centrale che riceve l’energia necessaria al suo fabbisogno interno "attraverso una linea proveniente dal sistema elettrico ucraino", smentendo le dichiarazioni alla televisione statale di Mosca di Vladimir Rogov, funzionario filorusso dell’area, secondo il quale l’energia sarebbe stata fornita solo alle zone occupate.

Lo stesso Rogov, qualche ora prima, aveva denunciato lo scoppio di un incendio nell’area della centrale. Ma più tardi le autorità filorusse che governano l’area, citate dall’agenzia di stampa ufficiale russa Tass, hanno rassicurato: "Non c’è nessuna ragione per sfollare i residenti dalle zone liberate della regione di Zaporizhzhia, la situazione della centrale è sotto controllo".

Ad accrescere la confusione è arrivata anche la distribuzione di compresse di iodio alla popolazione della città di Zaporizhzhia, questa controllata da Kiev, che si trova a 45 chilometri dall’impianto nucleare.

Situazione che resta estremamente preoccupante

"La situazione intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia rimane estremamente preoccupante", ha avvertito l’Alto rappresentante per la politica estera dell’Ue Josep Borrell. E il presidente francese Emmanuel Macron ha messo in guardia contro "l’utilizzo di impianti nucleari civili come strumento di guerra" perché "la guerra in ogni caso non deve minare la sicurezza nucleare del Paese, della regione e di tutti noi".

Continua intanto la corsa a ostacoli dei preparativi per la missione dell’Aiea che potrebbe tenersi all’inizio della prossima settimana, secondo indiscrezioni del quotidiano statunitense Wall Street Journal. Dal ministero per l’energia ucraino arrivano accuse alle forze russe che starebbero cercando di impedire la missione degli ispettori. Da parte sua Mikhail Ulyanov, rappresentante permanente russo presso le organizzazioni internazionali a Vienna, ha comunicato genericamente su Telegram che "sono in corso i preparativi per la visita della missione dell’Aiea".

Cautela, ma anche un briciolo di ottimismo, sono stati espressi dal direttore generale dell’organizzazione, Rafael Grossi, secondo il quale si tratta di una "missione difficile", ma che potrebbe aprire la strada alla presenza permanente di esperti nella centrale.

Sul terreno proseguono gli attacchi russi anche se, secondo i servizi segreti britannici, in generale l’offensiva è in una fase di stallo a causa delle scarse performance dei generali di Mosca e della forte resistenza ucraina.

Due civili sono rimasti uccisi e tre feriti durante i bombardamenti russi nella regione di Kharkiv. Sotto tiro anche l’area di Dnipropetrovsk, nel sud del paese, dove l’amministrazione militare ucraina ha contato nove attacchi missilistici e di artiglieria.

Nubi fosche continuano ad addensarsi sull’orizzonte di quella pace che sembra allontanarsi sempre di più: i negoziati con la Federazione russa sono una "condanna a morte", ha sentenziato Mikhailo Podolyak, il consigliere più ascoltato di Zelensky, in un’intervista al quotidiano statunitense The Hill. Il presidente "è nettamente contrario", ha tagliato corto.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved