ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
1 ora

Covid, età media dei decessi in calo negli Stati Uniti

Dai 78 anni del 2020 ai 69 anni del 2021. Tra le ragioni la maggiore copertura vaccinale degli anziani e le specifiche misure preventive
Betlemme
2 ore

Betlemme con l’abito natalizio: acceso l’Albero

Entrano nel vivo in Cisgiordania le festività. E tornano i pellegrini: con 90mila prenotazioni dagli Stati Uniti ritrovate le cifre del 2017
Indonesia
3 ore

All’asta un arcipelago indonesiano con più di 100 isole

Widi Reserve, una sorta di paradiso terrestre incontaminato, in vendita al miglior offerente. Per partecipare serve un deposito di 100’000 dollari
Estero
3 ore

Continua a guadagnare quota il traffico aereo

Movimenti saliti del 45% a ottobre. Quasi colmato il drastico abisso scavato dalla pandemia di coronavirus
Confine
5 ore

Vende cocaina nel parcheggio del supermercato, arrestato

In manette un 25enne albanese fermato a Tavernola mentre cedeva la dose a un ticinese. Sequestrati anche 17mila euro.
Confine
5 ore

Sarà trasferita a Sondrio la truffatrice fermata a Brogeda

La 70enne che viveva in Ticino è accusata di aver raggirato numerosi anziani nel Nord Italia. Lunedì 5 dicembre l’interrogatorio in carcere.
Uganda
6 ore

C’è il Mondiale, niente telefonino per le guardie carcerarie

L’eccitazione per l’evento potrebbe distrarre i funzionari e favorire le evasioni. Personale invitato a tenere alta la guardia
Ucraina
9 ore

Emergenza blackout nella regione di Kiev

Solo dopo l’aumento delle capacità del sistema elettrico sarà possibile procedere con le interruzioni di corrente di stabilizzazione
Italia
10 ore

Risveglio con la terra che trema nelle Eolie

Avvertita in tutta la provincia di Messina e nel capoluogo la scossa di magnitudo 4,6 registrata alle 8.12 a sud dell’isola di Vulcano
Giappone/Indonesia
10 ore

Allerta per un possibile tsunami in Giappone

A provocarlo è stata l’eruzione del vulcano Monte Semeru, sull’isola indonesiana di Giava
Stati Uniti
18.07.2022 - 19:42
Aggiornamento: 19:58

Al via il processo all’ex stratega di Trump Steve Bannon

Bannon è accusato di oltraggio al Congresso per aver rifiutato di testimoniare davanti alla commissione d’inchiesta sull’assalto a Capitol Hill

Ats, a cura di Red.Web
al-via-il-processo-all-ex-stratega-di-trump-steve-bannon
Keystone

In America va in scena lo ‘Steve Bannon Show’. L’ex stratega dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è presentato oggi in tribunale per l’avvio del suo processo: è accusato di oltraggio al Congresso per essersi rifiutato di testimoniare davanti alla commissione d’inchiesta sull’assalto del 6 gennaio a Capitol Hill. Se condannato, rischia da un minimo di 30 giorni fino a un massimo di due anni di carcere.

Giacca e camicia scure, pantalone grigio, Bannon ha salutato sorridendo la piccola folla radunata davanti al palazzo di Giustizia.

"È una buona giornata", ha esordito ostentando sicurezza all’avvio di una settimana cruciale, forse quella della resa dei conti, per il suo ex capo. Oltre al suo processo sono infatti attese giovedì nuove rivelazioni da parte della commissione sul 6 gennaio che, in prima serata, fornirà agli americani un resoconto minuto per minuto di quello che Trump fece – e soprattutto non fece – durante l’insurrezione. Venerdì invece l’ex presidente si riprenderà la scena con un comizio in Arizona durante il quale sfiderà a distanza il suo ex numero due Mike Pence, in visita nello Stato nella stessa giornata.

Per Bannon e Trump il processo che si è aperto è un banco di prova importante in vista soprattutto della possibile ricandidatura alla Casa Bianca dell’ex presidente nel 2024. Bollato da Time come il ‘grande manipolatore’ e definito da molti il ‘Rasputin di Trump’, Bannon ha cercato fino alla fine di evitare il processo. Ha addirittura fatto marcia indietro dicendosi disponibile a testimoniare davanti alla commissione del 6 gennaio per raccontare, in un’udienza pubblica e trasmessa in diretta, la sua verità.

Ma il suo dietrofront è arrivato troppo tardi. Ora deve difendersi davanti a una giuria e al giudice distrettuale nominato da Trump, Carl Nichols. Proprio Nichols ha spuntato le armi di Bannon respingendo la sua rivendicazione del ‘privilegio esecutivo’ e limitando di fatto la sua difesa alla mera comprensione o meno della scadenza fissata per rispondere alle richieste della commissione.

Bannon ha sempre negato ogni responsabilità per l’attacco del 6 gennaio, pur vantandosi di essere "l’architetto ideologico" degli sforzi per ribaltare il risultato delle elezioni del 2020.

Allontanato dalla Casa Bianca nel 2017 dallo stesso tycoon, Bannon non ha mai scaricato del tutto Trump e con il suo podcast ‘War Room’ – vietato sulle maggiori piattaforme social per i contenuti violenti – ha portato avanti teorie cospiratorie.

Già nel settembre 2020 si era spinto a delineare i passi che l’ex presidente avrebbe dovuto intraprendere per capovolgere il voto. Il 5 gennaio 2021 Trump e Bannon avrebbero parlato telefonicamente almeno due volte. E l’ex stratega era – secondo indiscrezioni – al Willard Hotel di Washington nei giorni precedenti all’assalto in qualità di componente del ‘command center’ dei fedelissimi di Trump, al lavoro giorno e notte per negare a Joe Biden la presidenza.

Proprio sui giorni precedenti il fatidico 6 gennaio la commissione speciale per l’assalto a Capitol Hill vuole sentire Bannon. E l’ex stratega, dopo un anno di rifiuti, è ora pronto a farlo: vuole raccontare la sua versione dei fatti, forse in accordo con Trump che, in un’eventuale testimonianza del suo ex braccio destro, potrebbe contare sull’unica voce amica di fronte a una commissione "fantoccio", come l’ha spesso definita, e dove siede la nemica per eccellenza Liz Cheney.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved