ULTIME NOTIZIE Estero
medio oriente
2 ore

Dall’Iran al Libano, la rivolta è donna

In piazza per rivendicare il diritto di non portare il velo oppure a rapinare banche che occultano i loro risparmi: un mondo messo a tacere alza la voce
italia
9 ore

Elezioni: ancora 109 posti in Parlamento da assegnare

Le donne sono la metà degli uomini. Per completare i nomi di deputati e senatori resta da capire cosa sceglieranno i leader che erano in più listini.
Estero
10 ore

‘Plebiscito per l’annessione’. Putin vuole smembrare l’Ucraina

Medvedev torna ad agitare lo spettro dell’atomica. Per i filorussi il 95% avrebbe votato a favore
mar baltico
10 ore

Perdite di gas da Nord Stream. Scambi di accuse: ‘Sabotaggio’

Danni “senza precedenti” nel tratto tra Danimarca e Svezia a 80 metri di profondità. E intanto il prezzo sale
Russia
13 ore

In sette giorni 66’000 russi sono entrati nell’Unione europea

La maggior parte, fuggita dopo la mobilitazione annunciata da Putin, è passata attraverso i valichi di frontiera finlandesi ed estoni
Stati Uniti d'America
13 ore

Elon Musk diventa il più ricco d’America

Scalzato l’ex ceo di Amazon Jeff Bezos. Al terzo posto il fondatore di Microsoft Bill Gates. Fuori dalla top ten Mark Zuckerberg.
inghilterra
14 ore

Ben 27 miliardi di monete dovranno essere sostituite con Cr3

Reso noto il nuovo sigillo dedicato a Carlo III, monogramma che sarà utilizzato su edifici pubblici, documenti, francobolli e invii postali
Confine
15 ore

Scacchi, al Trofeo Castello in Valsolda vince Luca Baluta

La quinta tappa del VII° Grand Prix under 16 della Svizzera italiana si è tenuta sabato 24 settembre
LA GUERRA IN UCRAINA
17 ore

Un agosto a Kaliningrad

Il mio amore per la Russia non può giustificare l’Operazione militare speciale in Ucraina.
07.07.2022 - 10:36
Aggiornamento: 15:41

Media britannici: ‘Boris Johnson si dimetterà oggi’

Anche il neocancelliere Zahawi sollecita ‘BoJo’ a ritirarsi. Secondo la Bbc il nuovo primo ministro dovrebbe entrare in carica in autunno

Ats, a cura di Red.Web
media-britannici-boris-johnson-si-dimettera-oggi
Keystone

Con le dimissioni, una dopo l’altra, di vari ministri britannici, il governo di Boris Johnson è ormai disgregato. Secondo i media britannici il premier ha ceduto ed è pronto ad annunciare le sue dimissioni oggi. La Bbc precisa che un nuovo primo ministro dovrebbe entrare in carica "in autunno". Boris Johnson parlerà alla nazione in giornata. Dovrebbe essere entro le 12 locali, le 13 in Svizzera.

‘BoJo’ rimarrebbe però primo ministro ancora per un po’, riferisce Chris Mason, political editor della Bbc. Le elezioni interne per la scelta di un nuovo leader Tory verrebbero infatti convocate durante l’estate, con l’idea che il vincitore o la vincitrice possa essere annunciata nelle prossime settimane e – automaticamente – subentrare poi a Johnson anche alla guida del governo britannico "in autunno".

Anche il neocancelliere sollecita Johnson a dimettersi

Il neocancelliere dello Scacchiere britannico, Nadhim Zahawi, nominato da Boris Johnson appena due giorni fa, ha unito oggi la sua voce a quelle di chi chiede al primo ministro Tory di lasciare, sullo sfondo dei contraccolpi dello scandalo Pincher e mentre continuano le dimissioni dal suo governo.

Un’emorragia di ministri

L’ultimo abbandono è stato appena annunciato dalla ministra dell’Istruzione, Michelle Donelan, pure designata solo martedì. Johnson deve "fare la cosa giusta e dimettersi adesso", a questo punto, ha detto Zahawi, commentando il rifiuto opposto ancora ieri sera dal primo ministro a farsi da parte.

La rottura dei ranghi dei due ministri di fresca nomina rende la situazione di Johnson e il suo tentativo di resistere di fronte alla rivolta montante, "quasi impossibile da difficile che era", commenta la Bbc. Specialmente quella da parte di Zahawi, a cui il premier aveva affidato la politica economica e la responsabilità di presentare provvedimenti destinati a cercare di consolidare il consenso dei suoi sostenitori residui e degli incerti nel gruppo di maggioranza in Parlamento.

Circa 50 abbandoni in meno di tre giorni

Altri 5 fra viceministri e sottosegretari si sono dimessi solo da stamattina, portando il totale delle defezioni dal governo a circa 50 fra posizioni senior e junior in meno di tre giorni. Mentre pure la attorney general, Suella Braverman, ha sollecitato ieri sera le dimissioni di BoJo come l’unica via d’uscita a questo punto, anticipando fin d’ora di volersi unire alla schiera degli aspiranti candidati alla sua successione come leader Tory (e quindi premier).

Sia Zahawi sia Donelan hanno detto oggi di avere il cuore spezzato, dopo che ancora ieri il premier aveva rigettato il loro consiglio a "dimettersi con dignità" spontaneamente, vista la situazione.

Leggi anche:

Anche i ministri ancora fedeli chiedono a Johnson di lasciare

Dopo gli scandali, Johnson nomina due nuovi ministri

Proseguono le defezioni nel governo di Boris Johnson

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved