malta-il-killer-di-caruana-pagato-per-ucciderla-solo-affari
Keystone
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
34 min

Frasi sull’Olocausto, Abu Mazen denunciato in Germania

La polizia conferma una denuncia da parte di un nipote di sopravvissuti ai crimini nazisti. Ma c’è il nodo dell’immunità diplomatica
Italia
2 ore

Maxi sequestro di marijuana in provincia di Bari

Nella centrale per il confezionamento clandestino, trovati 900 kg di stupefacente. In manette due persone
Stati Uniti
2 ore

Scontro tra due Cessna nei cieli della California

Secondo la Federal Aviation Administration, a bordo c’erano in totale tre persone. Ancora da stabilire il numero di vittime
Stati Uniti
4 ore

Trump aveva sottratto carte su sicurezza nazionale

È quanto indicano i documenti procedurali legati alla perquisizione della villa in Florida dell’ex presidente degli Stati Uniti
stati uniti
12 ore

‘Trump ha sottratto carte relative alla sicurezza nazionale’

È quel che rivela la Cnn citando i documenti del giudice Reinhart: l’ex presidente avrebbe cercato di ostruire un’indagine federale
austria
13 ore

Tempesta di vento: 5 morti, tra cui 2 bambini

Due vittime anche in Italia per il maltempo. Inondazioni in Cina, incendi con almeno 38 morti in Algeria.
la guerra in ucraina
14 ore

Erdogan da Zelensky: ‘La Turchia sta con Kiev’

L‘incontro con il capo di Stato turco e il Segretario dell’Onu Guterres. Allarme rosso su Zaporizhzhia: ’Non diventi una nuova Chernobyl’
pacifico
14 ore

Usa e Taiwan lanciano negoziati commerciali, ira della Cina

Sale ancora la tensione con Pechino dopo la visita di Pelosi a Taipei
Estero
16 ore

Per eludere fisco e obblighi vaccinali si inventano una nazione

Lo Stato Teocratico Antartico di S. Giorgio, con tanto di capo di Stato, governo, ministri concede ‘documenti’ e vantaggi fiscali. Ma non esiste
Confine
17 ore

Chiasso-Brogeda, fermato un traffico di rifiuti speciali

Si tratta di un ingente quantitativo di apparecchiature elettriche ed elettroniche non conformi alla normativa europea e nazionale di transito
06.07.2022 - 13:12
Aggiornamento: 15:39
Ats, a cura di Red.Web

Malta, il killer di Caruana: pagato per ucciderla, solo affari

L’assassino della giornalista maltese, morta per un’autobomba nel 2017, ha spiegato il suo ruolo di sicario prezzolato in un’intervista con la Reuters

L’assassinio di Daphne Caruana Galizia, la giornalista maltese dilaniata da una bomba piazzata nella sua auto e fatta esplodere a pochi metri dalla sua abitazione il 16 ottobre 2017, è stato "just business", un affare come un altro, per uno degli autori materiali del delitto, il killer professionista George Degiorgio che venne individuato e arrestato già nel dicembre 2017 assieme al fratello Alfred e al complice Vince Muscat.

Degiorgio ha confessato il suo ruolo nell’omicidio in una intervista con l’agenzia Reuters i cui contenuti sono stati anticipati dal Times of Malta.

Nel corso dell’intervista ha precisato che "se avessimo saputo chi era, avremmo chiesto 10 milioni di euro, non solo 150mila" ed è tornato a ribadire di avere le prove che "implicano altre persone" nell’omicidio del 2017, ma anche quelle di un "precedente tentativo commissionato nel 2015 da un alto personaggio politico e poi abortito" e del "coinvolgimento di due membri del governo che furono complici di una tentata rapina" alla sede centrale della Hsbc nel 2010. Prove finora respinte dal governo, che ha l’ultima parola sulle richieste di perdono.

Il quotidiano maltese collabora con Reuters nel "Daphne Project", consorzio giornalistico che prosegue il lavoro della giornalista ed ha permesso ad esempio di stabilire i legami corruttivi tra due membri del governo Muscat (il capo di gabinetto Keith Schembri e il ministro Konrad Mizzi) e il tycoon maltese Yorgen Fenech. Quest’ultimo è stato arrestato nel novembre 2019 e rinviato a giudizio come mandante dell’assassinio, individuato grazie alla confessione dell’intermediario Melvin Theuma. Un tassista, allibratore clandestino e usuraio entrato in confidenza con Fenech il cui nome arrivò alla polizia da Vince Muscat.

Theuma nell’autunno ottenne il condono tombale per la sua testimonianza e le prove che incastravano Fenech. Muscat ha patteggiato una pena a 15 anni e il condono per altri reati. Grazie alla sua testimonianza nel febbraio 2020 sono stati arrestati anche i fornitori degli ordigni esplosivi, i fratelli Robert e Adrian Agius e il loro socio Jamie Vella (gang legata alle cosche siciliane in vari traffici, dal contrabbando di carburanti, armi e droga al riciclaggio di denaro), ma finora non sono stati implicati uomini politici nel complotto che ha portato all’assassinio.

Fenech, cercando di ottenere anch’egli il perdono (sempre rifiutato), subito dopo l’arresto sostenne che il vero ispiratore fosse l’ex ministro dell’economia Chris Cardona. Successivamente ha accusato Keith Schembri, col quale ha avuto strettissimi rapporti e informazioni fino a pochi minuti prima dell’arresto.

"Le parole dello stesso George Degiorgio dimostrano che è un assassino a sangue freddo privo di ogni scrupolo, che non merita alcuna attenuante" ha commentato Matthew Caruana Galizia, uno dei figli di Daphne.

L’intervista al killer sarà pubblicata integralmente nei prossimi giorni, ma in essa Degiorgio da una parte si dice anche "dispiaciuto" per la morte della giornalista, dall’altra ribadisce la volontà di testimoniare in aula contro "il politico top" che due anni prima aveva già cercato di uccidere Daphne. In una dichiarazione rilasciata dai loro legali, i due fratelli killer – che sono in detenzione preventiva sin dal giorno dell’arresto, così come tutti gli altri protagonisti incluso Fenech – vogliono "divulgare tutto quello che sappiamo su altri delitti, bombe e reati" perché, sottolineano, "anche le famiglie delle altre vittime meritano giustizia".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
daphne caruana galizia malta
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved